feb 26 2016

Una intervista sul mio blog

Pubblicato da alle 5:46 pm nella News

https://www.prontopro.it/blog/la-passione-del-giardinaggio/

La passione del giardinaggio

 

Laura Pirovano gestisce da alcuni anni con grande successo il blog giardininviaggio.it, specializzato in temi relativi alla cura delle piante e del giardino. Il blog è una risorsa utilissima e ricca di informazioni, fruibili sia dagli appassionati, sia dai professionisti del settore. Oggi noi di Pronto Pro abbiamo deciso di intervistare Laura per parlarci più approfonditamente del suo sito.

Che cos’è giardininviaggio.it e quali sono i suoi obiettivi?

Il blog Giardini in viaggio nasce nel 2010. Da anni opero nel settore del verde, prevalentemente come consulente editoriale – collaboro con diverse riviste del settore ed ho scritto come autrice e curatrice alcuni libri – e progettista. Sul sito si trovano suggestioni fotografiche, appunti di viaggio, segnalazioni di giardini, proposte di plant design, tantissime news ed  un calendario di eventi speciali inerenti il giardino e il paesaggio. L’idea che mi ha spinto a creare questo blog è quella di non disperdere le suggestioni e le immagini che raccolgo nei miei viaggi in giro per il mondo, gli incontri con numerosi personaggi interessanti e gli stimoli che ricavo dalla partecipazione ai tanti seminari e convegni. Mi piace condividere con gli appassionati ed i professionisti del settore i miei punti di vista, nonché segnalare le ultime novità relative al mondo del verde.

 

Secondo te quali sono i giardini moderni più belli d’Italia?

Difficile rispondere. Tra quelli contemporanei senza dubbio un giardino che trovo davvero molto bello, ben disegnato ed in perfetta armonia con il contesto circostante è quello dell’Hangar della Bicocca a Milano, progettato da Marco Bay. Ci sono tornata diverse volte in occasione di alcune mostre ed ogni volta mi cattura letteralmente. Tra i giardini moderni segnalerei anche due progetti di grandi maestri del paesaggio: La Landriana di Russell Page a Tor San Lorenzo ed il giardino di Villa Ottolenghi ad Acqui Terme, realizzato da Pietro Porcinai.

 

Potresti consigliare ai nostri lettori cinque piante e fiori per rendere un interno un vero incanto d’inverno?

Prediligo le foglie ai fiori e per questo consiglierei di usare tante varietà di begonie botaniche: c’è solo l’imbarazzo della scelta per la molteplicità dei colori e per le variegature delle foglie. Poi  consiglierei anche i piccoli fiorellini bianchi o rosati, molto delicati. Un’altra piccola pianta che mi piace molto è il Muehlenbeckia, un rampicante dalle foglioline minuscole e di grande impatto decorativo. Tra i fiori recisi, invece, sceglierei tulipani bianchi e calle. D’inverno, tra le altre cose, è bello avere in vaso le bacche (le cinorrodi) delle rose.

 

Quando ci si può occupare personalmente del proprio giardino e quando c’è invece bisogno dell’intervento di un professionista?

Mi piace molto lavorare in giardino perché mi rilassa e mi fa sentire in armonia con la terra e con me stessa. Di solito faccio tanti lavori in giardino, aiutata da mio marito come la pulizia delle aiuole; le semine; la messa a dimora dei bulbi, delle erbacee e dei piccoli arbusti; le potature ed altri trattamenti. Ad ogni modo, per le potature occasionali di alberi e siepi e per altri lavori più faticosi chiedo sempre l’aiuto di qualche giardiniere.

Realizzare un giardino gradevole ed armonioso richiede senz’altro molta pazienza e cura per il dettaglio. In nostro aiuto arriva fortunatamente giardiniinviaggio.it, una preziosa risorsa. Consultare il blog di Laura Pirovano, infatti, può permetterci di migliorare l’aspetto del nostro giardino ed essere costantemente aggiornati sulle ultime novità dal mondo del verde.

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento