Post di luglio, 2017

lug 11 2017

Un giardino all’insegna di piante particolari

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Sono tornata, in una gita organizzata dall’Associazione Piante guerriere, al giardino dei coniugi Bettin a Somma Lombardo.
Un giardino pieno di suggestioni, all’insegna di piante assai ben curate e utilizzate in maniera insolita, come ad esempio le pareti di ortensie, o la Choysia utilizzata a spalliera. certo il motivo è ottimizzare lo spazio non enorme del piccolo giardino, ma la perizia giardinistica del proprietario e la sua creatività sono veramente notevoli.

Moltissime ortensie insolite e anche tante altre specie particolari.
Sono venuta via carca di preziose talee!

choysia-ternata-parete-giardino-bettin

citrus-ichangensis-: un agrume rustico

fatsia-japonica-variegata-giardino-bettin

Tante ortensie ben collocate lungo sentieri ombreggiati

Una bella scenografia con sullo sfondo una grande Gunnera

heliotropium-e-papavero-california-giardino-bettin

hybiscus-siriacus-fiore-doppio-giardino-bettin-

hydrangea-ayesha-giardino-bettin

hydrangea-domotoi-giardino-bettin-

hydrangea-magical-giardino-bettin

hydrangea-mirage-giardino-bettin

hydrangea-nigra-giardino-bettin

Una bellissima parete di ortensie

hydrangea-quercifolia-harmony-giardino-bettin

hydrangea-quercifolia-snow-flake-giardino-bettin

Hydrangea Tovelit, ottima come tappezzante

Schisandra chinensis, giardino Bettin

 

 

 

 

Un commento presente

lug 11 2017

News in tema di seminari, fiere, libri e altro ancora. Luglio 2017

Pubblicato da in "News"

Chatsworth Flower show : installazione di B. Negretti, E. Tomat, J. Artico

Corsi convegni seminari

  • 22 luglio a Firenze Botanica tra arte e scienza: Deproducers, Stefano Mancuso e Aboca, insieme; miscelando le loro diverse esperienze e sensibilità, raccontano in musica lo straordinario mondo vegetale. Per le altre date e sedi http://www.labuonapianta.it/eventi/botanica/
  • 23-24 settembre “Disegnare al Labirinto della Masone”  con il maestro Lorenzo Dotti, che si terrà  a Fontanellato (Parma).nel Labirinto più grande del mondo realizzato da Franco Maria Ricci. Programma
  • Serate verdi dell’associazione Giardino&Paesaggio
    martedì 24 ottobre in cascina Cuccagna alle h20.30  Laura Pirovano, ‘Uno sguardo sui giardini del Giappone’.
    Martedì 14 novembre una serata tutta milanese sugli “Alberi di Milano” con Giorgio Ceffali, già relatore al Museo di Storia Naturale di Milano, coautore con Felice Raposso del libro “Gli alberi di Milano”.
    Per un programma completo anche delle visite

Concorsi

Chatsworth: installazione di B.Negretti, E. Tomat e J. Artico

  • Chatsworth Flower Show giugno 2017: Due grandi mani di fieno intrecciato nell’atto di piantare una quercia: è con questa installazione (vedi cs http://www.giardininviaggio.it/wp-content/uploads/2017/07/Negretti-CS_17giugno2017.docx , all’apparenza semplice ma densa di significato, che il trio formato da Barbara Negretti, Elisa Tomat e Julia Artico ha sorpreso i visitatori del Chatsworth Flower Show, appena conclusosi in Inghilterra. Il loro progetto è stato l’unico a essere selezionato dall’estero per la prima edizione della manifestazione organizzata dalla Royal Horticultural Society nell’immenso parco di Chatsworth, 400 ettari di colline verdeggianti punteggiate di pecore nella regione del Derbyshire.  Per vedere un filmato della manifestazione https://www.rhs.org.uk/shows-events/rhs-chatsworth-flower-show
    FOTO
  • 18 edizione del premio del Verde editoriale la Città per il verde. Per scaricare il bando https://www.ilverdeeditoriale.com/citta_verde.aspx

Fiere e vivai

  • 2-3 settembre Rural festival a Rivalta di Lesignano De’ Bagni (Parma): l’appuntamento dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. Anche quest’anno si terrà la tappa in Toscana, a Gaiole in Chianti (Siena), sabato 16 e domenica 17 settembre. Per info  http://www.rural.it/
  • 29 settembre – 1 ottobre 2017, Manualmente, il Salone della Creatività a Cesena. Protagonista il “fai da te” a 360 gradi: green, cucina, ricami, presepe, moda e tanto altro. Per info http://www.manualmente.it/
  • 1- 3 settembre Murabilia sulle mura di Lucca. Per info http://www.murabilia.com/
  • 29 settembre – 1 ottobre Orticolario a villa Erba Como. Per una anticipazione della prossima edizione vedi post http://www.giardininviaggio.it/orticolario-2017-anteprima-nona-edizione-dal-29-settembre-all1-ottobre
  • 6-8 ottobre Autunno alla Landriana. Per info www.aldobrandini.it
  • 8-9 ottobre I colori dell’autunno al vivaio Priola di Treviso. Per info www.vivaipriola.it
  • 13-15 ottobre Journees des plantes de Courson a Chantilly. Per info http://www.domainedechantilly.com/fr/journees-plantes/
  • 20-22 ottobre, Due giorni per l’autunno al Castello di Masino. Per info www.fondoambiente.it

Libri

Viaggi

  • 6-13 agosto la Manchester language school con la guida di Michaeljon Ashworth organizza il viaggio di studio THE ENGLISH LANDSCAPE GARDEN. ‘CAPABILITY’ BROWN’S POSTERITY. Per info https://manchesterlanguageschool.co.uk/english-study-holidays/english-garden-tours/english-for-garden-lovers-egt4/
  • 5-19 novembre viaggio in Brasile alla scoperta di Burle Marx. Per info www.gardentours.it

Nessun commento

lug 11 2017

Dal mondo delle riviste. Luglio 2017

Pubblicato da in "News"

Piante di giugno, disegno di Claudio Longo

Arcipelago Milano

Coda di gallo di Claudio Longo, giugno 2017

Gardenia luglio 2017

  • Chelsea Flower Show 2017
  • Lythrum salicaria, di A. Perazzi
  • Il cortile di Antonia Jannone
  • Lavande
  • Le ortensie a Masone
  • Buddleie
  • Giardino di Palazzo Cocozza
  • Allegato Piscine e giardini

Mela cotogna estate 2017

 

 

Nessun commento

lug 11 2017

Islanda: il giardino botanico di Reykjavik

Pubblicato da in "plant design"

orto-botanico-reykjavic-islanda

Pensavo fosse un piccolo giardino botanico e mi interessava conoscere meglio la flora islandese. Invece, con  mia grande sorpresa, ho trovato un giardino botanico ben articolato in differenti habitat con una ricca gamma di specie non solo islandesi. Tutto assai ben curato e perfettamente etichettato. Quante scoperte ho fatto soprattutto nella zona molto ricca delle erbacee perenni: tantissime Ligularia, Thalictrum, primule candelabro, campanule. Poi un bel percorso nel bosco e aiuole ben disgenate ricche in questa stagione di macchie dorate di ranuncoli.

Ecco alcune immagini di esemplari della flora che si trova in Islanda

alchemilla-semidivisa-orto-botanico-reykjavik-

cystopteris-fragilis-orto-botanico-reykjavik

gymnocarpium-dryopteris-orto-botanico-reykjavik

polystichum-lonchitis-orto-botanico-reykjavik

veronica-chamaedrys-orto-botanico-reykjavik

Ecco altre piante interessanti

actaea-pachypoda-orto-botanico-reykjavik

arisaema-ciliatum-orto-botanico-reykjavik

hugueninia-tanacetifolia-orto-botanico-reykjavik

iris-crhysographes-black-forma-orto-botanico-reykjavik

lupinus-e-mecnopsis-orto-botanico-reykjavik

Pulsatilla pratensis

ranunculus-acunitifolius-orto-botanico-reykjavik

sedum-lydium-orto-botanico-reykjavik

orto-botanico-reykjavik il piccolo caffè nella serra

orto-botanico-reykjavik

orto-botanico-reykjavic: l’angolo delle perenni

orto-botanico-reykjavik

orto-botanico-reykjavik

 

 

 

Nessun commento

lug 11 2017

Islanda: Reykjavik

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Un murale su una casa nel centro di Reykjavik

La capitale dell’Ilsanda è una città molto interessante, vivace, con alcune architetture sia contemporanee che  del XX secolo piuttosto interessanti. Suggestiva la posizione e molto estese le aree verdi, un grande parco e un notevole giardino botanico che vi presento in un altro post.

Harpa la nuova concert hall affacciata sul porto, progettata dallo studio daneseHenning Larsen Architects in collaborazione con l’artista danese-islandese Olafur Eliasson e ianugurata nel 2011

Harpa

Interni della concert hall

Hallgrimskirkja, la gigantesca chiesa luterana commissionata nel 1937 all’architetto di stato Guðjón Samúelsson. Tuttavia, si diede inizio alla costruzione dell’edificio soltanto nel 1945, al termine della seconda guerra mondiale, e la struttura fu completata dopo 38 anni di lavoro, nel 1983.

hallgrimskirkja

Un piccolo percorso alberato con Alchemilla mollis al piede degli alberi e sullo sfondo la grande chiesa

Reykjavik

Ci sono tanti piccoli giardini ben curati annessi alle case del centro

Una tipica costruzione del centro storico

reykjavik-museo-darte-amsmundur-sveinsson coo annesso un giardino di sculture. L’architettura firmata dallo scultore si richiama esplicitamente alle case greche e in parte all’Egitto

reykjavik-interni del museo-darte-amsmundur-sveinsson-

reykjavik-museo-darte-amsmundur-sveinsson: il giardino di sculture

reykjavik-museo-darte-amsmundur-sveinsson

Un gruppo di giovani volontari cura la manutenzione del giardino, come in altri luoghi islandesi

 

 

Nessun commento

lug 11 2017

Flavia da Villa Ada Villa Fiori a Bagni di Lucca

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

parco-villa-ada-e-villa-fiori-

Ancora delle immagini che mi ha inviato l’amica Flavia de Petri da Bagni di Lucca: alcune suggestioni da Villa Ada Villa Fiori

Un gigantesco vecchio castagno

parco-villa-ada-e-villa-fiori-

parco-villa-ada-e-villa-fiori-

parco-villa-ada-e-villa-fiori-

Nessun commento

lug 10 2017

Paesaggi islandesi

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Ghiacciai lungo la pista interna Kyolur

Sono reduce da un viaggio di una settimana in Islanda dove abbiamo scoperto i paesaggi assai mutevoli dalla costa occidentale ai fiordi del nord ovest fino alla pista interna e alle spiagge di sabbia lavica del sud.

Davvero paesaggi sorprendenti, primordiali ma, come dicevo, molto vari da ambienti quasi bucolici verdi con tanta acqua ai deserti lunari dell’interno alle coste frastagliate dei fiordi occidentali alle spiagge di infinita sabbia nera del sud. E poi le maestose cascate, le acque bollenti, i geysir con le colonne di acqua bollente.

Acqua, ghiaccio, terra, fuoco in una miriade di scenari sempre sorprendenti. Piccole case-fattorie sparse di solito di lamiera dipinta con i tetti ora rossi, ora azzurri.

In questo periodo distese infinite di lupini blu e bianchi (Lupinus nootkatensis) a volte mescolati a tante ombrellifere (Anthriscus, Angelica…).

Tappeti di muschio e licheni dalle mille tonalità di verde. Cuscini di carex, sassifraghe, salici e betulle nane…

E poi un paradiso per gli ornitologi: dal piviere dorato, alle tante starne, ai beccaccini di mare, agli edredoni, al pulcinella di mare, al cormorano, ai tanti cigni selvatici, ai diversi gabbiani.

Pascoli con pecore e tantissimi cavallini della razza islandese.

Ecco una sfilata di immagini

da-keflavik-a-stykkis-holmur: edredoni, una specie di anatre bianche e nere

Da Keflavik a Stykkis holmur lungo la strada numero 1 che circonda tutta l’isola

da-keflavik-a-stykkis-holmur: rivoli d’acqua tagliati nel terreno

da-keflavik-a-stykkis-holmur-

Cormorani avvistati nell’arcipelago del fiordo breidafiordur

gabbiani-tridattilo-

Colonne di basalto giro-in-barca-arcipelago-fiordo-breidafiordur

fiordo-breidafiordur-

Le tipiche architetture sparse tra i pascoli

Un piccolo villaggio Borgarnes

Distese di lupini

penisola-di-vatnsnes, a nord ovest: molto bella senza nessun turista!

borgarvirki-penisola-di-vatnsnes: una antica fortezza in un cratere vulcanico

penisola-di-vatnsnes: i cavallini della razza islandese

Un caratteristico recinto rotondo per le pecore, penisola-di-vatnsnes

penisola-di-vatnsnes

penisola-di-vatnsnes

Dryas-octopetala

Distese di lupini

Una sterna su un palo

fiordi-occidentali-verso-drangsnes: cataste di legni portati dal mare-

fiordi-occidentali-verso-drangsnes-

fiordi-occidentali-verso-drangsnes: un piccolo cimitero

Cavalli e puledri, fiordi-occidentali-verso-drangsnes-

fiordi-occidentali-verso-drangsnes-

Armeria maritima

Mertensia maritima la pianta che ha una foglia che ha il sapore dell’ostrica

-pista-interna-kyolur-

Paesaggi lunari e sullo sfondo i ghiacciai lungo la pista Kyolur

hveravellir: sorgenti di acqua bollente

Lago di Hvitarvatn

cascate-di-gullfoss-

cascata-skogafoss-costa-sud-verso-vik-

Costa sud lupini e Angelica archangelica

Le spiagge laviche a sud

Dyrholahey, costa sud verso Vik

Dyrholahey

Dyrholahey il faro

Lupini e Angelica lungo la spiaggia di Vik e in mezzo forse un’allodola

 

 

 

 

 

 

 

2 commenti presenti

lug 10 2017

Orticolario 2017: anteprima nona edizione dal 29 settembre all’1 ottobre

Pubblicato da in "plant design"

Il 26 giugno si è svolta a Milano presso Ethimo la conferenza stampa di illustrazione, da parte del presidente Morits Mantero,  della nona edizione di Orticolario 2017 che si terrà a Villa Erba dal 29 settembre all’1 ottobre.

Il titolo della manifestazione sarà ‘Librarsi’, il tema ‘La luna’, il fiore la fuchsia. Ospite d’onore Gilles Clément, il notissimo paesaggista-giardiniere-filosofo francese che riceverà il premio ‘Per un giardinaggio evoluto 2017′.
Per celebrare la vita notturna del mondo vegetale e per vivere i giardini sotto una luce diversa, novità di questa edizione è l’apertura serale fino a mezzanotte nei giorni 29 e 30 settembre.

I progetti selezionati per il concorso ‘Spazi creativi’, che saranno allestiti nel parco durante la manifestazione, sono 8:
- Spazio materia mista a cura di Gheo Clavarino

- Spazio Archiverde a cura di Leonardo Magatti

- Dark side of the moon a cura di Rateni costruzioni

- Spazio Green bricks, a cura di Monica Botta

- Profusion a cura di DAMD, Danimarca

- Spazio Garden Lignano, a cura di Roberto Landello

- Spazio Green service a cira di Il papavero blu

- Dentro alla luna, a cura di Daniele Piazza

Luna, Luciano Movio

luna-park-orticolario-2017-disegno-luca-peretto

Il padiglione centrale sarà allestito da Vittorio Peretto, che , in collaborazione con gli studenti della Fondazione Minoprio, lo trasformerà in un ‘Luna-park’. L’allestimento avrà una fisionomia semplice, tonda come la luna con dei raggi cosmici che interrompono il disegno puntando direttamente agli accessi dei corridoi.

luna-park-orticolario-2017-disegno-vittorio-peretto

Un cratere centrale ospiterà concerti e conferenze, sovrastato da uno Sputnik. Attorno una cintura di Cedrus atlantica ‘Columnaris’, come i missili in partenza e a rappresentare vapori  e fiamme Thuya plicata ‘Whipcord’ e Carex e Imperata cylindrica ‘Red baron’. Intorno la superficie lunare con crateri piccoli e grandi ricavati nella pietra pomice e cosparsi di ampolle di vetro.

luna-park-orticolario-2017-disegno-vittorio-peretto

Oltre alla ricca esposizione di piante e fiori, un grande spazio sarà dedicato all’arte con la presenza di numerosi artisti e designer, tra cui Dario Ghibaudo con il ‘Museo di storia innaturale’, Roberto Visani con ‘Genesi’, Giovanni Tamburelli e ‘La pelle della luna’ e molti altri.

Per vedere il programma dettagliato di Orticolario 2017 http://orticolario.it/category/visitatore/

Nessun commento