mag 23 2016

News in tema di seminari, fiere di piante, libri e altro ancora

Pubblicato da alle 9:39 pm nella News

Uno straordinario davanzale fiorito con campanule e nasturzi in una casa in via Mameli a Milano. Cosa non si può fare in un piccolo spazio se si è un vero pollice verde!

Concorsi

  • Nasce Mura creative: paesaggi emergenti tra tradizione e modernità; il tema scelto per Mura Creative 2016 è Il giardino murato: variazioni sul giardino di margine come espansione del concetto dell’hortus conclusus, in omaggio alla città di Lucca e alla natura del suo landmark urbano, le mura. I sei “giardini effimeri” in concorso avranno una dimensione fra i 24 e 48 metri quadrati e saranno dislocati sugli spalti fra i baluardi San Regolo e La Libertà. Il bando di concorso è pubblicato ed è scaricabile, insieme ai moduli di partecipazione, sul sito www.murabilia.com Scadenza delle domande il 5 giugno. Comunicato stampa

Corsi e convegni

  • 27 maggio 2016, ore 17 Geografie del rischio e della vulnerabilità tra conflitti ambientali e buone pratiche. Treviso, Fondazione Benetton Studi Ricerche, spazi Bomben. Su questi temi si svilupperà un confronto fra studiosi di diverse discipline, in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Interverranno: Gianluca Ligi, antropologo, Per una antropologia dei disastri; Francesco Vallerani, geografo, Estetica dei flussi come terapia urbanistica: oltre i conflitti ambientali; Simonetta Zanon, paesaggista, Paesaggi, orti, giardini: qualità ambientale e benessere esistenziale. Coordina Stefano Soriani, Università Ca’ Foscari di Venezia. Ingresso libero. Maggiori informazioni sono disponibili nel sito www.fbsr.it. 
  • 27 maggio ore 15 nell’ambito del Chelsea fringe (dal 21 maggio al 6 giugno) il Verde editoriale inaugura un orto didattico presso la scuola Luigi Cadorna.
    Info https://www.facebook.com/events/730234017116602/ 
  • 26-28 maggio 2016 – Asti, presso ASTISS Area Fabrizio deAndrè Convegno nazionale SIEP-IALE 2016 Challenges of Anthropocene and the role of Landscape Ecology- Le sfide dell’antropocene: Il ruolo dell’ecologia del paesaggio. Programma http://www.siep2016.eu/_media/programma-draft-8-aprile-2016.pdf. Per info http://www.siep2016.eu
  • GIARDINI DELLA LANDRIANA: NEI MESI DI MAGGIO E GIUGNO AL VIA I CORSI TUTORIAL DEDICATI ALL’ARTE DEL GIARDINAGGIO: dalle potature ai prati fioriti al giardinaggio biologico…Per i programmi dei corsi vedi www.landriana.com Per info e iscrizioni info@landriana.com e ilgiardinointornoate@hotmail.com
  • 12 giugno dalle 10 alle 17 corso di Riproduzione delle Rose, tenuta dal Vivaio di Maurizio Feletig ad Arignano. Il corso avrà inizio con la parte teorica alla quale seguirà la parte pratica, dopo uno spuntino estivo. Ogni partecipante si porterà a casa, o meglio nel terrazzo o in giardino, il frutto del proprio lavoro. Per informazioni o per iscriversi numeri di telefono: 011 9462377 – 349 5630513 o e-mail info@rosebacche.it. Indirizzo Via Garibaldi, 38 – Cascina della Rocca – 10020 ARIGNANO TO
  • 29 giugno 2016 – Genova, Piazza G. Matteotti 9 presso Palazzo Ducale, sala del Minor Consiglio, Convegno sulla gestione del rischio derivante dagli alberi in città. Mark Duntemann, esperto statunitense, svilupperà il tema, portando le esperienze maturate negli Stati Uniti e divulgando il metodo americano, che vuole rendere sempre più oggettiva la valutazione del rischio connesso agli alberi nelle diverse realtà esistenti. Per tutte le informazioni relative al convegno ed approfondimenti, si rimanda al seguente link: http://www.astergenova.it/convegno-alberi-nelle-citta/
  • Dal 7 al 25 settembre torna a Bergamo per la sesta edizione Maestri del paesaggio. Il tema del convegno 2016, che si terrà dal 23 al 24 settembre al teatro Sociale sarà WILD con intervento di James ed helen Basson (FR), Andrea Cochran (USA), Lisa Delplace dello studio Oeheme Van Sweden (Usa), Laura Gatti (IT), Jenny B. Osuldsen (NO), e il Gold Medal Winner del Chelsea Flower Show.
    Mercoledì 21 e giovedì 22 settembre si terrà il Seminario sulle perenni a cura del vivaio Valfredda. Una giornata in compagnia di Fergus Garret, Annie Guilfoyle e Mauro Crescini.
  • Arcometa organizza:
    9-11 settembre 2016 un workshop sul disegno dal vero Sketch in Basel: workshop itinerante di disegno dal vero con Stefan Davidovici, fondatore del gruppo Sketch mob e docente di NABA, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Milano. Un vero e proprio corso di 3 giorni, per lavorare intensamente sul disegno dal vero, che ha come soggetto un percorso fra le molte eccellenze progettuali della città svizzera.Per il workshop sono stati riconosciuti 9 c.f.p. dal CNAPPC, validi per l’aggiornamento professionale obbligatorio per Architetti. Le iscrizioni sono aperte fino al 5 luglio 2016.
    6-9 ottobre Disegnando Carlo Scarpa, un corso itinerante che avrà lo stesso tema e le stesse modalità, tematizzato su un itinerario che toccherà i principali capolavori del maestro in Veneto, da Castelvecchio al Monumento Funebre Brion, passando per la Gipsoteca Canoviana a Possagno per arrivare a Venezia, e concludersi con un giorno dedicato alla Biennale di Architettura 2016.Le iscrizioni avvengono attraverso il sito www.arcometa.com, secondo le modalità indicate, con la compilazione del modulo on-line. Per ulteriori informazioni: info@arcometa.com

