mag 23 2016

Cartoline dal festival del verde e del paesaggio di Roma

Pubblicato da alle 9:38 pm nella News,plant design

“Il balconcino” titolo irridente e molto spiritoso di uno dei balconi presentati per il concorso rivolto agli under 30. Progettisti Leonardo Marzotti e Gianna Galgani (menzione speciale della giuria del Festival

Finalmente quest’anno sono riuscita a visitare il Festival del verde e del paesaggio che si tiene nella bella cornice del giardino pensile dell’Auditorium firmato da Renzo Piano.
Interessanti alcune delle proposte di giardini creativi e di piccoli balconi firmati da under 30. Ho trovato molto interessante la proposta del giardino “Eureka” che invita a scopriere, custodite in piccole scatole di legno, l’origine “verde” di alcune invenzioni utili, come ad esempio il cemento armato che trae spunto dalla tessitura della struttura del fico d’India (la disciplina che indaga questi fenomeni si chiama Biomimetica; vedere libro di R. Bruni, Erba volant: imparare l’innovazione delle piante, Codice Edizioni 2015). Acune proposte vegetali interessanti soprattutto quelle del vivaio di rose S’orrosa, del vivaio di ortensie Tara e di quello di perenni Nardi. Nulla a che vedere con Orticola sia dal punto di vista della quantità di espositori che anche delle scenografie proposte dai vivaisti. Ma comunque una manifestazione interessante e piacevole.

Ecco alcune suggestioni dai piccoli giardini creativi

Balcon sharing di Semilla Lab (M.G. Rubeca, C. Pesca e N. Masiello: premiato

I Giardini “Take away” proposti da Blu Mambor

Il giardino Eureka”, giardino temporaneo di G. Vallone e altri

Giardino Eureka

Giardino temporaneo Eureka

Giardino temporaneo Eureka

Follow me di A. Aquilante et al: ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie

Hula (p) oop di P. Cannatae L.G. Roncagli

Hula (p) oop di P. Cannatae L.G. Roncagli

Ruselle (il nome napoletano per roselline) di Carlo Contesso un giardino dedicato alle rose

Secret Garden di M.S. Cambiaghi e D. Pratesi

Una installazione artistica: Amor fati Laura Cionci

Una invenzione interessante per gli spazi urbani

Vertical farm di M. Benvenuti: la fattoria che oltre a produrre frutta e verdura ospita un piccolo allevamento di pesci d’acqua dolce: un mondo autosufficiente in cui le piante sono nutrite dai minerali prodotti dai pesci che a loro volta ricevono nutrimento e acqua purificata dall’attività vitale delle piante.

Ecco alcune piante

Angelica Archangelica Vivaio Nardi

Campanula Appel

Euphorbia amygdaloides Purpurea Vivaio Nardi

Le belle rose antiche e botaniche del vivaio S’Orrosa di Ardea

Rosa White Surprise del vivaio S’Orrosa

Rosa Capitan Cristy

Rosa Mont Vernon rifiorente ibrido noisette

Gomphrena del Cairo

Hydrangea Aspera Hot Chocolate del vivaio Tara con un’ottima collezione di ortensie

Hydrangea macrophylla EVITA del vivaio Tara

Limonium Perezii

Syringa Princ. Sturdza

.. e alcuni oggetti

Casette per piccola fauna

di Valabrega piccole sculture in ferro riciclato

 

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento