mag 18 2017

Disegnare il giardino con le piante di Laura Pirovano

Pubblicato da in "News,plant design"

In uscita a fine maggio il mio nuovo libro ‘Disegnare il giardino con le piante’ con prefazione di Marco Martella ed edito da Biblion edizioni nella collana Dendron.

La prima presentazione del volume sarà organizzata dall’Associazione Piante Guerriere in un luogo molto bello affacciato sul lago Maggiore, l’hotel Camin Colmegna di Luino.

giovedì 1 giugno ore 18

Locandina

 

 

 

Nessun commento

mag 12 2017

Fascination of plants day all’Orto botanico di Brera e di città studi

Pubblicato da in "plant design"

rosa-banksia-lutea-orto-brera

Dal 13 al 21 maggio una settimana di incontri, mostre ed eventi molto intriganti all’Orto botanico di Brera dal titolo ‘Fascination of plants’.
Si inizia sabato 13 maggio dalle 10:00 alle 18:00 all’Orto Botanico Città Studi (Via C. Golgi 18, Milano).L’Orto si trova a 10 minuti a piedi dalla M2 Lambrate e dalla Stazione ferroviaria di Lambrate, e prossimo al capolinea dell’autobus 61.

Da lunedì 15 a domenica 21 maggio, in vari orari, la manifestazione prosegue all’Orto Botanico di Brera
(Via privata F.lli Gabba 10/Via Brera 28, Milano, M3 Montenapoleone).
Ecco il programma

Nessun commento

mag 10 2017

Tavole botaniche del libro ‘Disegnare il giardino con le piante’ di Laura Pirovano

Pubblicato da in "plant design"

Per agevolare il lettore nella scelta delle piante il libro è corredato da quattro tavole botaniche che comprendono una significativa selezione di arbusti, rampicanti, tappezzanti ed erbacee perenni.

Per ogni pianta vengono individuate le seguenti principali caratteristiche: esposizione, persistenza delle foglie, portamento, utilizzo, colore e stagione di fiori, foglie, frutti e rami.

Qui di seguito i links alle singole tavole ordinate per caratteristiche colturali ed ornamentali

ARBUSTI

RAMPICANTI

TAPPEZZANTI

ERBACEE PERENNI

Nessun commento

mag 09 2017

Orticola 2017 largo alle erbe semplici

Pubblicato da in "plant design"

L’installazione firmata da Massimo Semola realizzata con il vivaio Il Giardino di Perazzi accoglie i visitatori all’ingresso di piazza Cavour.

L’edizione 2017 di Orticola, che quest’anno aveva come tema ‘Piante italiane per il giardino italiano’, è stata molto interessante e ha visto la partecipazione di nuovi interessanti vivai soprattutto specializzati in piante e fiori spontanei, tra cui Andrea Bassino del vivaio Barone di Nassa, con erbacee iorite dei nostri prati, tutte ottenute da seme, scelte tra quelle prevalentemente spontanee della lora italiana che possono essere adatte ai nostri giardini, Res Naturae con una collezione di rabarbari, Piante innovative con molte insolite piante utili ed eduli (molto intrigante una varietà di spinacio rampicante Basella rubra), Botanika sempre con fiori spontanei, Giardino della Moscatella con spontanee della campagna pugliese e Centroflora con molte interessanti erbacee perenni.
Il vivaio Cascina Bollate ha presentatto una ricca collezione di verbaschi, Casina di Lorenzo ha messo in mostra una preziosa ricognizione della flora della Lucchesia. Molto bella la collezione di rose del vivaio S’Orrosa e poi le umbrellifere di tanti vivai e in particolare di Millefoglie, i muschi e tante altre novità di Central Park….
Insomma una mostra all’insegna della ricerca di piante più semplici per i nostri giardini che conferma la serietà di tanti piccoli vivai specializzati e Il ruolo dei nuovi giovani vivaisti.

Ecco immagini e suggestioni dai vivai che mi hanno colpito

cascina-bollate-collezione-verbaschi-orticola-2017-

Lo stand di fiori spontanei per prati e boschi di BOTANIKA

Una bella collezione di aceri giapponesi del vivaio Giancarlo Stucchi; nell’immagine Acer Summer Gold Aureum

Il vivaio di rose S’Orrosa

Il vivaio Centroflora

Tanti sambuchi presentati da Beatrice Consonni

La bella esposizione di Central Park

Le proposte di aiuole vivaci del vivaio Il giardino vivace

Res naturae con una collezione di rabarbari e di piante commestibili della flora italiana

Flora della Lucchesia del vivaio La Casina di Lorenzo

Ed ecco alcune piante che mi hanno colpito

Un garofanino rifiorente proposto da Billo: Dianthus-plumonius-angel-of-peace

Cotinus ‘Grace’

hydrangea-heteromalla-snow-cap-

Una piccola inula: mirta o scabra proposta dal vivaio Leonelli

Una tappezzante per sole e mezz’ombra proposta da Leonelli:
Chrisogonum-virginianum

Tra le ombrellifere molti hanno proposto la bella Orlaya grandiflora

Physocarpus-little-deval

rosa-bouquet-parfait, vivaio S’Orrosa

Rosa-ghirlande-damour-

Il vivaio Giani ha presentato una collezione di ortensie rampicanti; nell’immagine Scyzophragma Rose sensation

Verbascum-chaixii-e-Anchusa-azurea, vivaio Centroflora

Infine tra gli elementi di arredo

La bella recinzione di legno de Il Giardino e le fronde

Le ombrellifere di Arrosoir et persil

Il contenitore in cotto per proteggere i rabarbari proposto da Res naturae

Nessun commento

mag 09 2017

Infiorita: manifestazione di piante sul lungolago di Ispra

Pubblicato da in "plant design"

Un momento della chiacchierata sull’evoluzione del gusto nel plant design, sotto i salici in riva al lago

A Ispra si è tenuta a fine aprile la seconda edizione di Infiorita nel bel contesto del lungolago di Ispra.
All’interno della manifestazione un gruppo di associazioni, tra cui Garden club di Arona e l’Associazione Piante Guerriere ha organizzato alcuni eventi in un bel posto sotto i salici. Il programma di ‘Il salice incantato’ prevedeva la presenza di piante del vivaio Cascina Bollate e del vivaio Coccetti, una installazione a cura di Piante guerriere con il vivaio Spertini, una mostra fotografica di Franco Aresi, le bellissime sculture in ceramica di Antje Schmuck, conferenze di Rosella Aresi sulle piante spontanee e mia sull’evoluzione del gusto nel plant design.

Ecco alcune immagini

L’installazione di Piante guerriere: un piccolo berceau con 6 betulle dai tronchi candidi e sotto una serie di arbusti dalla foglie porpora (Physocarpus Diablo) e argento (Convolvulus cmeorum, elicriso).

Particolare della vegetazione dell’installazione di Piante guerriere

Un angolo dell’esposizione delle piante di Cascina Bollate

L’esposizione di piante di Coccetti con le sculture di Antje Schmuck

L’esposizione di piante di Coccetti con le sculture di Antje Schmuck

Una bellissima ceramica di Antje Schmuck

Il lungo lago di Ispra

 

 

Nessun commento

mag 02 2017

Fuori salone di Orticola 2017

Pubblicato da in "plant design"

 

Orticola al Museo, dove ai partner del 2016, Gallerie d’Italia, Museo Bagatti Valsecchi, Museo Poldi Pezzoli, Orto Botanico, Palazzo Reale e Pinacoteca di Brera, si affiancano la GAM, il Triennale Design Museum e il MUBA, Museo dei Bambini Milano

Le Vetrine del Fuori Orticola, allestimenti speciali, sorprese e sconti e proseguire insieme nello scopo primario dell’associazione: prendersi cura del verde di Milano

L’Orticola Musicale è un’iniziativa presentata da Magnolia Produzioni per Orticola 2017, in collaborazione con importanti realtà storiche cittadine che animeranno i pomeriggi  al Gazebo dei Giardini Pubblici Idro Montanelli.

Art & Flower, i dipinti più iconici reinterpretati dai Floral Designer del momento in collaborazione con l’Associazione Commercianti di via Fiori Chiari, il mensile Marie Claire Maison e il contributo di CityLife

v    i percorsi nella biovarietà botanica a Villa Lonati

I pomeriggi animati dello Swiss Corner di piazza Cavour a cura del mensile Gardenia

Tra i nuovi ingressi, il programma della GAM (Galleria d’Arte Moderna – via Palestro, 16) prevede da venerdi 5 a domenica 7 maggio, alcun incontri con visite guidate alla scoperta del Giardino di Villa Belgioioso gratuite e senza prenotazioni, dedicate alle piante spontanee nei giardini storici presentate dalla curatrice di giardini Maria Cristina Cesana – Venerdì 5 alle ore 16,00 e sabato 7 alle ore 10,00 con punto d’incontro davanti alla caffetteria.

