apr 25 2012

Notizie sparse: da Chaumont al Chelsea Flower ai Brueghel…

Pubblicato da alle 4:43 pm nella Giardini e luoghi,News

  • A partire dal 25 aprile fino al21 ottobre il parco del castello di Chaumont sur Loire sarà la sede della ventunesima edizione del Festival dei giardini che quest’anno ha come tema “Jardins de délices, jardins de délires”: 24 i giardini in mostra progettati e realizzati da paesaggisti ed equipe interdisciplinari prevalentemente di paesi europei. Oltre ai giardini è previsto un fitto calendario di appuntamenti culturali, con nuove installazioni artistiche nel parco che si è ingrandito e con l’illuminazione notturna nei mesi di luglio e di agosto.
    Unica presenza italiana selezionata Giga-g, gruppo interdisciplinare coordinato da Cristina Mazzucchelli con il giardino “Locus genii: il genio è ovunque”. Per informazioni visitare il sito
  • Ultimi posti per il viaggio organizzato dalla Manchester Language School con meta a Londra per visitare il Chelsea Flower Show e il giardino di Sissinghurst. Programma allegato
  • L’Associazione Orticola di Lombardia insieme al Comune di Milano hanno dato avvio a un percorso pluriennale dal 2012 al 2015 intitolato “La giornata di Studi di Orticola Lombardia”, per affrontare in un’ottica multidisciplinare l’evoluzione della cultura delle piante in Italia dal Risorgimento al terzo Millennio.
    Primo appuntamento mercoledì 9 maggio alle 0re 9 alla Villa Reale di via Palestro a Milano sul tema “La cultura delle piante dal ’700 all’Unità d’Italia”.
    Programma della giornata.
  • La campagna come passione: dall’orto all’agricoltura amatoriale
    Dall’Osservatorio Nomisma per la rivista Vita in Campagna il primo identikit aggiornato al 2012 e completo degli agricoltori amatoriali e degli amanti del verde.  Maschio, diplomato, di età matura, animato dal piacere di recuperare il rapporto con la natura e le tradizioni familiari o di mangiare prodotti genuini: questo è l’identikit di chi coltiva per passione terreni, orti o giardini emerso dalla ricerca realizzata da Nomisma e promossa da Vita in Campagna, con la collaborazione di Bayer Garden, Stihl e Viking, presentata a Montichiari (Brescia) il 30 marzo in occasione della seconda edizione della Fiera di Vita in Campagna.
    Lo studio mette in evidenza, per la prima volta in Italia, il profilo e la portata economica dell’attività degli agricoltori amatoriali e degli appassionati del verde e le destinazioni possibili per le superfici agricole che sfuggono ai censimenti agricoli.
    Un estratto della ricerca è disponibile su
    http://www.vitaincampagna.it/eventi/2012_LaFiera/area_stampa/comunicati_stampa/Nomisma_VIC/2012_Nomisma_Estratto_ricerca.pdf
    Fonte: Vita in Campagna
  • È partita il 19 aprile con una speciale inaugurazione Percorsi verdi, la nuova mostra dell’Urban center di Sesto San Giovanni dedicata al verde cittadino, ai giardini storici, alle esperienze degli orti e dei microgiardini e alle recenti riqualificazioni delle aree verdi urbane.
    La mostra è dedicata alla strada che è stata compiuta per costruire un patrimonio verde, a come si programmano lo sviluppo e la crescita di un sistema del verde, a quali sono i percorsi verdi, appunto, che hanno dato vita alle nostre oasi cittadine.
    Percorsi verdi è all’Urban center fino al 29 giugno Villa Puricelli Guerra, via Puricelli Guerra 24 da lunedì a giovedì 9 -18 venerdì 9 -14
    Per info: 800.30.40.40 a.covini@sestosg.net; a.vargiu@sestosg.net
  • Fino al 29 luglio, la bottega fiamminga dei Brueghel attiva tra XVI e XVI secolo è in mostra a Villa Olmo a Como con 70 dipinti e 30 fra disegni e grafiche. E con loro un Bosch. Un tripudio di fiori quello di Jan Brueghel il Vecchio, soprannominato ‘dei Velluti’ per la resa quasi tattile dei suoi soggetti, e di suo figlio Jan il Giovane che si distinsero particolarmente nelle composizioni floreali.
    Per info: http://www.comocity.it/it/eventi/eventi-di-como/6128-como-villa-olmo-brueghel.html
  • Riparte la navigazione estiva sulla Linea delle Conche, uno dei percorsi storici lungo le sponde del Naviglio di Milano.
    Si parte dall’Alzaia e, attraverso il Vicolo dei Lavandai, si prosegue verso uno dei più significativi complessi monumentali del primo tratto del canale, composto dalla chiesa, dal ponte e dal lavatoio di San Cristoforo. Si ritorna poi verso il Vicolo dei Lavandai e, passando sotto il ponte detto dello ‘Scodellino’, si entra nella Darsena. Successivamente si passa nel Naviglio Pavese, che si percorre fino alla chiusa della ‘Conchetta´, e si rientra poi in Alzaia, passando nuovamente per la Darsena.
    Fonte Lombardia Notizie

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento