feb 08 2016

Arboretum dell’Appia Antica a Roma

Pubblicato da alle 6:30 pm nella plant design

L’arboretum il giorno dell’inaugurazione, il 21 novembre 2015

Lo scorso mese di novembre è stato inaugurato a Roma l’Arboretum dell’Appia Antica di conifere esotiche, donato dal Prof. Pier Lorenzo Marchiafava e voluto dal Garden Club di Roma “Giardino Romano”.

L’Arboretum è stato realizzato a cura e spese della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area archeologica di Roma. Esso deriva dallo storico Arboretum di villa Bibbiani (Capraia e Limite, Firenze) fondato nel XIX secolo da Cosimo Ridolfi (1794-1865), ed è costituito da 30 individui in rappresentanza di altrettante specie esotiche provenienti da tutte le parti del mondo.

Esiste un importante precedente storico, perché verso la fine del XIX secolo l’archeologo Giacomo Boni (1859-1925) aveva costituito nell’area dell’Appia Antica, in un terreno offerto dall’ingegner Francesco Mora, un Arboretum di conifere donatogli dalla Società Romana di Orticoltura. Il progetto è stato eseguito dall’architetto Massimo de Vico Fallani. L’area a disposizione, di forma rettangolare e di oltre 5.000 metri quadrati, fiancheggia a circa il sesto miglio dell’Appia antica. È di proprietà del Demanio dello Stato e in consegna alla Soprintendenza archeologica di Roma.
Gli alberi sono stati disposti a filari lungo archi concentrici che riproducono il profilo di una mandorla, con i vertici corrispondenti ai lati corti del terreno. Il sesto – cioè la distanza – degli alberi fra loro, come si deve nel caso di conifere, è di 12 metri. Un elettrodotto a bassa tensione attraversa il terreno. Questi elementi (la forma del terreno, il sesto degli alberi e l’elettrodotto) hanno portato alla forma a mandorla come a quella che soddisfaceva ad esigenze funzionali e di sicurezza, ottenendo al tempo stesso una composizione gradevole alla vista. Tra gli alberi sono posti dei sedili rustici in travertino, in accordo con il carattere archeologico dell’Appia antica.
L’Arboretum si trova all’angolo tra l’Appia Antica e via dei Lugari, ed è accessibile direttamente dall’Appia antica per mezzo di un cancello rustico in legno, oppure percorrendo il vicolo di Tor Carbone, che si snoda dall’Appia Antica poco dopo il civico 222.
Una piccola Guida all’Arboretum illustra con immagini le specie di conifere esotiche piantate a novembre.
Per informazioni è possibile telefonare alla Soprintendenza Archeologica di Roma, sede di Palazzo Massimo, al numero 06 480201.

Nessun commento

Commenti RSS

Lascia un commento