set 26 2017

A scuola al Vivaio Valfredda con Noel Kingsbury

Pubblicato da alle 12:58 pm nella plant design

Vivaio Valfredda: lo spettacolare angolo degli esemplari di erbe ornamentali

Devo dire che apprezzo sempre di più la professionalità, la serietà e la lungimiranza del vivaio Valfredda, di Lorenzo e Mauro Crescini.
In occasione dell’workshop con Noel Kingsbury e Annie Guilfoyle – che si è tenuto il 20 e 21 settembre all’interno della manifestazione Maestri del paesaggio – i vivaisti hanno presentato un’anteprima del prossimo catalogo. Un libretto molto bello anche nella grafica che si intitola Consilium Valfredda e che è dedicato alla struttura e alla forma delle erbacee perenni e delle erbe ornamentali. Un contributo davvero prezioso per il plant design. Una sezione del vivaio esponeva molti esemplari di perenni e graminacee suddivise per tipo di portamento.

L’workshop con Noel Kingsbury dedicato sia all’ecologia che all’utilizzo delle erbacee perenni è stato davvero molto utile e interessante con una parte pratica di esercitazione che ci ha insegnato molte cose sulla comprensione delle performance a breve e lungo termine di queste piante. Tornerò con un prossimo post su quanto ho appreso da Noel.
Anche la piccola esercitazione con Annie Guilfoyle – la creazione in 40 minuti di un piccolo giardino tematico utilizzando le piante del vivaio è stata utile e anche divertente.

Ecco alcune immagini scattate nel vivaio e durante l’workshop.

Cortaderia selloana Splendid star. Vivaio Valfredda

Una cascata di Lippia nodiflora

Shibataea Kuma

Una distesa di Allium ramosum, a fioritura autunnale. Vivaio Valfredda

Vivaio Valfredda

Il piccolo giardino realizzato dal mio gruppo sul tema di un impianto interessante tutto l’anno

Una delle slides proiettate da Noel Kingsbury

Noel Kingsbury illustra il metodo di Piet Oudolf

Noel Kingsbury durante l’esercitazione pratica nel vivaio Valfredda

 

Un commento presente

Una risposta a “A scuola al Vivaio Valfredda con Noel Kingsbury”

  1. pagani malùon 28 set 2017 at 8:41 am

    molto interessante vorrei approfondire il tema

Commenti RSS

Lascia un commento