ott 15 2018

Parco botanico Isole di Brissago

L’isola sede del Parco botanico di brissago dal battello.

Dopo qualche anno sono tornata – in una visita organizzata dall’associazione Piante guerriere – al parco botanico di Brissago: un posto incantevole per la sua magica collocazione su un’isola del lago Maggiore, per l’accuratezza della manutenzione e per la straordinaria ricchezza delle collezioni botaniche che raccolgono piante da tutti i paesi di clima mediterraneo. Molto bello il disegno delle diverse zone che non dà l’impressione di una mera collezione di piante, tutt’altro. Inoltre ho potuto constatare che sono stati aggiunti molti cambiamenti, come, all’inizio del percorso, le diverse camelie piantumate per costruire nel tempo una parete vegetale o ancora come – accanto al bel laghetto – la struttura di legno che funge da seguta e nel contempo ospita piccole aiuole di piante acquatiche e palustri.
Purtroppo per il caldo che permane, i Taxodium non avevano ancora virato a quella meravigliosa tonalità di rosso che li tinge in autunno.
Ecco qualche immagine

La mappa del Parco botanico di Brissago

parco-isole-brissago-

Il bagno romano al Parco di brissago

La zona ombrosa con la collezione di felci

davallia-mariesii-parco-botanico-brissago-

isoplexis-canariensis-parco-botanico-brissago

woodwardia-radicans-parco-botanico-brissago

Un muretto a secco con tante specie di felci

Il laghetto Parco di brissago

La zona delle piante del Mediterraneo

La zona delle piante del Sudafrica

La zona del Sudafrica con le restionacee. Qui Elegia capensisa

Erica baueri

Protea punctata

Ed ecco altre immagini di piante o di elementi di arredo e decoro

acacia-milotica-parco-botanico-brissago

anthyllis-ermanniae-parco-botanico-brissago-

argyrocytisus-battandieri-parco-botanico-brissago

Grevillea lanigera

Piccole siepi composte da Camellia sinensis

chrysanthemum-cinerariifolium-parco-botanico-brissago

dorycnium-rectum-parco-botanico-brissago

Un bell’accostamento: Hibiscus mutabilis e Salvia guaranitica

liquaris-squamigera-parco-botanico-brissago

roldana-petasitis-parco-botanico-brissago

santoreggia-spicifera-repande-parco-botanico-brissago-

solanum-laciniati-parco-botanico-brissago-

spiranthes-cernua-bulbosa-autunnale-parco-botanico-brissago

tibouchina-parco-botanico-brissago

I primi segni di arancio dei Taxodium distichum

Un piccolo nido con sculture in legno

Struttura in legno che funge con sedute e aiuole di acquatiche

Una serie di vasi di terracotta a forma conica

Nessun commento

ott 11 2018

Orticolario 2018: X edizione

Una stupenda composizione nei toni del bianco di Erbario della Gorra, Orticolario 2018

Una edizione dedicata alle salvie con spazi creativi, non sempre convincenti e con molte piante interessanti, in primis le salvie di Essenze di Lea e delle diverse collezioni sparse nel parco, gli ellebori di Althea, gli aster di Erbario della Gorra, le fucsie rustiche del vivaio Il giardino delle delizie e molto altro ancora. Il premio “Per un Giardinaggio Evoluto 2018″ è stato assegnato a Roy Lancaster, vicepresidente dell’RHS, Royal Horticultural Society, e le premiazioni del concorso internazionale “Spazi Creativi”, quest’anno vinto dallo Spazio Green Passion “La Topitta” di Leonardo Magatti.
Una parola sugli spazi creativi: sono molto contenta che il premio sia stato assegnato a la Topitta che ho trovato veramente bello, suggestivo e poetico nel suo equilibrio e nella sua armonia; molto semplice, in apparenza, e tale da offrire davvero suggestioni sulla composizione di un piccolo giardino e sull’utilizzo delle piante. Non molto convicenti gli altri con una eccezione per il bel progetto di Stefania Pluchino del vivaio Leonelli e anche per Splayceslip di Mirco Colzani che si presentava giocoso.
Molto bella l’installazione di sabbia nel giardino giapponese sotto i grandi platani: un gigantesco drago di Massimo Caporali. Come sempre piena di vitalità e scapigliata l’installazione di Mario Mariani di Central Park

La premiazione di Roy Lancaster con Gianfranco Giustina e Moritz Mantero, presidente di Orticolario

Ecco una galleria di immagini, a cominciare dagli spazi creativi:

sabbia-tra-le-dita-m-caporali-orticolario-2018

sabbia-tra-le-dita-m-caporali-orticolario-2018

Il vincitori di spazi-creativi: La Topitta di-leonardo-magatti-orticolario-2018

Il vincitori di spazi-creativi: La Topitta di-leonardo-magatti-orticolario-2018

La Topitta di Magatti Orticolario 2018

Spazi creativi: Good vibrations di Stefania Pluchino, Vivaio Leonelli. FOTO DI FEDERICA CORNALBA

Spazi creativi: Good vibrations di Stefania Pluchino, Vivaio Leonelli. FOTO DI FEDERICA CORNALBA

spazi-creativi-splyce-ship-mirco-colzani-orticolario-2018

Installazione di central Park. Foto M. Mariani

Ed ecco alcune foto di piante e di piccoli arredi

Splendida composizione con echinacee e aster di Erbario della Gorra

erbario-gorra: -rudbeckia-henry-eilers-

aster-ericoides-snow-flurry, Erbario della Gorra

aster-herbstchnee, Erbario della Gorra-

aster-holly-light, Erbario della Gorra

aster-vasterival, Erbario della Gorra

begonia-evansiana-silver-spotted, una varietà con foglie maculate di Il Giardino delle essenze perdute-

fuchsia-regia-giardino-essenze-perdute: una fucsia molto grande con portamento quasi rampicante e rustica

Vivaio Althea con una bella collezione di ellebori

fallopia-japonica-variegata, proposta da Il quadrato di giardino, vivaio specializzato in piante da ombra

caryopteris-divaricata

Un bell’accostamento di hydrangea-arborescens-pink-annabelle-e-muhlenbergia-capillaris

salvia-farinacea-sullyfun-snow-white

salvia-indigo-spires

salvia-patens-patio-dark-blue

salvia-theresa

L’allestimento a cura di Silvia Ghirelli di All’origine

L’allestimento a cura di Silvia Ghirelli di All’origine

Uccelli di plastica

Nessun commento

ott 11 2018

Gli eventi di ottobre 2018

Pubblicato da nella News

Riccio, Bosco in città

  • 15 Ottobre, il convegno: Il verde nelle smart cities. Parchi e viali alberati per il benessere delle città, contro degrado e criminalità. Ricerca, esperienze e innovazione tecnologica per una nuova visione del verde urbano”, organizzato dalla Consulta Esperti per l’Italia e Assofloro Lombardia. Per iscrizioni www.myplantgarden.com
  • 20 ottobre AIAPP organizza un interessante corso gratuito dal titolo “Progettare per il benessere nei luoghi di lavoro” presso la Sala Acqua, Kilometro Rosso – via Stezzano, 87 a Bergamo. Per info http://www.aiapp.net/wp-content/uploads/2018/09/LOCANDINA-aiapp-corso-NEONATO-2018-1.pdf
  • 20 ottobre, Museolab 6 con ANISA ( associazione nazionale storia arte) organizza la passeggiata Le vie del Sacro del Naviglio Grande e delle cascine del Lorenteggio. Conduce la passeggiata Andra Rui
    Prenotazione obbligatoria : Anna Gervasini. anna.gervasini@gmail.com. Quota di partecipazione: euro 16,00 (con aperitivo al termine della passeggiata: euro 25,00). Locandina
  • 20 ottobre al vivaio Cascina Bollate, Giardinieri per un giorno: le talee.Per questo appuntamento l’iscrizione (e l’autorizzazione) è obbligatoria entro giovedì 18 ottobre,inviando una mail con nome, cognome e numero di documento d’identità a vivaio@cascinabollate.org .Numero massimo di partecipanti 30
    L’appuntamento è alle ore 14,15 sul piazzale antistante l’ingresso del carcere in via Cristina Belgioioso 120, Milano
  • 20 ottobre dalle 15.30 alle 17 Visita guidata naturalistica al Bosco in città. Appuntamento alla Cascina Romano. Per iscrizioni tel 02/4522401
  • Eventi al vivaio Coccetti di Lisanza (Sesto calende). Programma
    - 13,20 27 ottobre e 3 novembre, Corso di cesteria con Marco Castiglioni e 27 ottobre
  • - 27 ottobre presentazione dei libro ‘I giardini di Piet Oudolf’ di Claudia Zanfi. Programma
  • 25 ottobre, Paysage organizza ai Frigoriferi Milanesi il convegno ‘Slow Moving Landscape’. Programma
  • 27-28 ottobre, al vivaio di Maurizio Feletig ‘I colori dell’autunno’. Locandina

Nessun commento

set 25 2018

News in tema di corsi, convegni, fiere, vivai, mostre e altro ancora. Settembre 2018

Pubblicato da nella News

Installazione piazza Scala Milano

 

Corsi e convegni

Fiere e vivai

Giardini
  • 29-30 settembre Lasciare il segno 2018. Collages. Percorsi di sculture nel parco, masseria di villa Filippi via San Pietro 43, Luino (VA). Info 338/6454952

Una straordinaria fioritura di Plumbago fuori da una finestra in via Archimede angolo via Mameli. Il proprietario è un super pollice verde e riesce a fra crescere rigogliose un mucchio di piante

MIlano

  • 27-30 settembre, Milano Green week. Per info vedi post http://www.giardininviaggio.it/16096
  • 29 settembre ore 10, passeggiata organizzata dal Municipio 6 con l’Associazione Museolab6: una iniziativa, per comprendere insieme a voi, un luogo della città destinato a una profonda trasformazione urbana: Ferrovia e Stazione porta Genova. Locandina
  • 30 settembre si terrà la 26° edizione di “Puliamo il Mondo”, la più grande iniziativa di volontariato ambientale, organizzata in Italia da Legambiente. L’iniziativa, che coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in oltre 120 Paesi, quest’anno punta i riflettori su Piazza d’Armi a Baggio e vuole coinvolgere i partecipanti e gli organizzatori di Milano Green Week al fine di dare un segnale concreto di voglia di fare e di identità territoriale.

Mostre

  • 5 ottobre – 9 dicembre Mostra fotografica Wildlife Photographer of the year, Fondazione Matalon, Foro Buonaparte 67, Milano

Passeggiate botaniche

  • sabato 29 settembre 9.30-12.30 Passeggiata con la tecnica di Nordic walking alla scoperta delle piante eduli spontanee. Floricoltura Coccetti Lisanza (VA). Locandina

Nessun commento

set 25 2018

Maestri di paesaggio 2018: la piazza disegnata da Piet Oudolf a Bergamo alta

bergamo-piazza-oudolf 2018

Quest’anno la piazza vecchia di Bergamo alta è stata disegnata da Piet Oudolf con la collaborazione dei vivai Valfredda che hanno portato circa 15000 piante erbacee secondo le precise indicazioni del plant designer olandese. Interessante vedere il disegno molto preciso di Oudolf dove si distinguono le piante individuali come Helianthus salicifolius, le piante che fanno da matrice come gli Anemone hybr. Hadspen Abundance e infine le piante sparpagliate come Allium ramosum.

Il disegno di Piet Oudolf per la piazza 2018

Ecco alcune immagini di insieme della piazza e di seguito alcuni accostamenti che mi sono piaciuti in modo particolare

bergamo-piazza-oudolf 2018

La piazza di notte

agastache-rupastris-e-imperata-red-baron-bergamo-piazza-oudolf 2018

anemone-hadspen-abundance-clematis-heracleifolia-bergamo-piazza Oudolf 2018

aster,cimicifuga-e-solidaster-bergamo-piazza-oudolf 2018

aster-e-calamintha-nepeta-triumphator-bergamo-piazza-oudolf- 2018

clematis-heracleifolia-china-purple, una clematide erbacea a lunga fioritura. -bergamo-piazza-oudolf 2018

geranium-rozanne-e-solidaster-bergamo-piazza-oudolf 2018

Piante individuali a sinistra Molinia Transparent e a destra Helianthus salicifolia. Piazza Oudolf 2018

Imperata-cylindrica-Red-baron-aster-autumn-blue-e-sedum-telephium-bergamo-piazza-oudolf- 2018

perovskia-little-spire,-verbena-e-penstemon-bergamo-piazza Oudolf 2018-

Un commento presente

set 25 2018

Workshop Valfredda: Nigel Dunnett, Thomas Rainer e Piet Oudolf

Pubblicato da nella plant design

Nigel Dunnett durante la sua conferenza. Workshop valfredda 2018

Il primo workshop con Nigel Dunnett, professore all’Università di Sheffield e progettista dei pictorial meadows all’Olympic Park e delle nuove aiuole al Barbican di Londra.
Un intervento molto interessante anche per la grande capacità comunicativa del relatore e la sua generosità nell’illustrare i suoi principi e metodi.
Il suo motto è “Inspired by nature, design for people” e anche “My real job is to make people happy”.
Ciò significa che per portare la natura in ambiente urbano, le piantagioni devono essere migliorate rispetto al contesto naturale attraverso l’uso di colori molto vivaci e l’impiego di grandi blocchi di piante. Questo per creare paesaggi che che sappiano offrire forti emozioni e sensazioni di gioia. In una certa misura si tratta di far riaffiorare il bambino nascosto in ciascuno di noi, perchè l’attaccamento alla natura è insito in ogni persona.
Poi, altra cosa importante per Dunnett, essere nella natura è una esperienza immersiva non passiva.
Dalla natura si imparano gli ecosistemi e i modi in cui le piante si associano fra loro.

In generale per Dunnett si tratta di portare il verde in città ma non solo attraverso parchi e giardini ma piuttosto in molteplici luoghi e modi: dai tetti verdi, alle pareti vegetali, alle strade fiorite, ai parcheggi. Solo in questo modo si possono obbligare le persone ad avere un contatto quotidiano con la natura in città.

Riassumendo i suoi principi
- Effetti visuali molto drammatici
- Alto appeal per il pubblico
- interesse distribuito nelle stagioni
- colore
- Biodiversità
- limitato impiego di risorse: poca acqua ed energia, no concimi
- comunità di piante disegnate
- teniche miste: semina, piantagione, piantagione+semina

bergamo-nigel-dunnett-

bergamo-nigel-dunnett-

bergamo-nigel-dunnett

bergamo-thomas-rainer-

Il secondo workshop con Thomas Rainer, architetto paesaggista americano, titolare dello studio Phyto studio.
Rainer propone un approccio al planting design che è una intersezione di orticoltura, ecologia e design.
Partendo dal quesito ‘Come si possono concilirae biodiversità, bellezza e bassa manutenzione’ il pasaggista propone un nuovo approccio basato sulle comunità vegetali progettate.

bergamo-thomas-rainer

bergamo-thomas-rainer

Le piante impiegate dal ‘New perennial style’ sono particolarmente adatte a climi oceanici freddi e umidi, come quelli del nord Europa e sono meno adatte ad altri climi, come quello italiano.

bergamo-thomas-rainer

I principi che distinguono tale metodologia dal planting tradizionale possono essere così sintetizzate: le piante si autodisseminano; le piante operano in comunità; si accettano e non si combattono gli stress del contesto ambientale; bandita la fertilità del suolo; la gestione si concentra sulle comunità.

bergamo-thomas-rainer

bergamo-thomas-rainer

bergamo-thomas-rainer

bergamo-thomas-rainer

Bergamo Piet Oudolf

Il terzo workshop con Piet Oudolf, che non ha bisogno di presentazioni. Durante la mattina Piet ha ripercorso la storia della nascita del vivaio, del movimento New perennial e ha illustrato alcuni dei suoi primi lavori; poi ha illustrato più in dettaglio il suo approccio al plant design con molti esempi progettuali. Nel pomeriggio divisi in gruppi abbiamo fatto una esercitazione di progettazione con piante definite di un paio di aiuole che poi Oudolf ha commentato.

