feb 01 2018

Letture. Febbraio 2018

Pubblicato da alle 12:39 pm nella News

Il giardino giapponese, di Sophie Walker, Phaidon- L’Ippocampo, 304 pp., 2017

Il volume tratta per la prima volta in italiano in maniera esaustiva l’ affascinante universo del giardino giapponese, i suoi principi e la sua filosofia, ripercorrendo mille anni di storia. Nei suoi saggi tematici Sophie Walker – creatrice di giardini – offre al lettore nuove, penetranti intuizioni. Tra i suoi saggi segnalo: ‘La natura del giardino’, ‘La via: il corpo e la mente’, ‘Spazio e tempo: il giardino secco’, ‘La poesia delle piante’, ‘La morte, il tè e il giardino’, ‘Lo spazio interno: il giardino da cortile’
I testi sono accompagnati dalle splendide immagini di oltre novanta giardini: dagli antichi santuari shintoisti ai giardini imperiali, fino ai più recenti progetti zen.
Scritti inediti di personalità del mondo dell’arte, dell’architettura e del design come Tadao Andō (L’arcjitettura del giardino), Anish Kapoor (vuoto, silenzio e transizione), Tan Twan Eng (Anche la luna prende la luce dal sole) , John Pawson (Lo spazio illimitato), Marcus du Sautoy (La geometria della natura) e Lee Ufan (I giardini di Kyoto) interpretano in maniera personale questa forma di bellezza senza tempo che da secoli influenza l’architettura del paesaggio sia in Giappone che nel resto del mondo.

Semi. Viaggio all’origine del mondo vegetale, di Thor Hanson, Il Saggiatore, 367 pp., 2017

L’autore – biologoa della conservazione e scrittore, grazie a informazioni tratte dalla biologia, dalla paleontologia e dalla storia umana, guida il lettore in un viaggio alla scoperta del mondo dei semi per entrare in contatto con la meraviglia della natura, il mistero della vita e le radici dell’uomo.
Lo scopo del libro è non capire cosa rende i semi tanto variegati e diversi, bensì parlare di cosa li accomuna e consente di mettere sullo stesso piano, in un racconto, una pigna e un chicco di mais. Partendo da tutte le volte che li incontriamo nella nostra giornata. I cereali che portano sulla nostra tavola l’amato pane sono semi, tanto quanto il sesamo che decora le pagnotte. Semi sono i puntini neri che togliamo (o no) dall’anguria durante l’estate. Il caffè che beviamo la mattina deriva dai semi, come il cacao che mettiamo nelle torte o lavoriamo per farne tavolette di cioccolata. Sui capelli facciamo impacchi di semi di lino.
Nel testo, che ripercorre il lavoro del biologo tra foreste e università – tra l’analisi di migliaia di semi e la perlustrazione di un tappeto di foglie con gli incontri che comporta, come serpenti velenosi- ci fa sentire gli odori, vedere i colori e sentire i rumori che circondano la vita di un seme.
Sommario: Semi e nutrimento; Semi e unione; Semi e resistenza; Semi e difesa; Semi che viaggiano. In appendice glossario ed elenco dei nomi botanici delle piante citate.

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento