dic 18 2011

Letture verdi per le vacanze di Natale

Pubblicato da alle 4:03 pm nella Giardini e luoghi,News

Le vacanze sono un buon momento per concedersi il piacere di buone letture e allora ecco alcuni parzialissimi consigli di alcuni libri per il giardiniere “consapevole”.

Il libro di Morelli affronta il tema della comprensione del paesaggio e della sua vivibilità avvalendosi degli apporti disciplinari delle scienze cognitive e della psicologia sociale e ambientale. Ogni paesaggio è prima di tutto un paesaggio mentale e da ciò deriva la nostra responsabilità rispetto al modo in cui costruiamo i nostri spazi di vita. Dice tra l’altro l’autore che “per uscire dalla crisi dovremmo assumerci innanzitutto la responsabilità di far parte del tutto in cui viviamo, riconoscendo che la natura e il paesaggio non sono un’esternalità o un’ opzione. Ciò vuol dire cercare di passare dalla concezione del paesaggio come “risorsa da vendere” al paesaggio “come spazio per vivere”. Il paesaggio infatti può essere per Morelli un “rigeneratore di valori collettivi”.

Un romanzo ristampato dopo cinquant’anni in Gran Bretagna e per la prima volta tradotto in italiano che racconta la storia di un trovatello che trascorre un’infanzia serena in mezzo alla natura che impara ad amare e conoscere grazie ad una preziosa insegnante. Herbert Pinnegar inizia poi una carriera di giardiniere fino a diventare giardiniere capo di una importante tenuta e sarà uno stimato giudice nelle più importanti competizioni floreali.

Un testo del 1907 ristampato in Italia nel 2011 di un drammaturgo e poeta belga che scrisse anche una serie di saggi di argomento scientifico-naturalistico. Nell’Intelligenza dei fiori l’autore ci racconta, con uno stile gradevole e poetico, i differenti espedienti ed astuzie con cui le piante si ingegnano per portare avanti il compito di invadere e conquistare la superficie terrestre moltiplicandosi all’infinito.

Un agile manuale firmato da due veterani del giardinaggio, ben noti ai lettori di Gardenia. Suddiviso per stagione affronta con linguaggio semplice e piacevole diversi aspetti e trucchi per coltivare il giardino, l’orto, il balcone e le piante di casa. Interessante la scelta di suddividere la trattazione per il contesto del nostro agire da giardiniere, distinguendo tra il giardino, l’orto e il balcone, che in effetti richiedono sapienze diverse per avere successo.

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento