mar 16 2011

Arriva la primavera è ora di pensare ai nostri balconi e terrazzi

Pubblicato da alle 10:19 am nella Giardini e luoghi

Terza parte: alcuni giardini da visitare per imparare combinazioni di erbacee, graminacee e molte altre piante

Giardino privato di Maria Narcisi
Piccolo giardino organizzato in stanze che la proprietaria, eccellente giardiniera, ha trasformato in una sorta di paradiso intrigante in ogni stagione con un sapiente gioco di composizioni vegetali nel quale arbusti, rampicanti e una miriade di erbacee perenni sono accostati in modo originale per colore e forma; dalla visita di questo luogo incantato c’è molto da imparare.
Dove si trova: Pozzolo Formigaro (Al), Maria Narcisi, cell 347/2689048, visitabile su appuntamento.

Giardino medioevale della Rocca di Angera
Recente realizzazione che si aggiunge agli altri due gioielli di proprietà della famiglia Borromeo, il giardino botanico dell’Isola Madre e il giardino barocco dell’Isola Bella sul Lago Maggiore. Il giardino, aperto dal giugno 2010, oltre a presentare una interessante struttura compositiva e ad offrire un esempio di qualità della filosofia del giardino medioevale, è molto interessante per le scelte vegetali, il prato fiorito, la collezione di rose antiche e di erbe tintorie, piante commestibili, aromatiche, erbe dei semplici, erbacee spontanee.
Dove si trova: Angera, Rocca Borromeo, visitabile dal 26 marzo al 26 ottobre

Giardino botanico di Villa Bricherasio, Saluzzo (CN)
Il giardino, creato negli anni da Domenico Montevecchia, per anni frutticoltore di professione, è diventato un vero e proprio giardino botanico con una sorprendente varietà di essenze vegetali di tre zone fitoclimatiche: flora mediterranea, temperata fredda e continentale.
Dove si trova: Via G. Bodoni 88, tel 0175/41061, cell 340/8054313; visitabile su appuntamento

Giardini del Casoncello
I giardini, creati da Gabriella Buccioli, che ha descritto nel libro “I giardini venuti dal vento” edito da Pendragon, la sua straordinaria esperienza giardinistica, sono un bell’esempio di giardino naturale nel quale si possono ammirare bellissimi prati fioriti e tantissime specie vegetali, alcune spesso considerate infestanti e che qui sono valorizzate in un quadro di spontaneità sapientemente governata.
Dove si trova: Loiano (BO), tel 051/928100, visite su appuntamento

Parco delle erbe danzanti
Un piccolo parco lacustre disegnato a stanze da Cristina Mazzucchelli, con un bellissimo assortimento di erbacee perenni e graminacee; nel paese lungo la strada provinciale si possono ammmirare tante aiuole di bordure di erbacee.
Dove si trova: Paratico, Lago d’Iseo, sempre aperto

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento