dic 11 2017

Il giardino di Francesco Borella: un luogo prezioso da custodire

Pubblicato da alle 3:40 pm nella Giardini e luoghi

Giardino Borella

Sono molto contenta di ospitare qualche immagine del giardino di Francesco Borella che lui amorevolmente custodisce in mome della moglie mancata qualche anno fa.
E’ bello custodire per una persona amata un luogo vivo quale è un giardino.
Ecco dalle sue parole una breve descrizione

Per una miglior lettura delle immagini, è utile qualche informazione: l’area del giardino è un rettangolo di circa 100 metri x 30, con disposizione nord sud, accessibile da una strada che delimita il lato nord del rettangolo; La casa (fine anni ’30) è parallela alla strada, circa  6 metri all’interno, La quota del giardino è più bassa di circa 5-6 metri rispetto alla quota stradale.

Veniamo alle foto: le prime quattro foto sono d’insieme, tutte prese dal medesimo punto, cioè da un balcone della casa (corrispondente circa alla quota stradale), tutte verso sud: La 1 in marzo, zoom più stretto; la 2 in aprile, zoom più largo; la 3 in giugno, la 4 in pieno autunno.

Giardino Borella

Giardino Borella

Giardino Borella

Giardino Borella

La foto 5 è a prospettiva rovesciata, dal giardino verso la casa.

Giardino Borella

Le ultime tre foto sono prese dall’interno del giardino

Giardino Borella: prato fiorito

Giardino Borella

5 commenti presenti

5 Risposte a “Il giardino di Francesco Borella: un luogo prezioso da custodire”

  1. Ritaon 11 dic 2017 at 8:36 pm

    Un piccolo Eden curato con amore…

  2. Luigi Marzotto Caotortaon 12 dic 2017 at 8:53 am

    Bellissimo giardino e bella la scelta delle piante. Bravo il giardiniere. Complimenti x la cura e dedizione.
    È possibile visitarlo?
    Grazie se potessi avere una risposta.
    Luigi

  3. Laura Pirovanoon 13 dic 2017 at 12:31 pm

    Ho provato a chiederlo a Francesco Borella Cari saluti Laura

  4. Adriana Martinellion 23 dic 2017 at 8:21 am

    Francesco hai creato un luogo bellissimo!
    Auguri da parte mia e di Aurelio.

  5. marisaon 04 gen 2018 at 6:48 pm

    bello e prezioso, dove si trova?

Commenti RSS

Lascia un commento