Tag: 'orti urbani'

giu 08 2018

Milano: la città degli orti

Pubblicato da in "News"

Una recente ricerca, proposta e sviluppata da Italia nostra Milno nord e svoltasi tra il 2016 e il 2018, ci offre una esauriente fotografia degli orti urbani nella Grande Milano.
L’indagine risponde ai seguenti quesiti: quanti sono gli orti, come sono curati e da chi, quanto producono e quali funzioni svolgono e infine come possono contribuire al disegno del paesaggio futuro.

Qualche dato in sintesi mentre per alcuni altri dettagli si rimanda al Comunicato stampa:

  • i terreni dedicati agli  orti raggiungono 850 ettari con una produzione annua stimata di 82.700 Q/a
  • una grande parte è dovuta ad azioni autopromosse
  • gli orti formano colonie condivise da molti ortisti: le colonie di orti individuate sono 933 e a queste si aggiungono 1.322 colonie di tipo informale
  • l’orto ha sempre una funzione sociale
  • il valore stimato della produzione amatoriale è tale da soddisfare al massimo il bisogno di 18/20.000 famiglie

Nessun commento

feb 21 2013

Autosufficienza alimentare in una cittadina inglese

Pubblicato da in "News"

L’amica Maria Teresa Decet mi segnala un’iniziativa interessante che pare un sogno irrealizzabile.

Forse sarebbe possibile raggiungerla anche nel nostro paese se si attuasse una collaborazione tra tutti i cittadini e gruppi di volenterosi contadini. In Inghilterra, nella contea dello West Yorkshire, esiste già un paese che coltiva tutte le proprie verdure: Todmorden, una cittadina di 14 mila abitanti dove, a partire dall’anno scorso, si è iniziato un processo di coltivazione di ortaggi all’interno di aiuole e altri spazi pubblici. Il primo esperimento è cominciato con orti urbani in tre aiuole situate nello spazio antistante la stazione di polizia. Ortaggi e verdure erano gratuitamente a disposizione dei cittadini fino al loro esaurimento. Pare che nella raccolta delle verdure ognuno abbia agito con coscienza, prendendo il necessario per sé e lasciando spazio a tutti coloro che desideravano usufruire degli orti in comune.
A Todmorden ogni spazio cittadino adatto viene sfruttato per la coltivazione, dalle aree verdi nelle vicinanze dei parcheggi, alle aiuole situate all’interno delle rotonde. Nel solo 2011 a Todmorden sono stati contati ben 70 spaziose aree verdi altrimenti inutilizzate, trasformate in orti urbani.
Lungo le strade della città non mancano poi gli alberi da frutto, che nelle giuste stagioni offrono ciliegie e albicocche. Si trovano inoltre cespugli con more e fragoline e punti in cui è possibile raccogliere i legumi, tra cui fagioli e piselli. L’obiettivo del progetto “Incredible edible” è quello di arrivare nel 2018 a una totale autosufficienza alimentare, fornendo in questo modo ai cittadini quasi tutta la frutta e verdura di cui necessitano.
Un sogno? Forse si può fare in una società con senso del collettivo come quella inglese.
Per maggiori informazioni:  http://www.incredible-edible-todmorden.co.uk/

 

Un commento presente