Post di maggio, 2015

mag 26 2015

Letti per voi: Biodiversi di Mancuso e Petrini

Pubblicato da in "News"

Biodiversi, Stefano Mancuso e Carlo Petrini, Giunti – collana Slow Food, 2015, 123 pp., 10 €

Un dialogo tra due personaggi che pur differenti nella formazione sono accomunati da una grande sensibilità per la tutela della natura, della terra e preoccupati degli scenari che ci si presentano nella generale miopia: un confronto fra scienza botanica e gastronomia per una nuova visione della Terra e del ruolo dell’uomo.

Entrambi concordano che ci troviamo ad affrontare una crisi entropica, causata dal nostro stile di vita, dalle nostre scelte produttive e che per uscirne occorre cambiare il nostro paradigma.

Secondo Mancuso ci troviamo ad affrontare una sorta di seconda rivoluzione copernicana: se con Copernico e Galileo avevamo scoperto che la terra non è affatto il centro dell’universo, oggi c’è da augurarsi che venga mutata la nostra comprensione del rapporto dell’uomo con gli altri esseri viventi: “L’uomo non deve essere più il centro della vita attorno al quale gli altri organismi viventi ruotano, ma soltanto uno dei componenti del sistema”. D’altra parte proprio perchè non riusciamo a comprendere il nostro ruolo nell’ecosistema non siamo in grado di riconoscere il livello di dannosità a cui la nostra specie è giunta!

Un metro per giudicare il successo degli organismi viventi è la loro capacità di propagarsi meglio e di più degli altri. Seguendo questo parametro gli animali in senso lato sono in pratica ininfluenti sul nostro pianeta dove il 99,7% di ciò che è vivo è costituito dalle piante con la consguenza che una loro sparizione significherebbe la scomparsa della vita sulla terra.
Mancuso parla a questo proposito di “etica della natura”, cioè di un rapporto non predatorio ma benevolo nei confronti della natura.

Per Petrini infatti “Viviamo in un mondo dominato dalla primogenitura dell’economia e della scienza, dove non c’è più traccia di una visione olistica, capace di allargarsi all’etica, alla spiritualità”.
Anche per Mancuso la mancanza di una visione sistemica è un tema fondamentale. Infatti i biologi molecolari, che sono la maggior parte di coloro che studiano le piante, non le studiano nella loro interezza ma indagano singoli aspetti di relazioni genetiche o di interazioni molecolari. Per capire davvero “cosa fa una pianta, di cosa ha bisogno, di quali sono le sue relazioni con le altre piante o con gli animali, è bene rivolgersi ad una persona che le coltiva, le alleva e ci vive assieme anzichè a un biologo molecolare”. La visione olistica, inoltre, è la sola che ci permetterebbe – a parere di Petrini – di superare la contrapposizione tra la scienza e il sapere tradizionale, per poter arrivare ad una visione più ampia e meno settaria.
Inoltre per Mancuso oggi “l’insieme è studiato più da un punto di vista filosofico-umanistico che scientifico…e questa è davvero una deriva sbagliata”; bisogna seguire il modello di Darwin che che utilizzava quello che oggi chiameremmo un approccio sistemico.

Il dialogo tra Mancuso e Petrini permette di avvicinare la gastronomia e la scienza vegetale. Secondo Mancuso infatti la rete di Terra madre e la serie di presidi di Slow food sono fatti proprio come una pianta, che a differenza dagli uomini e degli animal, che hanno una struttura centalizzata e gerarchica, è invece costituita da una serie di moduli che si ripetono senza nessun organo centrale. E’ così che il mondo vegetale può essere assunto come modello del moderno.

