search

Il blog di Laura Pirovano: appunti di viaggio, segnalazioni di giardini, proposte di plant design

Archivio Autore

Orticola 2022
/ News, Plant design

Orticola 2022

Anche se sotto pioggia scrosciante (benvenuta in questo periodo di siccità ma letale per i poveri espositori!!!) è sempre bello ...
Leggi Tutto
News in tema di corsi, fiere, libri e altro ancora. Fine aprile 2022
/ News

News in tema di corsi, fiere, libri e altro ancora. Fine aprile 2022

Arte 7-8 maggio 2022 Fondazione Monte Verità presenta GIARDINI IN ARTE 2022, la rassegna annuale dedicata al rapporto tra Arte ...
Leggi Tutto
A settembre torna in presenza l'International Meeting di Bergamo
/ News

A settembre torna in presenza l’International Meeting di Bergamo

INTERNATIONAL MEETING 23-24 settembre 2022 Sono attesi sul palco del Teatro Sociale, i seguenti straordinari relatori: Kate Cullity (AU); Juan ...
Leggi Tutto
Nel segno del giglio aprile 2022
/ Plant design

Nel segno del giglio aprile 2022

Dopo tre anni sono tornata a Colorno per la bella manifestazione annuale 'Nel segno del giglio'. Devo dire che la ...
Leggi Tutto
Orticola torna a maggio dopo due anni
/ Plant design

Orticola torna a maggio dopo due anni

In equilibrio con la Natura, vivere tra le piante è un bisogno innato: da giovedì 5 dalle 14,00 alle 18,30 ...
Leggi Tutto
Rossini Art Site: un giardino di arte ambientale in Brianza
/ Giardini

Rossini Art Site: un giardino di arte ambientale in Brianza

Una piacevole scoperta quella di questo luogo poco distante da Milano, a Briosco, un piccolo paese della Brianza, immerso in ...
Leggi Tutto
Il network Grandi giardini italiani festeggia i 25 anni con un libro edito da Franco Maria Ricci
/ News

Il network Grandi giardini italiani festeggia i 25 anni con un libro edito da Franco Maria Ricci

Introduzione di Judith Wave, Testo di Delfina Rattazzi, Antologia letteraria a cura di Caterina Napoleone 276 pp., 70 euro. Esiste ...
Leggi Tutto
News in tema di corsi, fiere, libri e viaggi...Aprile 2022
/ News

News in tema di corsi, fiere, libri e viaggi…Aprile 2022

Ambiente e sostenibilità Due ricercatori dell’Università di Torino, Francesca Barbero e Luca P. Casacci – docenti presso il Dipartimento di ...
Leggi Tutto
Premio Scarpa 2022: Natur-Park Schöneberger Südgelände e la natura urbana berlinese
/ Giardini

Premio Scarpa 2022: Natur-Park Schöneberger Südgelände e la natura urbana berlinese

La XXXII edizione, 2022 del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino è dedicata al  Natur-Park Schöneberger Südgelände e al ...
Leggi Tutto
Annalisa Metta, Selva e città, 3 marzo 2022. Intervento al XXXII Corso di aggiornamento del giardino storico di Padova
/ Giardini

Annalisa Metta, Selva e città, 3 marzo 2022. Intervento al XXXII Corso di aggiornamento del giardino...

Selva e città costituiscono nella cultura occidentale una coppia oppostiva e il 'selvatico' viene interpretato come 'ciò che precede la ...
Leggi Tutto
Daniel Boulens, Lione leader nella gestione ambientale. Intervento al XXXII Corso di aggiornamento del giardino storico di Padova
/ Giardini

Daniel Boulens, Lione leader nella gestione ambientale. Intervento al XXXII Corso di aggiornamento d...

Davvero interessante l'intervento di Daniel Boulens che ha illustrato con una molteplicità di dati ed esempi la straordinaria gestione ambientale ...
Leggi Tutto

Orticola 2022

Una bellissima composizione sui toni del giallo del Peccato vegetale

Anche se sotto pioggia scrosciante (benvenuta in questo periodo di siccità ma letale per i poveri espositori!!!) è sempre bello visitare gli stand di Orticola e scoprire ogni volta nuove piante e varietà. Bella questa edizione con alcune new entries come ad esempio il vivaio siciliano d’Aleo con una collezione di oltre 100 Passiflora (https://passiflorashop.com/it/) oppure Kimera Tropical di Paolo Vassallo che presenta la collezione di rare varietà da seme originarie del Costa Rica o Intragnola Giardino Botanico, associazione onlus di Laveno-Mombello, che presenta piantine di cedri del Libano da seme certificato di provenienza libanese e di Taxodium distichum prodotti “in casa”, nel giardino botanico del parco di villa Intragnola.

Tra i vivaisti ‘storici’ belle le proposte di Cascina Bollate di cui ho ammirato una malvacea stupenda Alyogyne delightfully e una rosa rugosa dai fiori a mazzetti rosa acceso Rosa Pink Grootendorst, la collezione di Deutzia di Beatrice Consonni, le proposte di Nifantani, come diversi Calicanthus, lillà piccoli (Syringa Red pixie) e Robinia ‘Casque Rouge’,  il bellissimo salice ‘Hakuro Nishiri’ del Vivaio Cappellini, le tante proposte del Peccato vegetale come il piccolo cisto con portamento prostrato (Cistus x corbariensis) o la deliziosa primulacea Dodecatheon meadia o ancora i piccoli arbusti mediterranei del Salto del prete come Myrtus tarantina ‘Pumila’, una bella alternativa a piccoli bossi o ancora la collezione di Aspidistra del Quadrato di giardino.

Ecco una galleria di immagini

Abelia masonenis, molto profumata

Alyogyne delightfully

Calicanthus Athens

Digitalis Illumination Cherry Brandy

Gelso nano

Myrtus tarantina pumila

DEUTZIA YUKI CHERRY BLOSSOM : piccola e compatta

PASSIFLORA DAMSEL’S DELIGHT RUSTICA come anche Fata confetto e Snow Queen con fiore bianco

PHLOX DIVARICATA BLUE MOON

ROBINIA CaSQUE ROUGE

SYRINGA RED PIXIE PICCOLA

SALIX INTEGRA HAKURO NISHIKI

ROSA PINK GROOTENDONST, una rugosa con leggera rifiorenza

 

News in tema di corsi, fiere, libri e altro ancora. Fine aprile 2022

Arte

  • 7-8 maggio 2022 Fondazione Monte Verità presenta GIARDINI IN ARTE 2022, la rassegna annuale dedicata al rapporto tra Arte e Natura con il progetto Molecole d’acqua di Enrica Borghi. Per info monteverita.org

Concorsi e premi

Corsi e convegni

  • 24-25 maggio 2022, 10° Convegno nazionale AICG, I centri di giardinaggio: terra fertile per il nostro futuro, Centro Congressi, Riva del Garda (TN). Il convegno sarà trasmesso anche in diretta streaming. decimo convegno nazionale AICG_22docx

Fiere e vivai

Giardini e parchi 

Libri

Mostre

  • 21 maggio, visita guidata alla mostra dedicata ai progetti di Paolo Pejrone e all’orto circolare da lui disegnato nel parco, Castello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo. Per info https://www.fondazionecosso.com/

Riviste

Il mio giardino a metà aprile

La cascata delle spiree in attesa delle fioriture delle Hydrangea quercifolia e petiolaris

Nel bosco sono esplosi i fiorellini di Iris japonica

Quest’anno finalmente è esplosa la mia Buddleja farreri che è diventata gigantesca

Anche il Cornus florida Alba ormai è diventato adulto!

Loropetalum chinense

Le mie amate Euphorbia a foglia variegata

A settembre torna in presenza l’International Meeting di Bergamo

INTERNATIONAL MEETING
23-24 settembre 2022

Sono attesi sul palco del Teatro Sociale, i seguenti straordinari relatori:

Coordinatore dell’International Meeting sarà Mario Bonicelli (IT) MBA and P, architetto e cofondatore di Arketipos.

GARDEN MASTERCLASS
21 settembre 2022

“LEARNING FROM NATURE”: trasferimento di modelli di vegetazione naturale per fare una comunità vegetale orticola artistica e armoniosa.

VALFREDDA SEMINAR
22 settembre 2022
Dedicato ad uno dei progetti di maggiore ispirazione a livello internazionale: il Lurie Garden, il giardino segreto regalato dalla famiglia Lurie alla città di Chicago,  disegnato da Piet Oudolf agli inizi del millennio, nel cuore del Millenium Park

Nel segno del giglio aprile 2022

Nel segno del giglio. Nela foto fiori di Arte antica toscana

Dopo tre anni sono tornata a Colorno per la bella manifestazione annuale ‘Nel segno del giglio’. Devo dire che la partecipazione alla giuria è stata una preziosa occasione per scoprire le novità e le collezioni più interessanti presentate dai vivaisti.
Una edizione molto ben organizzata con una eccellente selezione di espositori.
In sintesi ho trovato di nuovo molto particolari e assai ben presentate le piante da interno della Compagnia delle piante ornamentali con una collezione di Phylodendron e di Calathea, molto ricca la collezione (110) di varietà di Hosta del vivaio Fiordaliso, encomiabile il recupero delle antiche varietà di azalee del lago Maggiore realizzato da Tibi, piacevoli le petunie profumate di Floricoltura Graziella e importante la collezione di specie spontanee del Melo selvatico che presenta le sue piantine in vasi biodegradabili. Da non dimenticare la proposta di Billo di dianthus perdiseme, botanici che si autodisseminano e la collezione di Gingko biloba di Baradel.

Ecco alcune scoperte:

Angelica Keiskei, con foglia riccia, di origine giapponese, chiamata elisir di lunga vita

Cistus ladanifer, origine portoghese

Camellia Hakuan Kujaku, con fioritura più tardiva rispetto alle japonica

Geranium pratense Summer skies, a fiore doppio

Hydrangea macrophylla Confetti guepard, con foglia variegata

Saruma Henryi, una piccola erbacea adatta all’ombra, con prolungata foritura

Paeonia tenuifolia Rosea

Phylodendron Gigas

Collezione di orchidee rustiche del vivaio Zanella

Le Hosta del vivaio Fiordaliso

 

Orticola torna a maggio dopo due anni

In equilibrio con la Natura, vivere tra le piante è un bisogno innato: da giovedì 5 dalle 14,00 alle 18,30 venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 maggio 2022 dalle ore 9,30 alle ore 19,30

Orticola vuole farsi portavoce di questo nuovo sentimento invitando tutti, sia i suoi vivaisti sia il suo pubblico, a riflettere su questo tema: le piante fanno bene sotto molti punti di vista, dalle piante officinali a quelle alimurgiche, dagli olii essenziali alle specie medicinali, dal giardinaggio come attività di rilassamento psicologico fino ai giardini terapeutici. Un ambiente che ospiti delle piante allevia l’impegno della mente e al tempo stesso la tiene attiva, la tranquillizza, la rivitalizza e, di conseguenza, attraverso l’influenza della mente stessa sul corpo, dà l’effetto di benessere all’intero organismo.

Le novità
Piante in via di estinzione
Water Nursery, vivaio di Latina specializzato in piante acquatiche e impegnato nella ricerca, coltivazione e conservazione di piante ‘autoctone’ e in via d’estinzione, presenta eccezionalmente per la prima volta in Italia ad Orticola, Nymphaea thermarum, un vero e rarissimo gioiello della natura.Originaria del Rwanda, dove viveva in una piccola sorgente termale, al seguito dello sfruttamento delle acque e dell’essiccazione della pozza in cui viveva, è scomparsa.
Marrubium friwaldskyanum in esposizione nello stand di Cascina Bollate, è una specie endemica bulgara, sotto la protezione della legge di quel paese sulla biodiversità.

I nuovi vivaisti

Fattipomodorituoi di Carmagnola (TO), è un nuovo progetto che Carlo Salvi del Pero sta sviluppando da due anni con Tiziano Lamberti, un amico collezionista di pomodori: producono e vendono giovani piante (tutte in un vaso biodegradabile in fibra di legno) di circa 115 varietà di pomodoro.

Lemonflor di Giovanni Rizzo, si trova a Terme Vigliatore, in provincia di Messina, è un vivaio a gestione familiare che da diverse generazioni produce una moltitudine di agrumi e olivi.

Rosso Tiziano di San Cesareo, in provincia di Roma, di proprietà della famiglia Croce, riproduce rose antiche e rare in Italia, solo esclusivamente da talea, ottenute direttamente dalle piante madri del roseto della stessa azienda.

Renato Ronco Vivai il vivaio di Ciriè, in provincia di Torino, di cui è titolare Andrea Ronco, specializzato prevalentemente nella riproduzione delle piante; importante la collezione di Cornus da fiore come anche quella delle felci rustiche

NB IMPORTANTE ACQUISTARE I BIGLIETTI ONLINE https://ticket.midaticket.it/orticola/Events

Per info https://www.orticola.org/?page_id=18549

Orticola CATALOGO 2022_mostra

Rossini Art Site: un giardino di arte ambientale in Brianza

Rossini Art Site una visione di insieme

Una piacevole scoperta quella di questo luogo poco distante da Milano, a Briosco, un piccolo paese della Brianza, immerso in paesaggi dolci dalle colline lievemente ondulate. Un parco d’arte ambientale di circa 10 ettari che comprende gran parte della collezione di sculture di Alberto Rossini, conservata e valorizzata dal figlio Marco attraverso l’omonima fondazione.

Rossini Art Site è un luogo molto piacevole che coniuga in modo sapiente la natura, qui conservata con un sapore agricolo con molti alberi da frutto, carpini e pioppi cipressini e vaporose graminacee. Molto bello il giardino figurativo che è costituito da un piacevole camminamento con traversine costellato da sculture di vari artisti italiani del XIX secolo.
L’esposizione d’arte comprende una sessantina di opere tra cui importanti sculture di César, Tinguely, Spoerri, Nagasawa, Melotti, Consagra, Giò Pomodoro, tutte assai ben ambientate e dialoganti con il paesaggio naturale.

Il giardino figurativo

Giò Pomodoro, Tensioni

Una delle tante opere di Levolella, un artista molto amato da Aberto Rossini

Contrappunto di Fausto Melotti

Pentagono nell’ottagono, Nagasawa

Pozzo nel cielo, Nagasawa

Il padiglione firmato dall’architetto Wines di In Situ

Tulipani, di Stahler

Anfore, di Stahler

 

 

Il network Grandi giardini italiani festeggia i 25 anni con un libro edito da Franco Maria Ricci


Introduzione di Judith Wave, Testo di Delfina Rattazzi, Antologia letteraria a cura di Caterina Napoleone
276 pp., 70 euro. Esiste anche edizione inglese con traduzione di Claire Littlewood

Il 6 aprile a Palazzo Gallarati Scotti a Milano è stato presentato alla stampa il prezioso volume edito da Franco Maria Ricci che festeggia i 25 anni del network Grandi giardini italiani creati appunto nel 1997 da Judith Wade che portò per la prima volta in Italia l’esperienza del National Trust inglese.

Nell’introdurre la presentazione del libro Wade ricorda come oggi il circuito conti 148 giardini e che nel periodo pre-covid richiamava un pubblico di più di 8 milioni di persone ogni anno; in questi due ultimi anni, pur essendo fortemente diminuiti i turisti stranieri, sono aumentati notevolmente i visitatori italiani. Dato che il peggior nemico dei giardini è l’oblio, è molto importante che il circuito abbia trasformato il turismo orticolo da fenomeno elitario e fenomeno di massa.

Delfina Rattazzi, che ha firmato il testo del volume, sottolinea prima di tutto come l’Italia possieda la più grande biodiversità al mondo e la ricchissima varietà di tipologie di giardini del circuito italiano lo testimonia. Dal piccolo giardino di Tropea nato da un sacchetto di semi di palma presi in Oriente, al meraviglioso intreccio di piante australiane e californiane che Casasco ha realizzato al Negombo di Ischia, fino ai giardini siciliani straordinari precursori del risparmio di acqua nelle scelte vegetali.

Nella stesura dell’Antologia, la storica dell’arte Caterina Napoleone ha scelto un taglio trasversale cercando di trovare una risposta alle domande di come sono nati i giardini e quali sono state e scelte progettuali attraverso la selezione di testi letterari, dalle lettere di Plinio il Giovane, fino all’Encyclopédie di Diderot e D’Alembert e alla Vita delle api di Maurice Maeterlinck.

Qualche considerazione dopo aver guardato con più attenzione il volume

E’ come compiere un viaggio fantastico alla scoperta del mondo dei giardini italiani, con tante storie e stili differenti, tante suggestioni e atmosfere di ieri e di oggi.
L’apparato iconografico, opera di diversi fotografi, è davvero molto bello e raffinato e riesce a restituire gli angoli più poetici e le prospettive dei tanti luoghi del network.
I testi di Delfina Rattazzi ci accompagnano nella descrizione dei giardini attraversando le tante tipologie, dalle passioni botaniche, alle ville reali e imperiali, ai giardini esoterici, a quelli fantasiosi, ai giardini affacciati sui laghi, a quelli mediterranei fino ai giardini d’arte.
Curiosa e molto approfondita l’appendice letteraria che ci fa ripercorrere la storia del giardino con brani di opere letterarie selezionate in modo molto originale.

 

 

 

News in tema di corsi, fiere, libri e viaggi…Aprile 2022

Ambiente e sostenibilità

  • Due ricercatori dell’Università di Torino, Francesca Barbero e Luca P. Casaccidocenti presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi –, guideranno un gruppo di ricerca internazionale impegnato nel progetto Good Vibes: how do plants recognise and respond to pollinator vibroacoustic signals?, finanziato dallo Human Frontiers Science Program Award. Good Vibes vuole scoprire i meccanismi molecolari e fisiologici delle risposte delle piante ai segnali vibroacustici emessi dagli insetti. I ricercatori utilizzeranno le bocche di leone (Antirrhinum spp.) e gli insetti che ne visitano i fiori come modello di studio. Durante il volo, questi insetti producono suoni differenti a seconda della specie, una sorta firma acustica, e possono fungere da efficienti impollinatori o sfruttare le risorse della pianta sottraendo nettare senza contribuire al trasferimento del polline e dunque al potenziale riproduttivo delle bocche di leone. Per info https://www.hfsp.org/hfsp-news-events/press-release-2022-hfsp-research-grants

Concorsi e premi

  • Si è appena concluso il bando di concorso dedicato alla progettazione di un’area verde all’interno del Parco dell’Etna nella sede di SIFI S.p.A., azienda farmaceutica leader in oftalmologia, per la tutela del territorio locale. Il progetto è svolto in collaborazione con il Parco Botanico Radicepura. Il bando ha registrato un’importante partecipazione, con oltre 300 iscrizioni da 20 paesi diversi – tra i quali spiccano gli Stati Uniti, la Turchia e tutti i maggiori paesi europei. Bando Keep Alive the Sense of Wonder chiusura bando 220322

Corsi e convegni

  • 7 aprile 2022, ore 18 online sulla piattaforma zoom Giappone prima conferenza di un ciclo dedicato al Giappone organizzato da Mauro Pierconti, storico dell’architettura, curatore dello spazio espositivo di Ca’ Scarpa. La prima conferenza sarà Carlo Scarpa tra tradizione e tecnica nell’“universo del legno”: il Santuario di Ise in Giappone. Per registrarsi https://us06web.zoom.us/webinar/register/WN_pyG7uKSAQHCewn-33NB6eQ
  • 8 aprile 9.30-1730, “Il progetto del parco contemporaneo come motore di sviluppo, a Cuneo presso la Sala Einaudi-Centro Incontri della Provincia di Cuneo
  • 23 aprile nell’ambito della manifestazione Nel segno del giglio  “Il giardino perduto” cn 4 relatori: Massimo Venturi Ferriolo, ‘Oltre il giardino…il mondo’; Carla Benocci, sul giardino di Villa del Vascello; Laura Pirovano, ‘Alla ricerca del giardino perduto; Giuseppe Baldi, che parlerà di Hortus conclusus. Per altre info: Nel segno del Giglio 23 _ 25 aprile (2)
  • 30 aprile alle 11, al Lac di Lugano, un ricordo di Pia Pera ‘Coltivare l’amicizia tra libri e giardini’. Per info https://www.luganolac.ch

Festival di giardini

  • L’Università tedesca Weihenstephan e il planting designer Cassian Schmidt firmano Forgotten Landscape: il progetto della Piazza Vecchia di Bergamo per il Landscape Festival 2022 e tema della prossima manifestazione. A firmare la Green Square di quest’anno sarà una selezione di studenti dell’Università tedesca di scienze applicate di Weihenstephan-Triesdorf insieme al progettista di fama internazionale Cassian Schmidt.

Fiere e vivai

Fuori salone

Giardini e paesaggi

  • 9-10 aprile In occasione della fioritura dei ciliegi del giardino giapponese, il Museo Orto Botanico di Roma celebra con un evento dal titolo «Hanami all’Orto Botanico», l’idea della Natura che permea la cultura giapponese e ne definisce la sua estetica. Per info https://web.uniroma1.it/ortobotanico/hanami-all-orto-botanico-2022

Libri

Milano

  • Al via gli eventi di primavera negli Orti Fioriti di CityLife, 3000 mq di orti urbani nel cuore del parco pubblico di CityLife, con un palinsesto di musica, esposizioni artistiche e workshop per la cura del verde, che si rinnoverà ogni settimana nei mesi di maggio e giugno. Citylife Primavera negli Orti Fioriti di CityLife_28.03.2022

Mostre

  • Dal 23 aprile al 31 luglio Nel giardino di Marcel Proust: fiori dipinti tra le pagine della Recherche. Pieghevole-Mostra Proust

Riviste

Viaggi

  • Le proposte di Viaggi floreali
    3-7 Luglio Giardini, storia e Villaggi delle Cotswolds – CHIUSURA PRENOTAZIONI 20 APRILE 2022
    9-15 luglioBeth Chatto, Roseti, coste fiorite e boschi incantati dell’East Anglia LEGGI E PRENOTA ULTIMI 3 POSTI CHIUSURA PRENOTAZIONI 20 APRILE
    8-11 settembre Colori autunnali del Lake District  ULTIMI 6 POSTI
    18-21 settembre
    Sissinghurst e le fioriture di fine estate
    Per info https://viaggifloreali.com/

Premio Scarpa 2022: Natur-Park Schöneberger Südgelände e la natura urbana berlinese

Berlino_ph_Marco_Zanin-13

La XXXII edizione, 2022 del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino è dedicata al  Natur-Park Schöneberger Südgelände e al formarsi di una “natura urbana berlinese” che esso rappresenta.

Questo grande parco pubblico, situato nella parte sud-est del quartiere di Schöneberg, aperto ufficialmente per la prima volta nel 1999 ha una storia molto più lunga: il parco è frutto del lungo periodo di abbandono di un’immensa area ferroviaria e del successivo riconoscimento del luogo come espressione di una “natura urbana berlinese”, punto d’incontro tra le aspirazioni degli abitanti, la cultura contemporanea del paesaggio e l’affermazione di una profonda attenzione ecologica per la città.

Il Natur-Park Südgelände, con la sua lunghezza di 1,7 chilometri, fa parte di una più ampia successione di parchi pubblici che la città ha realizzato, da nord a sud, a partire da una costellazione di “vuoti” che si è saputo interpretare come un intero paesaggio. Un “brano di natura urbana” e un laboratorio nel quale s’incontrano le sperimentazioni dell’ecologia, vi si confrontano e convergono istanze sociali diverse, si mettono in atto nuovi metodi nella cura e nel governo dello spazio urbano.

I principali momenti pubblici del Premio Carlo Scarpa 2022 si svolgeranno nel mese di maggio:

venerdì 13 maggio alle 18 sarà aperta negli spazi Bomben di Treviso la mostra dedicata al Natur-Park Schöneberger Südgelände, nel cui contesto sarà anche proiettato il film documentario sul luogo, prodotto dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche e diretto dal regista Davide Gambino.

Sabato 14 maggio, dalle 9.30 alle 13.30, si terrà nell’auditorium della Fondazione Benetton a Treviso un convegno pubblico internazionale dedicato al luogo e ai temi di questa edizione del Premio, che, coordinato da Patrizia Boschiero e Luigi Latini, vedrà la partecipazione di Klaus Duschat, Thilo Folkerts, Ingo Kowarik, Norbert Kühn, Anna Lambertini, Rita Suhrhoff.

Alle ore 17 di sabato 14 maggio si terrà, nel Teatro Comunale di Treviso, la cerimonia pubblica con la consegna del sigillo simbolo del Premio, che quest’anno sarà affidato alla paesaggista Rita Suhrhoff (Grün Berlin, responsabile del parco), allo scultore Klaus Duschat (collettivo artistico Odious) e all’ecologo e pianificatore Ingo Kowarik.

 

Giardini in viaggio Laura Pirovano