Workshop con Oudolf, bergamo 2018

Bergamo workshop Oudolf: il progetto del nostro gruppo

Le due giornate di workshop organizzate da valfredda hanno offerto una panoramica delle nuove tendenze del planting design, con  molti spunti di riflessione che meritano di essere sedimentati anche attraverso alcune letture più approfondite.
Per citarne solo alcune

N. Dunnet -N. Clayden, Rain gardens
N. Dunnett – J. Hitchmough, Dynamic landscape
T. Rainer – C. West, Planting in a wild post-wild world
P. Oudolf, Hummelo
N. Kingsbury – P. Oudolf, Planting in a new perspective

Nessun commento

set 25 2018

Un bel giardino privato a Luino

Pubblicato da nella Giardini e luoghi

Giardino A. Miglio Luino

Con l’associazione Piante Guerriere sono andata a visitare il bel giardino di Alessandra Miglio, grande appassionata di piante e giardini e assessore all’ambiente di Luino.
Un giardino grande, circa 2 ettari, con un bell’affaccio sul lago, una parte più disegnata intorno alla casa, una splendida piscina a sfioro e una passeggiata nel bosco. Giardino assai ben tenuto con molte rose, erbacee e, per la stagione invernale, una collezione di camelie sasanqua e hyemalis, tanti arbusti da bacca, eriche ed ellebori.
Si vede una mano sapiente, non a caso Alessandra ha studiato in Inghilterra con John Brookes e nel contempo una piacevole naturalezza nelle zone più selvatiche.

Ingresso del giardino di A. Miglio a Luino

Intorno alla casa. Giardino di A. Miglio a Luino

La piscina affacciata sul lago. Giardino Miglio a Luino

Una bellissima massa in forma topiaria di Lonicera notida. Giardino Miglio a Luino

La discesa verso gli orti. Giardino Miglio a Luino

Orti fioriti con una macchia di tagete. Giardino Miglio a Luino

Gli orti disegnati. Giardino Miglio a Luino

Un piccolo gazebo rivestito di rose. Giardino Miglio a Luino

Il laghetto nel giardino Miglio a Luino

La parte boschiva con tanti arbusti da bacca. Giardino Miglio a Luino

 

Nessun commento

set 25 2018

Murabilia. Settembre 2018

Pubblicato da nella plant design

aster-lateriflorus-horizontalis-murabilia-2018

liatris-callilepis-murabilia-2018

Dopo parecchi anni sono tornata a Murabilia, una mostra sempre molto interessante, cresciuta negli anni non solo per il numero degli espositori ma anche per il ricco programma di eventi, presentazioni di libri e conferenze. Il tema di questa edizione il Giappone.
Molto interessante il giardino di muschio proposto da Mariani del vivaio Central Park

giardino-di-muschio-mariani-murabilia-2018

giardino-di-muschio-mariani-murabilia-2018

giardino-di-muschio-mariani-murabilia-2018- Farfugium crispatum

ginkgo-biloba-variegato-giardino-di-muschio-mariani-murabilia 2018

Prezioso il contributo dell’organizzazione Eta beta onlus – banca dati della biodiversità che presenta una collezione straordinaria di semi di ortaggi.

eta-beta-onlus-banca-dei-semi-murabilia-2018-

Molto interessante la collezione di clematidi del vivaio francese di Nadine Dewost (www.mes-plantes.com)

clematis-princess-kate-murabilia-2018-

clematis-terniflora-murabilia-2018-

Clematis-texensis-prince-william-murabilia-2018

clematis-triternata-rubro-marginata-murabilia-2018-

I Dianthus di Billo

dianthus-wharfiield-wisp-di-billo-murabilia-2018

I bellissimi meli da fiore dei Vivai Sonnoli

malus-red-hobelisk-murabilia-2018

Molto interessante il vivaio Il posto delle margherite

liatris-scariosa-alba-posto-margherite-murabilia-2018

patrinia-scabiosifolia-murabilia-2018-

E poi il vivaio Erbario della Gorra che ci propone sempre, oltre a piante interessanti anche accostamenti molto belli

Echinacea Green Jewel Erbario della Gorra Murabilia 2018

Echibeckia summerina Orange GORRA Murabilia 2018

Un vivaio francese che propone piante da ombra molto particolari è Michel Lumen del Périgord.

athirium-lady-in-red-michel-lumen-murabilia-2018

rehmania-elata-michel-lumen-murabilia-2018

Molto poetici e delicati gli accostamenti del giardino vivace

giardino-vivace-murabilia-2018

E per finire il vivaio Althea propone una bellissima collezione di ellebori

ellebori-althea-vivai-murabilia-2018

Un commento presente

set 25 2018

Editoria e giardini a Villa Giulia. settembre 2018

Pubblicato da nella Giardini e luoghi

Giardino d’acqua. Progetto di Michela Pasquali. Foto Federica Cornalba

Sempre interessante la manifestazione Editoria e giardini che si tiene a cadenza biennale a villa Giulia a Pallanza.

E’ sempre una bella occasione per dare un’occhiata alla bella mostra mercato di libri e poi tanti incontri, conferenze e visite a giardini.
Ecco alcune immagini di piante esposte nel giardino

Il Vivaio Coccetti propone Farfugium crispatum, molto interessante

Arbusti e altro del vivaio Nifantani

callicarpa-bodinieri-profusion

Berberis Admiration

ibiscus-summerstorm, dalle foglie porpora

nepeta-purple-haze-

Ruellia, una erbacea sempreverde a fioritura tardiva di un colore azzurro intenso, di origine cilena, da ritirare quando gela

talinum-paniculatum-, una annuale a lunga fioritura che si dissemina facilmente, foglie carnose e fiorellini delicati color rosa

Nessun commento

set 25 2018

Dal mondo delle riviste. settembre 2018

Pubblicato da nella News

Murabilia 2018, Erbario della Gorra

Acer 4/18

  • Strategie di convivenza tra alberi e tappeto erboso
  • Perry Lethlean, Sapori di Australia in giardino
  • Prove per il controllo delle infestanti in ambito urbano

Bollo di luce, Coda di gallo settembre 2018

Coda di Gallo di C. Longo, settembre 2018

Gardenia settembre 2018

  • La piazza prateria di Oudolf a Bergamo
  • L’ibisco esuberante e trasformista
  • Nel regno di Roy Lancaster
  • Coreopsis
  • Giardino delle nuvole a Villandry di L. Benech
  • Zenzero ornamentale
Gardenia ottobre 2018
  • Una tenuta in Monferrato
  • Il giardino di Marisa Aresi a Caravate (VA): un piccolo giardino sempre in fiore
  • Il nuovo parco Biblioteca degli alberi di Milano che sarà inaugurato a fine ottobre
  • Salvie per tutti i gusti
  • INSERTO LE ROSE

Gardens Illustrated september 2018

  • Giardino inglese contemporaneo con perenni
  • Giardino mediterraneo nel Kent
  • Giardino Usa con graminacee
  • Pennisetum
  • giardino naturalistico nel Conecticut
Giardino antico, settembre 2018
  • Pettifers gardens nel Cotswolds, di Laura Pirovano
  • Un giardino di campagna per due
  • Il giardino ritrovato della paesaggista L. Giordani
  • Birdgardening in condominio di  A. Zaffignani
  • Spazi verdi a Bologna

Mela cotogna di Carafoli e Signorelli settembre 2018

Nessun commento

Next »