Fiere e vivai

  • Sabato 28 maggio dalle 18 alle 20 – VISITA al Vivaio di Cascina Bollate. Ora e sempre annuali. Troverete zinnie e cosmee “in saldo”, oltre che annuali un po’ più stranette come Nicandra physaloides, Nigella damascena etc etc. E, come da ovvia tradizione per il mese di maggio, le rose: ibridi di moschata ancora in fiore (meteo permettendo), qualche bella rosa botanica e le cinesi, rifiorentissime. Adesione tassativa entro e non oltre giovedì 26, inviando una mail con i dati richiesti a vivaio@cascinabollate.org
  • 28-29 maggio Flowers and food ad Acqui Terme sul tema “La campagna va in città”. Comunicato stampa

    ROSE DI MAGGIO, Villa Della Porta Bozzolo VA, Foto © Paolo Barcucci

  • 28-29 maggio Rose di maggio a Villa della Porta Bozzolo, organizzata dal FAI. Comunicato stampa 
  • 20 maggio – 3 luglio a Biella nel mese di maggio torna SELVATICA 5^ EDIZIONE, un festival tra natura e arte. Mostre, cinema, eventi, laboratori. Biella, Palazzo Gromo Losa, corso del Piazzo 24 www.fondazionecrbiella.it


    Florete Flores Santuario Vicoforte

  • 4-5 giugno Florete Flores l’arte dei fiori e delle piante Vicoforte (Cuneo) 4-5 giugno 2016 Vie e sagrato, chiostro, sala conferenze del santuario I edizione Tema dell’anno: Alberi. CS 
  • 11-12 giugno Orti ad Arte a Villa Panza, Varese, organizzata dal FAI. Per info www.fondoambiente.it
  • Maggio-giugno Appuntamenti estivi alla Floricoltura Coccetti di Lisanza (Sesto Calende). Leggi la locandina
  • Estate 2016 Novità dal Festival di Chaumont sur Loire 25 edizione. Il tema della prossima edizione 2016 “Les jardins du siècle à venir”, giardini cioè aperti alle grandi questioni come i cambiamenti climatici,l’acqua, il legame fra habitat e giardino e le nuove tecniche colturali. Per quanto concerne l’arte nel parco, manifestazione giunta all’ottava edizione sono previsti : Andy Goldsworthy, Giuseppe Penone, con una nuova scultura di bronzo, El Anatsui, con un’opera ispirata al fiume che scorre ai pieni del Domaine de Chaumont, Marc Couturier, Lee Bae con le sue monumentali sculture di legno, Wang Keping, Pauline Bazignan, e l’artista marocchino Yamou..E poi fotografia e video con le immagini di Andy Goldsworthy e di Jean-Baptiste Huynh, i “jardins” di Luzia Simons, les paysages évolutifs Davide Quayola e le “nuages” di Han Sungpil.

