ago 17 2013

Un giardino davvero speciale

Pubblicato da alle 2:23 pm nella Giardini e luoghi

Dopo alcuni anni sono andata a rivedere il bel giardino (ma direi piuttosto parco) che la mia amica paesaggista Maria Grazia Campagnani ha progettato in varie fasi per una sua amica a Luino.
Il giardino è collocato vicino al bosco e in parte ha mantenuto un aspetto tipico dei boschi di questa zona del lago Maggiore con grandi massi di pietra che sono stati nel tempo ripuliti e contornati da una bella vegetazione da mezz’ombra, in primavera una profusione di viole e astilbe e in questa stagione tanti anemoni giapponesi di molte varietà mescolati a gaure. Il percorso in discesa con gradoni di pietra è piacevolmente interrotto da una successione di piccole pergole con varietà di glicini e intorno un boschetto di betulle.

La parte pianeggiante ha degli angoli formali assai ben studiati come il meleto incorniciato da un gioco di piccoli bossi

Un piccolo laghetto circolare tutto bordato da grosse lastre di pietra sovrapposte in modo sfasato con tante ninfee e altra vegetazione acquatica e palustre

Il cerchio è un segno ripreso in altri angoli del giardino

Un piccolo letto di sassi è stato inserito per accogliere l’acqua piovana

Affacciata sul giardino una terrazza tutta giocata sui toni del bianco e del celeste con semplici vasi di plastica dipinti in toni pastello

La grande finestra ad arco che dà accesso al terrazzo è stata incorniciata da falso gelsomino (trachelospermum jasminoides)

Il giardino contiene tante aiuole di perenni in accostamenti molto felici

Ciuffi di festuca felicemente accosati a Ceratostigma plumbaginoides

Eupatorium e Lythrum salicaria

Un bell’accostamento di ortensie rosa e le foglie scure di un Prunus serrata

Un trionfo di giallo deller Rudbeckia con sullo sfondo un bell’esemplare di Sophora japonica pendula

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento