Tag: 'Elena Accati'

lug 23 2018

Ragazze di ieri, un romanzo di Elena Accati. Recensione luglio 2018

Pubblicato da in "News"

 

Elena Accati, Ragazze di ieri, Artistica Editrice, 2017, 272 pp., 16 euro

Un nuovo romanzo della Prof. Elena Accati, che dopo la sua brillante carriera accademica nel campo dell’agronomia e della botanica, ha iniziato una altrettanto interessante carriera di scrittrice regalandoci delle i riflessioni prpfonde sul rapporto madre-figlia, come nel bel ‘Le storie che non ti ho raccontato’ del 2015, sul percorso di formazione delle donne, sulla società di ieri e di oggi.

In questo nuovo romanzo Elena ci racconta l’adolescenza di due amiche molto diverse tra loro per provenienza sociale ma accomunate da uno spirito libero e anticonformista e dalla passione per la letture  e per la scrittura.

La passione di Veronica – dietro la quale si intravvede la stessa autrice -  per la natura e le escursioni in montagna, la passione di Regina per i romanzi d’amore, i primi amori e i primi dolori, i progetti, il confronto tra due classi sociali e due stili di vita differenti, sono gli elementi principali della trama del romanzo che ci restituisce un ritratto molto vivo e interessante della formazione di due adolescenti nella Torino degli anni cinquanta con il contrasto tra una Calabria ancora poverissima e arretrata e una Alassio tipico luogo di vacanze della borghesia piemontese.
Molto belle le descrizioni dei paesaggi della Valle Cervo, meta di tante gite ed escursioni.

La scrittura di Elena Accati è molto fluida e sa restituire un clima e un ambiente in maniera molto acuta e precisa.

Il libro è stato presentato il14 maggio 2018, al 31esimo Salone Internazionale del Libro di Torino, nello Spazio Incontri, di via Santa Teresa a Torino.

Altri libri di Elena Accati

Infanzia di guerra in Val cervo, 2014

Il giardino degli affetti, 2012

Theatrum rosarum: le rose antiche e moderne, 2006

Piccoli giardini, terrazzi e balconi, 1994

Nessun commento

nov 09 2015

Letto per voi: Le storie che non ti ho raccontato di Elena Accati

Pubblicato da in "News"

Elena Accati, Le storie che non ti ho raccontato, L’Artistica Editrcie, 2015, 135 pp., 14 euro

L’autrice è una grande protagonista del giardino in Italia. Laureata in Scienze agrarie a Torino ha svolto tutta la sua carriera universitaria in Facoltà di Agraria a Torino, come professore ordinario di Floricoltura e docente di Parchi e giardini, è stata responsabile di una Scuola di specializzazione e di Un Master sulla progettazione dei parchi e dei giardini a Biella. Ha lavorato in paesi in via di sviluppo per conto della Fao e della Banca mondiale insegnando alle popolazioni locali a produrre più cibo. Ha curato progetti di ricerca sul paesaggio e sul giardino storico. Ha collaborato a ‘Tutto scienze’ del quotidiano La Stampa. Ha pubblicato 250 lavori scientifici e una quindicina di libri su parchi e giardini…..
Negli ultimi anni si è data alla narrativa sempre parlandoci di giardini e di natura: tra questi ultimi scritti una serie di racconti di divulgazione botanica pensati per i suoi nipotini.

Questo suo ultimo piccolo libro è molto bello, intimo e capace di coiniugare sentimenti umani e atteggiamenti e capacità percettive e comunicative delle piante.

Ho molto apprezzato il coraggio di Elena di mettersi a nudo raccontandoci, attraverso il complesso rapporto con la figlia, gli errori, i tentativi, le riflessioni di una donna di ferro che ha dedicato la propria vita al suo lavoro di ricercatrice, di docente e che ha saputo ripensare e credo ricostruire la trama di una relazione così preziosa e così difficile.

Dalle piante si possono imparare tante cose che possono illuminare il nostro percorso famigliare dalla competizione, alla frugalità, al silenzio, alla generosità all’ingegnosità.

“Vi sono madri che capiscono fin dal primo momento in cui stringono al seno la loro creatura che l’essenziale è darle radici e ali, ad altre invece serve un lungo percorso per arrivare a comprenderlo… Gli otto racconti qui riuniti evocano il rapporto fra una madre e una figlia bambina e adolescente. Un rapporto costellato da asperità e rigidità. aspettative fallite e incomprensioni, involontarie mancanze e silenzi di parole mai dette, ma anche di momenti di tenerezza e complicità… Questa immersione nella memoria…una sorta di confessione di chi scrive, avviene attraverso l bellezza e il fascino  del mondo vegetale… Dalle domande sul comportamento delle piante si scivola a quelle sull’agire umano: essere competitivi persino con i propri figli come fa il pesco è un male o un bene? La robinia e l’ailanto sono due  modelli di invadenza, un aspetto sicuramente da evitare, ma un’eventualità che capita a tutti di sperimentare…”

Vi consiglio di leggerlo!

Nessun commento

lug 25 2011

Ancora letture per l’estate: a proposito di Eva e Mario Calvino

Pubblicato da in "plant design"

Due libri che ruotano intorno a quegli straordinari personaggi che furono Eva Mameli e Mario Calvino, i genitori di Italo, grandi botanici e agronomi

Il primo libro “250 quesiti di giardinaggio risolti”, pubblicato da Donzelli lo scorso giugno (187 pp. 19.50 euro) è un esempio di come dovrebbero essere i manuali di giardinaggio: competenti, chiari, sintetici e pragmatici. La pubblicazione raccoglie – ordinandole intelligentemente per temi in modo da agevolarne la consultazione – le risposte alle lettere dei lettori della rivista “Il giardino fiorito”, richieste di informazioni e di consulenze di appassionati molto competenti a dir la verità. L’editore Donzelli riporta così alla luce un testo che era già stato pubblicato nel 1940 da Paravia e che a mio avviso è ancora un prezioso strumento a supporto dell’attività dei giardinieri hobbisti e non. Colpisce davvero la chiarezza, la pertinenza delle risposte che sono così lontane dal tono un pò vacuo ed enfatico di tanta pubblicistica odierna. Vengono affrontati un pò tutti i problemi che si possono incontrare nel giardino, da quelli più minuti, come la terra adatta ad un certo tipo di pianta, alla scelta di alberi con forme ricadenti, a quali fiori sono adatti per un certo periodo dell’anno.

L’altro libro è l’ultima creazione di Elena Accati che da quando è andata in pensione dal suo incarico universitario è diventata una scrittrice molto prolifica anche nella letteratura di divulgazione e di educazione ambientale per i piccoli (vedi il delizioso “Avventure nel bosco. 20 storie con radici” e l’ultimo “Veleni e pettegolezzi fra piante” ).
Si tratta di “Fiori in famiglia: storia e storie di Eva Mameli Calvino”, Editoriale Scienza, 91 pp., 12 euro dedicato per l’appunto alla vita di una donna molto speciale, personaggio anticonformista, di forte temperamento e dominata da una grande passione per la ricerca nei settori della botanica, della fisiologia e della biologia. Elena Accati, che tra l’altro ha avuto la possibilità di conoscerla personalmente, ne ripercorre la vita e ne tratteggia un ritratto appassionante.

Un commento presente