Tag: 'Maestri del paesaggio 2017'

set 26 2017

Maestri del paesaggio 2017: International Meeting

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Una delle immagini proiettate da Perry Lethlean dello studio australiano TCL

Il meeting, dedicato al tema Cool Landscape, ha visto la partecipazione di 7 paesaggisti e di uno straordinario personaggio tra arte e impegno sociale sul territorio, Antonio Presti.

Uno dei progetti di Filippo Piva dello studio Pampa, Ecoarea, intervento paesaggistico in un’area industriale sostenibile

Giardino privato, progetto di Filippo Piva studio Pampa

Ho trovato molto interessante la relazione del paesaggista italiano Filippo Piva: ho apprezzato i suoi progetti originali e con un bell’impianto vegetale e la sua modalità di comunicazione che ha saputo coniugare la testimonianza personale, anche autobiografica, con un autentico understatement, che considero una qualità rara nei nostri tempi.
Qualità che ho trovato del tutto assente nella presentazione così autoreferenziale di Michel Péna che purtroppo ci ha mostrato pagine del suo libro (JOUieR le paysage) e non ha presentato, se non in modo marginale, i suoi progetti peraltro molto interessanti (l’ultimo dei quali è Promenade du Paillon a Nizza, di cui ho parlato sul blog tempo fa http://www.giardininviaggio.it/promenade-du-paillon-a-nizza).

Watrìerfront Sjovistorget, progetto dello svedese T. Andersson

Molto interessanti i progetti di waterfront dello svedese T. Andersson, bella la ricerca di ispirazione dai paesaggi mediterranei della coppia inglese Hellen e James Basson, ma meno convincente a mio parere il loro progetto del Chelsea che pure ha guadagnato il prestigioso premio Best in show di quest’anno. Sarà che ultimamente trovo troppo costosi e troppo complicati i giardini del Chelsea Flower Show.

James hellen Basson: ispirazione dalla vegetazione mediterranea

Il progetto vincitore del Chelsea 2017 ispirato ad una cava dell’isola di malta. Progetto di James ed Hellen Basson

Straodinari i progetti dello studio australiano TCL presentati da uno dei partner Perry Lethlean: in primis l’orto botanico di Melbourne, ma anche l’ultimo progetto ancora in corso, il National Arboretum a Canberra.

Orto botanico di Melbourne. Studio TCL

Orto botanico di Melbourne, studio TCL

Travolgente e appassionante la relazione di Antonio Presti, artista e mecenate siciliano, artefice di Fiumara d’arte, un monumentale parco di sculture monumentali e di tanti altri bellissimi interventi di partecipazione sociale (per info vedi http://www.ateliersulmare.com/it/press/biografia-presti.html).

Fiumara d’arte: opera di Consagra ‘La materia non poteva esserci’

Il tema della prossima edizione 2018 sarà PLANT LANDSCAPE e il progettista della piazza PIET OUDOLF. Maestri di paesaggio sarà anche presente al Vittoriale di Gardone con un seminario su Landscape and Tourism.



Nessun commento

set 26 2017

Maestri di paesaggio 2017: la piazza verde

La piazza verde progettata dal paesaggista Lodewijk Baljon sul tema Cool Landscape: visione notturna

Anche quest’anno sono tornata a Bergamo alta in occasione del consueto appuntamento con Maestri del paesaggio. Sul tema Cool Landscape la piazza – progettata da Lodewijk Baljon – appariva molto più architettonica e meno vegetale rispetto alle scorse edizioni (per la descrizione del progetto vedi http://www.giardininviaggio.it/maestri-di-paesaggio-vii-edizione-anteprima-sul-programma). Ma guardandola meglo, soprattutto nella sua versione notturna con una suggestiva illuminazione, mi sono resa conto che la disposizione così geometrica e regolare dei palloni bianchi appesi guidava l’occhio verso le architetture bellissime di piazza Vecchia e faceva leggere il rapporto tra l’installazione e i palazzi circostanti. Con un occhio, di giorno, rivolto al cielo che in queste giornate settembrini era perfettamente azzurro!

Purtroppo il grande blocco di ghiaccio è durato solo alcuni giorni a testimoniare che il riscaldamento del pianeta non è una opinione e il grande caldo di quest’estate ha impedito alle piante di luppolo di arrampicarsi nei grandi vasi toccando i palloni.

Ecco altre immagini della piazza e della città

La Piazza verde di giorno

Nuvole appese sotto i portici della piazza

Una bella installazione luminosa su un letto di graminacee, come un campo di riso

La zona del design al lavatoio

Cmposizioni a cura di Valfredda

Uno dei tanti giardini a bergamo alta

 

 

Nessun commento

apr 18 2017

I Maestri del paesaggio 2017 a Bergamo: anticipazioni sulla prossima edizione di settembre

Pubblicato da in "plant design"

La piazza verde 2016. Foto di Matteo Bonaldi

GREEN DESIGN 2017. A Bergamo il design unisce natura, arte, ingegno e ispira meraviglia

Dal 7 al 24 settembre il design per esterni sarà protagonista dell’iniziativa Green Design e creerà, nel cuore di Bergamo Alta, percorsi di fascino e stupore tra i luoghi nascosti e magici della Città.
Arte e paesaggio, natura e creatività, design di qualità, arredo e tendenze green: sono gli ingredienti della prossima edizione del Green Design, uno dei progetti più interessanti sviluppati all’interno de I Maestri del Paesaggio la rassegna, organizzata da Comune di Bergamo e da Arketipos, che da sei anni porta in Italia i migliori progettisti del paesaggio e le espressioni più interessanti del landscaping internazionale.

Ispirandosi al COOL LANDSCAPE, il tema 2017 della manifestazione, il Green Design nell’edizione 2017 si snoderà tra il Giardino Tresoldi, Porta S. Alessandro, l’antico Lavatoio, il Passaggio della Torre di Adalberto che anticipa il suggestivo portico della Cittadella, l’ex Ateneo, il piccolo ma affascinante Cortile di Via Mario Lupo e il Passaggio coperto dell’Ex Convento del Carmine. Per ogni luogo un’azienda, in uno scenario inatteso tra paesaggio, verde, illuminazione, design e architettura che aiuterà a riscoprire e valorizzare, davanti allo sguardo stupefatto di migliaia di visitatori, le corti, i chiostri e i giardini di Città Alta e a proporre in modo insolito e suggestivo soluzioni per vivere gli spazi esterni.

Nessun commento