Libri e pubblicazioni

  • Guido Giubbini, Il giardino degli equivoci. Controstoria del giardino da Babilonia alla Land Art, Derive e Approdi collana Habitus, 2016, 127 pp., 14 euro
    Dove stanno gli equivoci? Nella ricostruzione storica, nel modo in cui si raccontano i giardini importanti contrapposti ad altri irrilevanti, nelle presunte origini, nel datare rivoluzioni formali o botaniche che non sono tali… Un racconto ironico e colto che attingendo a fonti storiche, letterarie, artistiche riesce nell’intento di ridisegnare ai nostri occhi la sorpresa, l’emozione e l’originalità dei giardini indagati, suggerendo un irriverente sguardo critico con cui osservarli.
  • Marco Martella, Tornare al giardino, Ponte alle Grazie, 2016, 62 pp. 7.65 euro
    Nel corso di questa breve meditazione, Marco Martella racconta il giardino con il linguaggio della poesia e del mito, per mettere in luce la sua essenza molteplice e metamorfica, originaria, vitale, primaria se non primitiva. Per guidarci tra il frusciare delle foglie, l’odore di muschio, la semplice, immediata fragranza di una rosa. E tentare di imparare di nuovo la lingua antica della Natura.
  • G. Rallo, M. Cunico, M. Azzi Visentini, Paesaggi di villa. Architettura e giardini nel Veneto, Marsilio, 300 pp., 70 euro
    Recensione apparsa sul Domenicale del 22 maggio 2016
  • È disponibile in formato digitale Paesaggio Annual, la rivista del Premio “La Città per il Verde”.La pubblicazione raccoglie 15 interventi premiati nel corso delle edizioni 2012, 2013 e 2014. Per saperne di più cliccate qui: http://www.ilverdeeditoriale.com/FlipBook/EstrattoPaesaggioAnnual2015/EstrattoPaesaggioAnnual2015.html

    Champollion e Rosellini, Monumenti dell’Egitto e della Nubia disegnati dalla spedizione scientifico-letteraria toscana in Egitto distribuiti in ordine di materie (Oxford Digital Liubraries).

  • Alla ricerca delle radici della botanica occidentale nell’antico Egitto. Il saggio della professoressa Betrò dell’Università di Pisa fa risalire al II millennio a.C. i primi testi di descrizione botanica. La botanica occidentale affonda le sue radici nell’antico Egitto, ben prima cioè dell’epoca greca o romana. E’ questa la tesi del saggio “Gli erbari dell’antico Egitto” che la professoressa Marilina Betrò dell’Università di Pisa ha scritto per il volume “Naturalia e Artificialia: Le piante e i fiori d’Egitto nell’esperienza museografica degli scavi e degli erbari” appena pubblicato in Spagna. Il saggio riscostruisce l’approccio “scientifico” (con gli ovvi limiti che il termine può rivestire in rapporto al nostro concetto moderno di scienza) degli antichi Egiziani verso il mondo vegetale e mette in luce alcuni dati che permettono di dedurre l’esistenza di una letteratura botanica precedente ai ben più tardi erbari demotici, greci e copti. Nello specifico, l’ipotesi è che già almeno intorno alla metà del II millennio a.C. esistessero testi botanici di riferimento come dimostrano le glosse o le interpolazioni descrittive di piante rinvenute già nel celebre papiro medico Ebers (ca. 1550 a.C.) e poi in alcuni papiri successivi. Queste descrizioni hanno infatti una struttura sostanzialmente omogenea che segue uno schema prefissato evidentemente consolidato da una lunga tradizione scientifica e che comprende il nome della pianta, la descrizione dell’habitat e quella botanica, il tempo e il modo di raccolta e gli effetti collaterali o nocivi. “Malgrado l’esiguità delle fonti, i problemi relativi al lessico tecnico e la mancanza di studi specifici – spiega Marilina Betrò – è comunque possibile ipotizzare una vitalità e continuità della cultura erboristica-botanica dell’antico Egitto, che dagli erbari d’età romana e dal filone ermetico sarà poi destinata a confluire nella grande tradizione medievale”.

Mostre

Giardino di Villa Ottolenghi (Acqui terme)

Villa l’Apparita (Siena)


  • 12 giugno – 30 ottobre 2016, Pietro Porcinai. Giardino e paesaggio, Castello di Miradolo. CS
  • Fino al 10 luglio A Casa Zegna, archivio storico e polo di aggregazione culturale di Trivero, Biella dedica a Pietro Porcinai (Firenze 1910 – 1986) un’inedita mostra all’interno dello spazio da lui stesso disegnato come giardino d’inverno sul tetto del Lanificio Zegna, ora adibito a spazio per mostre temporanee. “Pietro Porcinai a Trivero: Giardini e paesaggio tra pubblico e privato”, una mostra a cura cura di Maria Luisa Frisa e Luigi Latini. Aperta la domenica dalle 14 alle 18 oppure in altro giorno per gruppi con prenotazione.
    Per info http://www.oasizegna.com/it/eventi/pietroporcinaiatriverogiardiniepaesaggiotrapubblicoeprivato
  • Fino all’8 ottobre Mostra di Mimmo Pallavicino alla Galleria Christian Stein di corso Monforte 23 a Milano

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento