mag 14 2018

Dal mondo delle riviste. Maggio 2018

Pubblicato da nella News

Foto Flavia de Petri: narcisi sul Monte Croce

Acer n. 2 2018

  • Parco Santa Teresa, Verona
  • Agricoltura urbana tra New York e Bologna
  • Cambiamenti climatici e malattie delle piante ornamentali
  • La floricoltura Michieli

Architettura del paesaggio n. 35, 2017

  • numero monografico dedicato al gioco in giardino ‘Playtimes’

Arcipelago Milano

Farneto, C. Longo

Coda di gallo di C. Longo 17 aprile 2018

Frutti sambuco C. Longo

Coda di gallo di C. Longo fine aprile 2018

Gardenia maggio 2018

  • Il progetto verde del polo industriale Prada in Toscana
  • Orto e tre stelle in Piemonte
  • In Sicilia un giardino tra le rocce vulcaniche
  • Iris barbate
  • I pelargoni imperiali

Gardens Illustrated aprile 2018

  • Spring gardens
  • A modern grower, progetto di Arne Maynard
  • 100 years of Rosemary Verey
  • Magnolias
  • Ritratto di Fernando caruncho

Giardino antico primavera 2018

  • Il verde insegna, il giardino a Laveno di Laura Pirovano
  • Benvenuti nell’orto di Luigina Giordani
  • Un autentico giardino toscano
  • Orti ornamentali
  • Giardini acquatici
  • Giardino rupestre

Jardins n. 7, rivista diretta da Marco Martella che riprende le pubblicazioni da questo numero https://lespommessauvages.fr/
Numero monografico dedicato a Le silence

  • Hermann Hesse, Il giardino di Boboli
  • Franco Maria Ricci, Rencontres dans un labyrinthe
  • Françoise L’Homer-Lebleu, Chemins de pensée
  • Véronique Brindeau, Un chemin de thé
  • Gilles Clément, Cheminer dans le jardin planétaire
  • Marie-Claire d’Aligny, Les promenades de Richelieu
  • Franco Zagari, En quête de bonheur et de beauté

Nessun commento

mag 14 2018

Il Monte Verità ad Ascona

Pubblicato da nella Giardini e luoghi

Monte Verità Ascona

Era da tempo che volevo andare al Monte Verità ad Ascona sul lago Maggiore. L’occasione è stata la manifestazione Giardini in arte alla sua prima edizione.
Il Monte Verità è stato meta, negli anni, di grandi personalità del mondo artistico, politico e culturale come Harald Szeemann, Herman Hesse, Isadora Duncan, oltre agli artisti Marianne von Werefkin, Alexej von Jawlensky, Arthur Segal, i dadaisti Hugo Ball, Hans Arp.
Oggi di proprietà della Fondazione omonima, il Monte Verità è una realtà poliedrica rappresentata da un complesso museale (al quale appartengono Casa Anatta, Casa Selma, Casa dei Russi e il Padiglione Elisarion), un centro congressi internazionale, un albergo e un grande parco.

Ecco alxune immagini

monte-verita-giardini-in-arte-: Casa Russia

monte-verita-giardini-in-arte- Vicino alla casa del tè un piccolo labirinto di camelie da tè (Camellia sinensis)

monte-verita-giardini-in-arte-. Les loups di O. Estoppey

monte-verita-giardini-in-arte- La terrazza dell’albergo in stile bauhaus

monte-verita-giardini-in-arte- La facciata dell’albergo in stile bauhaus

monte-verita-giardini-in-arte- La facciata dell’albergo in stile bauhaus

monte-verita-giardini-in-arte- Lemouvement végétatif, V. Muller

monte-verita-giardini-in-arte-

monte-verita-giardini-in-arte- 17 segni, L. Combin

 

Un commento presente

mag 14 2018

Il vivaio-giardino di Massimo Perazzi a Grignasco (NO)

L’ingresso al giardino nel vivaio di Massimo Perazzi

Un vivaio di eccellenza quello di Massimo Perazzi nel novarese, non solo per le tantissime piante anche inconsuete che vi si scoprono, ma anche per la bellezza del giardino molto naturale che si attraversa. Molto curate le serre con tutte le piante ben etichettate e molto bella la grande serra-auditorium con struttura di legno. Massimo Perazzi è persona squisita, di grande competenza e passione.

Ecco alcune immagini e scoperte che ho fatto:

Vivaio Il giardino di M. Perazzi

Vivaio Il giardino di M. Perazzi: la grande serra-auditorium

Vivaio Il giardino di M. Perazzi

ceanothus-trewithen-blue-vivaio-perazzi-

cornus-essey-vivaio-perazzi

cotinus-coggygria-golden-spire-vivaio-perazzi-

cyathea-felce-arborea-vivaio-perazzi-

dipeltha-floribunda-tipo-weigela-vivaio-perazzi-

euphorbia-griffithii-vivaio-perazzi-

heptacodium-miconioides-vivaio-perazzi

ligularia-othello-vivaio-perazzi

muehelenbeckia-axillaris-vivaio-perazzi

pieris-little-heat-piccolo-vivaio-perazzi-

synocalicanthus-hartlage-wine-vivaio-perazzi

viburnum-conoy-vivaio-perazzi-

Vivaio Il Giardino di Massimo Perazzi

weigela-subsessilis-vivaio-perazzi-

 

Nessun commento

mag 14 2018

Cartoline dal fuori salone 2018

Pubblicato da nella Giardini e luoghi

Future space di P. Pichler Arch. Università statale Interni

Qualche flash dal Fuori salone 2018. Le installazioni sul tema green che ho visto mi sono parse piuttosto banali e alcune scadenti. Molto interessanti, oltre alle installazioni di Interni all’Università Statale e a quelle dell’Orto di Brera, le proposte molto creative e stimolanti del distretto Lambrate negli ex magazzini della Stazione centrale e soprattutto la mostra di Nendo al Superstudio di Tortona.

Ecco alcune immagini

Università statale Future space di Pichler.

Università statale

Università statale. House in motion di Cibic

Università statale. House in motion di Cibic

Orto di Brera. Smart town di Cucinella

Installazione in piazza Castello

Hidden garden in piazza Gae Aulenti: no comment!

Distretto lambrate. Salvami andata e ritorno di F. Mazzucchelli

Distretto Lambrate. Giants with dwarf S. Hurlemann

Distretto lambrate. bring colour into your life. Haru stock on design

Distretto Lambrate. Soundscape AGC Asahi glass

Distretto lambrate. The diner di D. Rockwell

Distretto Lambrate. paper and light D. Guidone e Tomoko Fuse

Distretto Lambrate. Waste no more tessuti composti di abiti e maglioni riciclati stupendi, di Eileen Fisher

Distretto Lambrate. Waste no more tessuti composti di abiti e maglioni riciclati stupendi, di Eileen Fisher

Superstudio più. Mostra Forms of movement di NENDO

Superstudio più. Mostra Forms of movement di NENDO

Superstudio più. Mostra Forms of movement di NENDO

Superstudio più. Mostra Forms of movement di NENDO. Installazione Variations of time

Superstudio più. Breath di Kengo Kuma

Superstudio più.

Nessun commento

mag 14 2018

Orticola 2018

Pubblicato da nella plant design

Orticola 2018

Interessante e piena di scoperte botaniche la mostra Orticola di questa edizione 2018.

Il più bell’allestimento mi è sembrato quello del vivaio Millefoglie di Filippo Alossa con due belle scenografie fiorite una ombreggiata sui toni del giallo e una come un delicato prato fiorito sui toni del rosa e dell’azzurro. Interessanti le proposte di piante da ombra di Un quadrato di giardini e la collezione di spinaci orientali di Piante innovative. Molto scenografiche le restionacee di Phytotrend, da scoprire le collezioni di buddleje di Ladri di piante, quella di Silene di barone di Nassa e dei trifogli di Central Park .
Tra i nuovi vivai la ricchissima collezione di fucsie, molte delle quali rustiche, del Giardino delle essenze perdute. E molto altro ancora.

Galleria di immagini

Premiazioni Orticola 2018

Orticola 2018: ingreasso di Palazzo Dugnani di Semola e del vivaista Perazzi

Orticola 2018. Allestimento di Giulia Artico nella fontana centrale

millefoglie-orticola-2018

millefoglie-orticola-2018

Collezione di trifogli central park. Orticola 2018

Collezione di Fuchsia, Il Giardino delle essenze perdute, Orticola 2018

Collezione di mini hosta, Orticola 2018

cornus-hong-kong-consonni-orticola-2018

bletilla-bianca-leonelli-orticola-2018

hosta-birchood-gold-loenelli-orticola-2018

buddleja-ladri-di-piante-orticola-2018-

deutzia-magnifica-tourbillon-roude-ladre-di-piante-orticola 2018

cosmos-cup-cake-le-fronde-orticola-2018 nell’allestimento dell’ingresso di piazza Cavour di Gheo Clavarino

eupatorium-sordidum-podere-restelli-orticola-2018

geranium-maderense-orticola-2018

heliopsis-lorraine-sunshine, -orticola 2018-

hydrangea-anomala-silver-lining-giani-orticola-2018

hydrangea-schyzophragma-moonlight-giani-orticola-2018

intrecci-vegetali-orticola-2018

lagurus-ovatus-moscatella-orticola-2018-

oenothera-versicolor-sunset-boulevard-orticola-2018-

phalaris-arundinacea-picta-leonelli-orticola-2018-

rosa-reine-de-violette-mondo-rose-orticola-2018

rosa-teasing-georgia,mondo-rose-orticola-2018

 

ammobium-alatum-bollate-orticola-2018

nicotiana-mutabilis-bollate-orticola-2018

arborea-orticola-2018

sagittaria-montevidensis-arborea-piante-acquatiche-orticola 2018

saruma-da-ombra-quadrato-di-giardino-primavera-orticola-2018

Collezione di Silene, barone di Nassa, Orticola 2018

Collezione di spinaci-piante-innovative-orticola-2018

wisteria-frutescens-ametyst-fall- Orticola 2018

Vasi colorati di Infellisano, Orticola 2018

La colalzione di vasi di Ludovico Grasso nello studio di Antonio Perazzi per Fuori Orticola

 

Nessun commento

mag 08 2018

News in tema di corsi, convegni, mostre e altro ancora. Maggio 2018

Pubblicato da nella News

ritratti-di-flora-italiana-alfredina-nocera

Agricoltura urbana

  • 15 maggio ore 11, inaugurazione dell’orto di Elkette, orto terapeutico all’Ospedale Fatebenefratelli, via Fatebenesorelle 12, Milano. Locandina
  • Quarto paesaggio organizza un microcorso di orticoltura sul balcone (https://www.facebook.com/events/411414409286419/) in Piazza XXV Aprile, Milano, davanti a Eataly, nell’orto condiviso del progetto Mi-Orto, sabato 19 maggio 2018, alle ore 16. Per iscrizioni scrivere a: info@quartopaesaggio.org
  • Fino al 30 settembre gli Orti Fioriti 2018 raddoppiano e per la prima volta aprono a cittadini e famiglie.  All’interno del parco di CityLife, tante nuove varietà vegetali tra coltivazioni orticole e piantagioni ornamentali da scoprire negli Orti Fioriti che quest’anno saranno aperti al pubblico tutti i giorni. Comunicato stampa.

Corsi e convegni

  • 19 e 26 maggio, Corso di orticoltura biologica domestica promosso dalla Condotta Slow Food Empolese-Valdelsa e dalla Cooperativa Montalbano Olio & Vino, in collaborazione con l’Associazione Seminaria. Gli argomenti del corso:Elementi base dell’orticoltura biologica, l’utilizzo di tecniche e prodotti biologici nella gestione dell’orto – in particolare “di casa” e “creativo”-, la consociazione delle piante, i rimedi naturali per l’orto, pillole di permacultura, coltivare in sinergia con le stagioni e i ritmi planetari, le virtù dei semi e delle piante.  Per iscrizioni e informazioni: Andrea cell: 335-353439 - email: tongia2002@libero.it
    Marco cell: 338-2081638 - email: info@marcoperuzzi.it

  • 18-20 maggi, VIII FESTIVAL DEL VERDE E DEL PAESAGGIO, Auditorium Parco della Musica – Parco pensile Roma. Comunicato stampa
  • 26 maggio Corso ‘Estrarre colori naturali dalle piante’ dalle 9 alle 17. ·  Sede: Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma. Costo: donazione suggerita di 35,00 euro a persona + 5,00 euro Carta Amici del Parco dell’Appia Antica. Per info www.hortusurbis.it
  • 9 giugno, Corso di acquerello con Silvia Molinari a Cascina Bollate ‘Vanga e pennello’. Per info https://www.silviamolinari.it/sito/vangaepennello/
  • 16,23, e 30 giugno, al vivaio Coccetti Workshop di fotografia. Locandina
  • 9-7 settembre, Convegno Ruralia ‘Architecture and landscape in the Ethnic and mniroty territories’. Per info http://www.ruralia.org/_abstract/index.html
  • 21-22 settembre, Maestri di paesaggio, International meeting of landscape and garden a Bergamo. Relatori: Atelier Le Balto (DE), Louis Benech (FR), Bjarke Ingels (DK), Winy Maas (NL), Sandra Piesik (UK), Thomas Piper (US), Filippo Pizzoni. Quest’anno grande attesa per la tavola rotonda con le più affermate personalità del plant design – Piet Oudolf, Thomas Rainer e Nigel Dunnettche affronteranno il focus Plant Landscape declinandolo nello specifico della loro attività.

Fiere e vivai

  • 12-13 maggio Rose e perenni, mostra mercato di piante al vivaio Priola. Per info http://www.vivaipriola.it/le-rose-e-le-perenni-per-la-loro-compagnia-12-13-maggio-2018.html
  • 12-13 maggio, Magenta in fiore, Casa Giacobbe. Comunicato stampa
  • 12-13 maggio, Frutti antichi Primavera al Castello di Paderna (PC)
  • 14-26 maggio, Humus park, con opere di land art di oltre 50 artisti di tutto il mondo. Per info www.humuspark.it
  • Al vivaio Coccetti, nuova collezione di Clematis. Apertura dal  mercoledì al sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30 e la domenica mattina dalle 9:00 alle 12:30. Indirizzo via Mottarone 15, Lisanza
  • 18-20 maggio, Franciacorta in fiore a Bornato (BS), mostra mercato e concorso di giardini effimeri. Per info www.franciacortainfiore.it
  • 19-20 maggio, Fioritura delle rose antiche con mostra di alcuni vivai specializzati al vivaio Feletig di Arignano (TO). Programma
  • 19-20 maggio, torna Yacht&Garden, la mostra-mercato dedicata al giardino mediterraneo arrivata con crescente successo all’undicesima edizione,  a Marina Genova Yacht&Garden. Programma
  • 19-20 maggio, Les Journées des Plantes, in programma nel parco del Domaine de Chantilly.
  • 19-20 maggio, presso il vivaio Mati di Pistoia, Orchidea, mostra mercato internazionale. Per info www.piantemati.it
  • 20 maggio, Giardini aperti in Friuli Venezia Giulia. Per info www.amicingiardino.it
  • 26-27 maggio, Tutti i colori dei fiori Acqui terme. Comunicato stampa
  • 26-27 maggio, Verde al mare a Sestri Levante al Parco Nelson Mandela. Locandina
  • 1-3 giugno, mostra mercato Cittanova Floreale, con spettacolo dell’attrice-giariniera Lorenza Zambon. Per info www.cittanovafloreale.it

 Fuori Orticola

  • Fino al 13 maggio, Gardenology, i giardini di Marie Claire Maison fotografati da Matteo Carassale in mostra in via della Spiga 5, Milano
  • Fino al 15 maggio, Coltivazione di rarità botaniche presso lo studio di Antonio Perazzi in via Cesare Correnti 20, Milano: esposizione di vasi antichi e arredi da giardino di Ludovico Grasso
  • “La bellezza dei fiori”, un raffinato percorso lungo tredici tappe, una mostra realizzata a cura di Università degli Studi di Milano, Orticola di Lombardia e Agri-Cultura, in cui la bellezza dei fiori è illustrata attraverso i molti usi e le diverse decorazioni floreali di tante civiltà antiche e moderne: dal loto dell’Antico Egitto ai fiori del Liberty, dalle tradizionali ghirlande indiane al fiore simbolo dei samurai, il crisantemo. Cortile della Farmacia dell’Università degli Studi di Milano in via Festa del Perdono

Grandi giardini italiani

  • Ad oggi Grandi giardini italiani annovera 133 giardini, dall’ Alto Adige a Malta, isole comprese, con l’aggiunta della rete Gardens of Switzerland. Le new entry 2018 sono 13:Palazzo Gromo Losa (Piemonte – Cassa di Risparmio di Biella)
    Palazzo La Marmora (Piemonte – proprietà privata)
    Villa Durazzo Pallavicini (Liguria – proprietà comunale)
    Villa Marigola (Liguria – proprietà della Cassa di Risparmio di La Spezia)
    Vigne di Bellavista (Lombardia – proprietà privata)
    Castello delle Rose di Cordovado (Friuli-Venezia Giulia – proprietà privata)
    Orto Botanico di Padova (Veneto – proprietà dell’Università di Padova)
    Vigne di Petra (Toscana – proprietà privata)
    Villa Imperiale (Marche – proprietà privata)
    Fondazione Nicola Del Roscio (Lazio – proprietà privata)
    Parco Giardino dei Ligustri (Abruzzo – proprietà privata)
    Sella e Mosca (Sardegna – proprietà privata)
    Palazzo Parisio (Malta – proprietà privata).
    Nel 2017 c’è stata una stagione turistica da record, a conferma del trend che vede la visita al giardino come un’esperienza che completa la vacanza, sia per il turista straniero sia per gli italiani. Ha aiutato enormemente il clima, bello da aprile ad ottobre, e la scelta, per esclusione, dei turisti sia italiani sia stranieri di passare le vacanze in Italia, considerata a minor rischio di attentati terroristici.
    Per leggere tutto il comunicato stampa

Milano

  • 14 maggio, alle ore 18.00 presso l’Acquario Civico in viale Gadio 2  presentazione della nuova edizione di Milano Green Week, che si terrà a settembre dal 23 al 27.
  • 15 maggioalle 17, l’Associazione VerDiSegni organizza ALVEARI URBANI: Bee Green!, presso gli Orti di via Padova di Milano per un’interessante visita guidata dalla paesaggista Claudia Zanfi che accompagnerà alla scoperta degli Alveari Urbani, uno spazio della città dedicato al mondo delle api e degli impollinatori, alla biodiversità e alla creatività e al miele come nutrimento.
  • 20 maggio, festa delle api, ore 14.00-16.00, Giardino di Via San Faustino 23, zona Ortica, Milano. Per info www.amaze.it
  • 31 maggio, ore 10-18, Forum Pratiche di resilienza, Fondazione Feltrinelli, via Pasubio 5 Milano. Per info www.festivalsvilupposostenibile.it

Mostre

  • Fino al 18 giugno all’Orto botanico di Padova, Ritratti di flora italiana. Per info http://www.floraviva.org/mostre/
  • Fino al 30 settembre, ARMONIE VERDI Paesaggi dalla Scapigliatura al “Novecento”Opere d’arte della Fondazione Cariplo e del Museo del Paesaggio di Verbania

Siti web

  • Il paesaggio chiama: blog a cura di un gruppo di architetti, docenti universitari, film makers, giornalisti e ambientalisti, che cinque anni fa hanno costituito questa associazione per  portare all’attenzione dell’opinione pubblica il tema del paesaggio in tutte le sue molteplici declinazioni, un tema ancora in larga misura non compreso o frainteso, ma che invece riveste – e non solo per la nostra cultura – un’importanza vitale. Con la passione e il lavoro di “filmmakers del terzo settore”, vengono realizzati dei video diffusi sul web in libera fruizione. COMITATO SCIENTIFICO Prof. Leonardo Ciacci dell’Università IUAV di Venezia; Prof. Fabio Pollice dell’Università del Salento; Arch. Serena Savelli dell’Associazione Verdiana Network di Firenze; Cristiana Mancinelli Scotti del Forum Salviamo il Paesaggio di Roma; Arch. Raimonco Grillo Spina dell’Associazione MuseoLoab6 di Milano; Arch. Giorgio Skoff  dell’AIAPP di Bari; Prof.ssa Sofia Varoli Piazza dell’Associazione Parchi e Giardini d’Italia di Roma; Prof. Franco Zagari dell’Università “La Sapienza” di Roma.
    http://www.ilpaesaggiochiama.org/ilpaesaggiochiama.org/Reception.html

  • Viride Critica del giardino. Recensioni da Alias supplemento de Il Manifesto – di Andrea Di Salvo
    http://www.virideblog.it/

Viaggi e gite

Nessun commento

mag 07 2018

Les jardins d’Etretat in Normandia

Pubblicato da nella Giardini e luoghi

Jardins d’Etretat. In mezzo alle forme sinuose dei bossi fanno capolino le grandi teste – realizzate in resina poliestere e polvere di alluminio – dello scultore spagnolo Samuel Salcedo nel giardino delle emozioni.

A fine aprile sono stata invitata all’inaugurazione delle nuove sculture dei Jardins d’Etretat in Normandia in una posizione straordinaria a picco sulle famose falaises d’Amont e a un passo dalla Chapelle Notre-Dame de la Garde.

Una storia molto particolare quella di questi giardini che furono creati agli inizi del 1900 da una famosa attrice frances, Madame Thebaut, grande amica di Claude Monet che vi soggiornò parecchie volte immortalando le vedute in diversi quadri.

Nel 2015 il giovane paesaggista russo Alexander Grivko, che ha firmato moltissimi giardini privati in giro per il mondo e che dirige lo studio di landscape Il Nature, ha acquistato la villa La Roxelane con il suo giardino ampliandolo notevolmente (dagli iniziali 5000 mq agli attuali oltre 10.000 mq) ridisegnandolo completamente e trasformandolo in un louogo d’arte contemporanea aperto al pubblico. Un lavoro immane realizzato in soli due anni con un notevole dispendio di risorse e di energie – più di 200 tra operai e giardinieri, oltre 35.00o piante e numerose opere d’arte in parte permanenti e in parte temporanee. Del giardino originario è rimasta la trama arborea costituita da tanti Acer platanoides che si stagliano con le loro forme eleganti tra le sinuose architetture vegetali.

Il paesaggista Alexander Grivko il giorno dell’inaugurazione della stagione 2018. Crediti fotografici Jardins d’Etretat

Alexander ha voluto con questo giardino mostrare finalmente al pubblico una delle sue opere, essendo gli altri suoi giardini tutti privati e non visitabili. E dopo questo suo primo progetto pubblico ha in preparazione altri due giardini uno in Francia nel dipartimento de l’Oise e uno a Madera…

I giardini oggi costituiscono una scenografia assai ben orchestrata di forme arbustive topiarie che disegnano in maniera perfetta onde, archi, boschetti suggestivi in un percorso che dall’alto si snodano fino al punto panoramico da cui si gode di una vista sulle bellissime falaises. Sicuramente Alexander sa usare molto bene le piante, memore della tradizione del giardino rinascimentale italiano da lui molto amato e della lezione contemporanea dei grandi paesaggisti belgi, in primis Jacques Wirtz, che lui riconosce come uno dei suoi maestri. Volutamente poche le specie utilizzate ma sapientemente impiegate in grandi masse: arbusti per lo più sempreverdi, tra cui Taxus baccata, Buxus sempervirens, Phillyrea angustifolia, Ilex aquifolium, Ligustrum delavayanum, Enkianthus japonicus ed Elaegnus. Poche le fioriture ma tali da assicurare delle belle macchie di colore nelle stagioni: in primavera grandi rododendri ed azalee dai toni bianco-rosati, in estate Hydrangea paniculata e Agapanthus africanus, in inverno le bacche degli agrifogli si acconpagnano alle fioriture di ellebori e Camellia sasanqua. Del giardino originario sono state poi conservate tutte le varietà di orchidee della specie Cypripedium.

Lungo il percorso si incontrano diverse opere d’arte di artisti russi, polacchi, tedeschi e spagnoli: alcune, come le sculture in terracotta appese agli alberi – che con le onde sonore che producono pronunciano il nome ‘arte’ in moltissime lingue – o ancora l’albero con carillon (Foret mecanique di Greyworld) sono molto suggestive, altre come ‘Les gouttes de pluie’ molto scenografiche.

All’insegna di Marie Antoinette, la bizzarra e inconsueta sfilata di ballerini agghindati in palloncini colorati che ha inaugurato la stagione 2018 dei giardini

Ecco alcune immagini del giardino e di alcune installazioni ed opere d’arte.

Les jardins d’Etretat. un gioco di siepi di eleagno dalle foglie argentate circoscive il giardino affacciato sulle falaises.Foto L.Pirovano

Les jardins d’Etretat. Vista della villa.Foto L.Pirovano

Les jardins d’Etretat. Un sentiero in discesa in mezzo alle siepi in forma scandite dagli aceri platanoidi.Foto L.Pirovano

Jardins d’Etretat. Un passaggio ad archi tra le forme topiarie di tasso. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. In primo piano le sinuose forme di eleagno dalle foglie argentate e sullo sfondo le architetture di tasso. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Le sculture appese ‘Tant que vivra le verb’ dell’artista russo Sergei Katran creano un angolo suggestivo  Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Fioritura di orchidacee Cypridemium forni. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Intorno ad una panca scolpita in legno (dell’artista tedesco Thomas Rosler) la sgargiante fioritura di Rhododendron ‘Inkartho Duftheke’. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Un lunghissimo tavolo con panche sempre di Thomas Rosler. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. le forme arrotondate di Enkianthus japonicus che in primavera si riempie di fiorellini bianchi a campanella e in autunno si tingono di rosso vivo. Foto di L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Visione d’insieme del giardino e dei suoi percorsi in discesa. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Bello il contrasto tra le argentate e luminose foglie degli eleagni con le architetture vegetali verde scuro dei tassi. In mezzo una sfera di plastica trasparente. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Vista dall’alto con le sculture appese agli alberi e le fioriture dei rododendri. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Come gocce di pioggia nelle onde di bosso le grandi facce di resina nel giardino delle emozioni. Foto di L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Particolare della scultura in resina dell’artista spagnolo Samuel Salcedo. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. La Foret mecanique. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. In alto sullo sfondo la scultura ‘Le coquillage’, dell’artista russa Alena Kogan: come in una metamorfosi la sommità delle falaises sprofonda nel fondale marino. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. ‘E’treignez un arbre, progetto ecologico dell’artista polacco Wiktor Szostalo. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. ‘E’treignez un arbre, progetto ecologico dell’artista polacco Wiktor Szostalo. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Allestimenti sul tema Marie Antoinette. Foto L. Pirovano

Jardins d’Etretat. Allestimenti e performance sul tema Marie Antoinette. Foto P. Gauthier

Jardins d’Etretat. Allestimenti e performance sul tema Marie Antoinette. Foto P. Gauthier

Nessun commento

apr 11 2018

Dal mondo delle riviste. Aprile 2018

Pubblicato da nella News

Acquerello di Claudio Longo 2018

Acer, 2 2018

  • Parco di Santa Teresa a Verona
  • Cambiamenti climatici e malattie piante ornamentali
  • Agricoltura urbana tra New York e Bologna
  • Il vivaio: Michieli Floricoltura

Arcipelago Milano

Coda di Gallo di C. Longo, marzo 2018

Domenicale Sole 24 ore, 11 marzo 2018

Gardenia aprile 2018

  •  I cornus
  • Parete verticale di P. Blanc sul lago di Como
  • Nuova rubrica di F. Pizzoni ‘Un architetto in giardino’
  • Giardino all’isola di Capraia
  • Gli Epimedium
  • Giardino di iris ad Acqui Terme
  • Tulipani e graminacee in Olanda
  • Giardino giapponese a Bologna

Gardens illustrated march 2018

  • Giardino primaverile di bulbi
  • Cottage garden con tulipani
  • Anemoni dei boschi
  • Piccolo walled garden olandese
  • prati di bulbi
  • design: i parcheggi

Giardino antico, primavera 2018

  • Il verde insegna: il giardino di Laura Pirovano a Laveno Mombello con le foto di Michele Maino
    Articolo e scheda sulle piante preferite
  • Un giardino ritrovato nel cuore di Ravenna
  • Benvenuti nell’orto
  • Un autentico giardino toscano
  • Giardino rupestre

La mela cotogna di Signorelli e Carafoli

Topscape 31 2018

  • Paesaggio in luce
  • City Landscape: Cina, Huzhou, Marvel Valley; Francia Parigi Boulogna Billancourt, Parc de Boulogne; Singapore marina bay; San Francisco South Park; Mestre Parco di Mattuglie
  • Memorial Landscape
  • River ‘Scape

Nessun commento

apr 11 2018

San Rossore, le foto di Flavia de Petri

Pubblicato da nella Giardini e luoghi

San Rossore. Foto F. de Petri

Ecco alcune immagini della Tenuta di San Rossore dell’amica instancabile camminatrice ed esploratrice Flavia de Petri

San Rossore. Foto F. de Petri

San Rossore. Foto F. de Petri

Un commento presente

apr 11 2018

Da Leggere. Aprile 2018

Pubblicato da nella News

Franco Zagari, Picoli universali di architettura e paesagio, Derive e appodi, 2017

Da un caffè a un giardino, da un grattacielo di Dubai a Corviale, dai murales di Kentridge sul lungotevere romano alla Basilica reale di Saint-Denis in Francia, i racconti che scandiscono questo libro sono anzitutto l’indicazione a «vedere» il paesaggio e a fermarsi a riflettere sui suoi piccoli universali.

Marco Bay, Disegnare con gli alberi. Storie di giardini, Mondadori, 2018

Un prezioso compendio delle riflessioni di un grande paesaggista italiano, arricchito da bellissimi disegni

Lorenza Zambon, Un pezzo di terra tutto per me, Ponte alle Grazie, 2018

Lorenza Zambon ci guida alla scoperta del suo rifugio sulle colline del Monferrato, insieme casa, giardino e teatro.

Olivier Filippi, La Méditerranée dans votre jardin: un inspiration pour le futur, Actes Sud, 2017

Il libro, arrichito da oltre 400 immagini di giardini e di paesaggi mediterranei, eplosra tutte le nuove prospettive che offre il giardino della garriga.

Andrea Pieroni, Atlante gastronomico delle erbe, Slow Food, 2017

Un atlante gastronomico per scoprire tutti i segreti delle erbe eduli.

Nessun commento

Next »