Nessun commento

mag 18 2015

Dal mondo delle riviste

Pubblicato da in "News"

Heuchera micrantha Palace Purple

Arcipelago

Casa naturale maggio giugno 2015

Gardenia maggio 2015

  • Orto con vista sulle colline di Firenze
  • Competenza ed estro botanico: Brigitte e Bernard de la Rochefoucauld a cura di P. Pejrone
  • Il finocchio faccia di bronzo, A. Perazzi
  • Le Bletille: orchidee rustiche
  • Flessuose veroniche
  • Sui colli bolognesi tra le rose
  • Un giardino campestre progettato da Ippolito Pizzetti

Gardens Illustrated maggio 2015

  • Le piante del mese di maggio
  • Chlesea 2015 preview: i principali progetti e le piante
  • Il giardino di Sissinghurst
  • Il giardino di un paesaggista olandese
  • Heuchera, Tiarella ed Heucherella
  • Un giardino storico olandese con influenze inglesi: de Wiersse
  • Un country garden nel Somerset

Nessun commento

mag 18 2015

News in tema di seminari, convegni, fiere, mostre e altro ancora

Pubblicato da in "News"

Concorsi

  • PARCO DELL’ARTE SUL MINCIO31 Maggio/15 Giugno. Il progetto di garden design ‘Cerchi nel Bosco’ di Atelier del Paesaggio ha vinto la selezione finalista del Concorso Parco dell’Arte a Mantova. Oltre 50 i partecipanti tra artisti, designer e paesaggisti da tutta Italia. I finalisti sono stati selezionati da una prestigiosa giuria presieduta dal professore Renato Barilli dell’Università di Bologna. Le 5 opere selezionate saranno realizzate e collocate nel Parco del Mincio, in modo da tutelare e valorizzare il pregio ambientale e paesaggistico dell’area.

    Milano Alta notte

  • MILANO ALTA, progetto di riqualificazione dei padiglioni 1 e 2 del Portello di Milano tra i tre finalisti del bando istituito da Fondazione Fiera Milano.Il progetto, presentato da Vitali SPA, guarda alla città e ai suo fruitori con una particolare attenzione all’impatto green, alla mobilità urbana, cultura e valorizzazione dell’area. Progetto
  • La campagna di attenzioni del XXVI Premio Carlo Scarpa proseguirà con altre iniziative pubbliche nel corso dell’anno, in altre sedi europee (Parigi, Institut du Monde Arabe, venerdì 18 settembre; Granada, Alhambra, Palazzo di Carlo V, venerdì 9 ottobre) per concludersi a Palermo (Steri, Università di Palermo, venerdì 6 novembre) e con incontri specifici dedicati alle scuole. Dal canale vimeo della Fondazione è possibile condivide un estratto del documentario che verrà proiettato. https://vimeo.com/123622534. Dal seguente link è possibile scaricare le immagini del luogo in alta definizione Premio_Scarpa_2015
  • Parte il concorso letterario gratuito Green Fiction 2015, promosso da Quarto Paesaggio e dal Sistema Bibliotecario Milano, un’iniziativa di Milano Le Città del Libro.Quest’anno il tema è il rapporto tra il verde e l’alimentazione. Tutti i maggiorenni possono inviare un racconto fino al 20 settembre. Presentazione il 26 maggio, ore 18:00, alla Biblioteca Affori. Proclamazione dei vincitori durante BookCity Milano 2015. I racconti selezionati da una giuria qualificata saranno pubblicati da Quarto Paesaggio. Regolamento del concorso su: http://www.quartopaesaggio.org e sulla Pagina Fb Quarto Paesaggio Milano
  • Terme di Chianciano Garden Festival 20 giugno-25 settembre 2015: annunciati i finalisti del concorso giardini creativi. Comunicato stampa
  • La premiazione della 51a edizione deiConcorsi Internazionali per Rose Nuove si terrà venerdì 22 maggio presso il Roseto “Niso Fumagalli” della Villa Reale di Monza. Programma

Corsi, convegni e seminari

  • 21 maggio Beginning from landscape: il paesaggio che nutre, gli orti con A. Ferrari, P. Marucci e altri dalle 18 alle 21 presso Milano Green Point, via P. Frisi 3 dalle 18 alle 21. Locandina
  • 21 maggio, ore 18.30, conferenza di Simone Montani su “Ville e giardini paesaggi di un tempo”. https://www.facebook.com/events/1572548559673345/

    Nikon School_Workshop Oasi di Racconigi

  • 6 giugno Workshop Nikon su come fotografare la natura con il fotografo Massimiliano Sticca, presso Oasi Racconigi /Cuneo)
  • 10-14 giugno International Parks Festival sul tema “Uomo e natura per una nuova etica”, Trezzo sull’Adda. Programma
  • 17-21 giugno Corso di primo livello sull’Orto sinergico con Anna Fanton, presso Orto dei gelsi, Riva San Vitale. Programma
  • 25 giugno: Simposio Internazionale AGRITECTURE & LANDSCAPE – Paesaggio Agricoltura Architettura Urbanità: attraverso EXPO 2015, organizzato da PAYSAGE e dal Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori in collaborazione con la Triennale Milano. All’interno del Meeting Internazionale è stato organizzato
    AGRITECTURE & LANDSCAPE AWARDun Premio che mira a riflettere in modo propositivo sul futuro del  paesaggio e delle città, alla ricerca di nuove strategie progettuali che sappiano attribuire nuovi valori etici, economici e sociali al paesaggio. Per info www.paysage.it/agritecture_landscape/
  • 26 giugno Convegno Aiapp alle 14:00 “PAESAGGIO E AGRICOLTURE 2.0_A difesa del suolo”, presso Sala Civica del Comune di Milano, Viale Gabriele d’Annunzio, 15
  • 22 e 31 luglio. Quattro architetti e paesaggisti di Lisbona, titolari degli studi più noti a livello internazionale, sono stati chiamati da ACMA Centro Italiano di Architettura all’interno del seminario “Rifare Paesaggi”, che si terrà tra il 22 e il 31 luglio 2015 a Lisbona, a proporre in altrettante conferenze la loro idea di città attraverso la presentazione di progetti realizzati o semplici proposte progettuali. Le conferenze, con l’introduzione di Antonio Angelillo, si terranno alle ore 18.00 presso il CIUL Centro di Informazione Urbana di Lisbona, Picoas Plaza, Lisbona. Per info www.acmaweb.com

Giardini

  • Maggio-giugno GRANDI GIARDINI ITALIANI: “IN NOME DELLA ROSA”Un itinerario alla scoperta dei più bei roseti visitabili d’Italia. Programma

  • 17-18-19 luglio la casa degli alfieri, la Tenuta Mercantile e lo Spazio Indaco di Castagnole Monferrato aprono porte, giardini, colline per tre giorni insieme fuori dalle città, dentro la natura.Tre giorni di teatro di paesaggio in Monferrato: spettacoli, laboratori, passeggiate, gastronomia per incontrare “dal vivo” il nuovo sito Patrimonio dell’Umanità. Per info www.teatroenatura.net
  • 4 giugno – 20 agosto concerti della rassegna musicale World Music Festival 2015, che si terrà ai Giardini di Sissi a Merano. Programma

EXPO 2015

  • Nelle giornate di sabato e domenica sarà aperto il giardino di Palazzo Fantini a Tredozio (FC): si potranno ammirare l’installazione Alter Ego, l’Hortus Simplicium e la vasca delle Ninfee. Comunicato stampa.
  • Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera (BS), dal 10 Maggio al 31 Ottobre 2015  d’Annunzio e i Giardini di Pan seconda edizione Inezie squisitissime. Nutrire la mente e il corpo tra Oriente e Occidente. Un percorso tra sonorità, installazioni e opere d’autore, gusto e natura che richiama il profondo legame tra l’estetica dannunziana e l’Oriente dai maxi-corni di Italo Rota reinterpretati da artisti internazionali all’inedito di A. Mendini

  • La stroncatura di Expo apparsa su The Guardian http://www.ilpost.it/2015/05/13/guardian-expo-milano/

  • Conversazioni in Cascina: incontri aperti al pubblico che affronteranno alcuni dei nuovi paradigmi del mondo rurale che inducono a riflettere su pianificazione, scelte progettuali, nuove alleanze e governance di processi complessi. Avranno luogo in tre cascine in piena città, in campagna e in un grande parco di cintura, proponendo riflessioni su temi specifici e percorsi guidati del gusto, per comprendere la relazione colturale/culturale tra cibo e paesaggi di qualità.Parteciperanno paesaggisti, produttori agricoli, esperti, docenti, per proporre una visione trasversale su ciascuno dei temi indicati:
    - giovedì 28 maggio 2015 dalle ore 17.30 alle ore 20.30 presso “Un posto a Milano” in Cascina Cuccagna, via Cuccagna 2 angolo via Muratori, Milano. Tema dell’incontro: Milano città rurale
    - giovedì 18 giugno 2015 dalle ore 17.30 alle ore 20.30 Presso Cascina Forestina, Azienda Agricola Niccolò Reverdini – Cisliano (MI) Tema dell’incontro: I nuovi contadini tra produzione, multifunzionalità, ecologia e paesaggio
    - giovedì 17 settembre 2015 dalle ore 17.30 alle ore 20.30 Presso Parco Nord Milano, via Clerici 150 – Sesto San Giovanni (MI)Tema dell’incontro: Agricoltura di prossimità e nuove alleanze

