mag 16 2013

Cornovaglia prima puntata: paesaggi e piante

Pubblicato da alle 1:10 pm nella Giardini e luoghi

Sono reduce da un viaggio in Cornovaglia alla scoperta, tanto per cambiare, dei giardini. Il tempo, a fine aprile, è stato piuttosto bruttino, sempre con cieli lattiginosi e anche una fastidiosa nebbiolina che purtroppo rendeva tutto molto appiattito e, in alcuni casi offuscava del tutto la vista dei paesaggi che sono molto suggestivi e forti.
La base delle esplorazioni è stato il paese di St. Ives, sulla costa sud occidentale, molto piacevole, collocato su una piccola penisola affacciato sul mare, con architetture omogenee, piccole stradine, discese al mare su piccole scalinate e vedute mutevoli e intriganti. Nel complesso la mia impressione è che il periodo migliore per visitare questa regione e i suoi giardini sia piuttosto che la primavera, l’inizio dell’estate, perchè allora oltre ai monumentali rododendri e pur mancando camelie e magnolie ci sono altri elementi a mio parere più interessanti.
Comincerò con una galleria di immagini di paesaggio per passare alle piante che più mi hanno colpito. Nei successivi articoli passerò in rassegna alcuni giardini e alla fine segnalerò alcuni elementi sia vegetali che di arredo che possono ispirare gli appassionati.

Paesaggi

St. Ives vista d’insieme delle architetture della cittadina tutte molto omogenee

St. Ives vista del mare

St. Ives la spiaggia con la bassa marea

St. Ives

I tipici muretti a secco coperti di vegetazione che si incontrano lungo tutte le strade; la forma è trapezoidale e all’interno sono riempiti di terra

Versione con pietre grandi

Vista della baia da Glendurgan, sulla costa sud orientale: in questo periodo è un tronfo di prunus

Sempre Glendurgan

Piante
La Cornovaglia gode di temperature particolarmente temperate, grazie al fatto che è lambita dalle acque, anche se è soggetta a un clima mutevole e ai venti provenienti dall’Oceano. Si trovano piante anche esotiche e tropicali, i giardini sono il regno delle felci arboree, dei rododendri, camelie e magnolie.
Ecco alcune immagini di piante che mi hanno colpito

Smyrnium olusatrum, sedano dei romani: è una umbellifera molto bella che si trova spontanea lungo le strade e anche sul mare

Una macchia di Smyrnium sul mare

Macchie di ginestra: l’autoctona è Ulex europeus (Gorse in inglese) dal caratteristico profumo di cocco

Particolare del fiore

Molto diffusa, nei giardini, Euphorbia mellifera (honey spurge), molto bella e dall’intenso profumo di miele; è nativa delle Canarie e in realtà nonostante il profumo è tossica

Un gruppo di Echium, molto diffuso in Cornovaglia

Una siepe di Griselina littoralis, un arbusto dalle foglie rotonde molto tenere e dal bel colore brillante, che si trova anche in Irlanda e si adatta bene a zone marine.

Particolare delle foglie

Oltre alle più note Docksonia tra le felci arboree (tree ferns) si trovano Cyathea dealbata

Nei giardini ho trovato moltissime restionacee, graminacee sud africane, molto belle e scenografiche. Questa è Elegia capensis

Molto diffuso Geranium maderense dai fiori rosa acceso e dal fogliame molto interessante

Molto diffusa, nei muretti a secco, ombelico di Venere (Umbelicus ruprestris) una tappezzante dalle foglie carnosette

Tra le piante incontrate nei giardini

Acer Katsura

Acer pseudoplatanus brillantissimum

Particolare delle foglie

Ceanothus concha

Un esemplare monumentale di Cryptomeria japonica a Trelissick

Myrtus apiculata

Pieris forest flame Trelissick

Pittosporum tenuifolium Tom Thumb

Pseudowintera colorata pepper tree

Rhododendrom falconeri

Rubus spectabilis Olympic double

Drimys lanceolata cornish pepper

 

 

 

 

 

 

Un commento presente

Una risposta a “Cornovaglia prima puntata: paesaggi e piante”

  1. Michaeljonon 16 mag 2013 at 5:19 pm

    Grazie delle foto che le vedo dalla Silvia.
    Quest anno non sono stato a Trelissick.
    Anche l ombelico di venere u buona da mangiare come insalata. Ho fatto 11 viaggi in Cornovaglia in aprile e solo questa volta abbiamo trovato tempo brutto. In Inghilterra i nostri viaggi da Manchester tenuti in agosto hanno fatto 4 volte le settimane di brutte piogge. Anche questi attraverso 14 anni.
    A presto cara.
    Kiss Mj

Commenti RSS

Lascia un commento