Inoltre è possibile partecipare a passeggiate botanico-naturalistiche nel giardino settecentesco “Alberi, fiori e animali del Giardino di Villa Reale”: passeggiata per i bambini e i loro accompagnatori, alla scoperta delle piante e della fauna selvatica che vivono nello storico parco milanese”, a cura di Margherita Lombardi, di Italian Botanical Heritage, con Loris Bassini, arboricoltore e Federica Luoni, naturalista Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli). – Sabato 6 e domenica 7 alle ore 11,99 con punto d’incontro all’ingresso del giardino.

 

Nessun commento

apr 18 2017

Orticola 2017: anticipazioni sulla prossima mostra dal 5 al 7 maggio 2017

Pubblicato da in "plant design"

La XXII edizione con il tema dell’anno: LE PIANTE ITALIANE PER IL GIARDINO ITALIANO

Orticola ha invitato i vivaisti a presentare le specie spontanee o quelle naturalizzate nelle varie zone del nostro Paese, perché sono quelle che si adattano meglio, necessitano di interventi manutentivi e irrigazioni meno frequenti, si sviluppano e fioriscono con più facilità.
Ci saranno 160 espositori e tra le giovani new entry

I più giovani, che partecipano per la prima volta:

Andrea Bassino, che presenta erbacee fiorite dei nostri prati, tutte ottenute da seme, scelte tra quelle prevalentemente spontanee della flora italiana che possono essere adatte ai nostri giardini; Guido Agnelli, con una collezione di piante da frutto tropicali quasi introvabili in Europa come Theobroma cacao (il cacao) e Inga edulis (guaba), quest’ultima portatrice di un frutto con caratteristiche curative per l’artrite e i reumatismi; Eugenia Natalino del vivaio Salto del Prete, che espone piante della macchia, delle colline e della pianura mediterranea; Daniele Righetti con una collezione di carnivore; Marco Greggi di Centrolora, con piante collaudate per prosperare nel nostro clima; Dennis Barroero di Dennis Botanic Collection con un’innumerevole quantità di frutti rari e inconsueti da tutte le regioni del mondo, come la mora di Gelso cinese, il babaco, la pitanga.
Altra novità 2017 Botanika, con una selezione di fiori spontanei dei nostri campi e dei nostri boschi, quindi adatti a tutti i climi e a tutte le esposizioni, e la collezione di iris barbata storici e rari di Laura Buonadonna de “L’insolito giardino” e le orchidee tropicali di Giulio Celandroni.
E tra le associazioni occorre citare la presenza di per la prima volta in mostra l’associazione Filiderba con il progetto Hortives, una iniziativa estremamente interessante e ambiziosa: la raccolta e la registrazione dei semi di ortaggi tradizionali di tutte le regioni italiane e che, durante la mostra, realizza un allestimento che mostrerà l’ubicazione delle verdure tipiche italiane regione per regione, dal peperone bianco mantovano all’aglio di Resia, dalla lenticchia di Norcia ino al cavolo Torzelle, il più antico del Mediterraneo.

Installazioni
Orticola di Lombardia insieme ai Vivai Nespoli
decoreranno lo storico androne di Palazzo Dugnani, ingresso da via Manin alla mostra-mercato che introduce alla fontana impreziosita dall’allestimento a cura del noto antiquario Alessandro Stefanini in collaborazione con Monica Lupi, eclettica antiquaria ed interior designer; entrando da piazza Cavour si potrà ammirare lo spettacolo messo in scena dal paesaggista Massimo Semola in collaborazione con Il Giardino, vivaio di Massimo Perazzi presente alla mostra già da qualche anno, e, come da tradizione, all’ingresso di via Palestro s sarà accolti dalla scenograia realizzata dal Vivaio Fratelli Ingegnoli.

Ma oltre alla mostra-mercato Orticola ha avviato anche queste iniziative:

  • Per questa edizione, Orticola dà vita a un numero speciale de ‘Il Giardino Fiorito’, interamente dedicato alla mostra-mercato, per raccontare nei dettagli il lavoro dei vivaisti, la loro ricerca, le loro scoperte e le loro collezioni, in tema di ‘Piante italiane per il Giardino italiano’: dalle spontanee da usare in giardino, alle ombrellifere e alle acquatiche, dalle piante di macchia ai frutti antichi, dagli arbusti delle nostre siepi tradizionali ino alle orchidee selvatiche

  • Arte Orticola: Orticola inaugura un nuovo progetto speciale dedicato all’arte contemporanea con l’opera “Fiore” di Velasco Vitali. È’ un’installazione site-speciic per lo spazio ricavato nel cuore dei giardini pubblici, tra i due platani secolari. Un letto tessuto di ili di acciaio replica le foglie a cascata di un Cipresso del Kashmir o di un Salice Piangente: ne richiama la perfezione d’intarsio e di cesello, rilette e rifrange la luce giocando (come le foglie) con il sole e le angolazioni dei suoi raggi.
  • Orticola 2017 è ospite in Pinacoteca di Brera per presentare, per la prima volta, il nuovo ibrido “Rosa Brera®, dal color magenta con risvolti crema

  • sistemazione e della manutenzione del Giardino Perego, dove sono stati piantati 3.500 bulbi ioriti di Crocus spp. e Scilla spp.

  • progetto per il “Giardino di Palazzo Reale”, un giardino deinitivo  con un investimento nel tempo e la valorizzazione di un’area tornata a verde pubblico, su cui si apre una “stanza che va oltre…”

  • con CityLife dell’ampliamento degli Orti Fioriti con l’aggiunta di giardini a tema come la Pergola delle zucche o il Giardino delle ininite-mente…

Nessun commento

apr 18 2017

I Maestri del paesaggio 2017 a Bergamo: anticipazioni sulla prossima edizione di settembre

Pubblicato da in "plant design"

La piazza verde 2016. Foto di Matteo Bonaldi

GREEN DESIGN 2017. A Bergamo il design unisce natura, arte, ingegno e ispira meraviglia

Dal 7 al 24 settembre il design per esterni sarà protagonista dell’iniziativa Green Design e creerà, nel cuore di Bergamo Alta, percorsi di fascino e stupore tra i luoghi nascosti e magici della Città.
Arte e paesaggio, natura e creatività, design di qualità, arredo e tendenze green: sono gli ingredienti della prossima edizione del Green Design, uno dei progetti più interessanti sviluppati all’interno de I Maestri del Paesaggio la rassegna, organizzata da Comune di Bergamo e da Arketipos, che da sei anni porta in Italia i migliori progettisti del paesaggio e le espressioni più interessanti del landscaping internazionale.

Ispirandosi al COOL LANDSCAPE, il tema 2017 della manifestazione, il Green Design nell’edizione 2017 si snoderà tra il Giardino Tresoldi, Porta S. Alessandro, l’antico Lavatoio, il Passaggio della Torre di Adalberto che anticipa il suggestivo portico della Cittadella, l’ex Ateneo, il piccolo ma affascinante Cortile di Via Mario Lupo e il Passaggio coperto dell’Ex Convento del Carmine. Per ogni luogo un’azienda, in uno scenario inatteso tra paesaggio, verde, illuminazione, design e architettura che aiuterà a riscoprire e valorizzare, davanti allo sguardo stupefatto di migliaia di visitatori, le corti, i chiostri e i giardini di Città Alta e a proporre in modo insolito e suggestivo soluzioni per vivere gli spazi esterni.

Nessun commento

apr 18 2017

I tulipani di Cornaredo (Milano)

Pubblicato da in "plant design"

Tulipani di Cornaredo

Non poteva che essere un olandese, Edwin Koeman, ad avere l’idea di realizzare un campo di tulipani aperto al pubblico, dietro pagamento di un biglietto, per poterli raccogliere e portarli a casa. Il campo di circa 230.000 tulipani è sorto a Cornaredo ed è stato inaugurato il 28 marzo 2017.

Ecco alcune immagini dell’amica Fiorella

Tulipani di Cornaredo

Tulipani di Cornaredo

Tulipani di Cornaredo

Tulipani di Cornaredo

Tulipani di Cornaredo

 

Nessun commento

mar 20 2017

Cannero riviera: Agrumi in mostra marzo 2017

Pubblicato da in "plant design"

Sono andata domenica a vedere la bella manifestazione giunta alla sua decima edizione ‘Gli agrumi di Cannero riviera’. Molti eventi sono organizzati in questa manifestazione e tra gli altri l’apertura di alcuni giardini privati con agrumi, oltre alla installazione di Michela Pasquali ‘Orangearancio’ che lei ci illustra nel post http://www.giardininviaggio.it/una-installazione-a-cannero-riviera-di-michela-pasquali

Ecco alcune immagini

Cannero riviera

Cannero riviera un giardino

I castelli di cannero, ancora in fase di restauro

Un suggestivo giardino privato affacciato sul lago

Un suggestivo giardino privato affacciato sul lago

Un suggestivo giardino privato affacciato sul lago

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi: Citrus grandis Pummelo Chandler

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi. Citrus limetta Pursha

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi. Citrus media maxima

Un piccolo giardino con una interessante collezione di agrumi. Edgeworthia crisantha

Orangearancio Pasquali agrumi cannero riviera

Orangearancio Pasquali agrumi cannero riviera

Orangearancio Pasquali agrumi cannero riviera

Nessun commento

Next »