Milano

  • Sul nuovo terrazzo della Triennale di Milano è stato inaugurato un orto disegnato dal paesaggista Antonio Perazzi
  • 16 maggio – 7 giugno Fringe Chelsea Festival a Milano. Locandina. Per il programma vedi http://www.ilverdeeditoriale.com/
  • 24 maggio Cortili aperti organizzato da Associazione dimore storiche italiane. Programma
  • 6 giugno dalle 21.30 serata teatrale negli Orti di via Chiodi a Milano. Programma
  • 5-27 giugno BIBLIOTECA NAZIONALE BRAIDENSE, Il giardino è aperto, mostra bibliografica sulla storia dei giardini dal ’400 ad oggi e presentazione del libro d’artista di Alessandra Angelini con testi di Paolo Cottini. Inaugurazione 4 giugno alle 18

Mostre

  • 16 maggio – 23 giugno Da Brueghel a Stomer : Tesori della Pittura Fiamminga, organizzato da Caretto Occhinegro,Galleria di  via Santa Marta 10
  • dal 12 giugno "Natura naturans. Roxy Paine e Meg Webster" a Villa e Collezione Panza, Varese
  • 31 luglio 2015 – 10 gennaio 2016 Mito e natura: dalla Grecia a Pompei, Palazzo reale
  • 13 giugno – 13 settembre esposizione di pittura botanica dell’artista Renata Bonzo presso l’Orto Botanico di Bergamo dal 13 giugno al 13 settembre 2015 nella suggestiva sede della Sala Viscontea, Passaggio Torre D’Adalberto, Bergamo (Città Alta). Comunicato stampa

Fiere, festival e vivai

  • Si è concluso il Festival del Verde e del Paesaggio, il contenitore che da 5 anni parla di paesaggi e giardini. Come di consueto a conclusione del Festival sono stato resi noti i vincitori dei concorsi in programma.
    •    Premio  avventure creative, al miglior  giardino temporaneo sul tema “walk on the wild side”  è Stato assegnato al  progetto “la vertigine all’infinito”, di Mattia Proietti Tocca, Simone Antonelli, Alex Tucci, Matilde Fortee Simona  Russo.
    •    Il premio “balconi per Roma” , riservato ai progettisti under 30 chiamati a progettare il tipico balcone di città ha visto premiato il progetto “balconi di roma” di Sarah Amari e Giovanni Friso 
    •    Il premio letterario “racconto breve sotto le fogli” è stato assegnato ex equo a Duccio Del Matto con “adagio” e Laura Daniele con “Il Giardinio di inchiostro”. 
    •    Il miglior espositore è “La Quercia 21”
    •    Il miglior vivaio è” Frutticoltura Orvieto”
    •    Il miglior Giardino in Terrazza è l’Orto Botanico dell’Università diRoma  Tor  Vergata

    Festival paesaggio Roma

    Festival paesaggio roma

    Festival paesaggio roma

    Festival paesaggio roma

Nessun commento

mag 15 2015

Promenade du Paillon a Nizza

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Un intervento recente a cura del paesaggista francesce Michel Péna che ha saputo ricucire parti nevralgiche del cuore di Nizza collegandole al Boulevard des Anglais e che si inserisce in un più ampio progetto urbanistico di riqualificazione del centro urbano: una lunga passeggiata verde isolata dal traffico, ricca di essenze mediterranee ed esotiche, con molti spazi ludici e giochi d’acqua sorprendenti.

Ecco alcune immagini

Promenade du Paillon

Due grandi giochi a forma di polipo

Il grande specchio di 2800 mq con giochi d’acqua rappresenta il cuore della promenade e la gioia dei bambini (e non solo)

Ancora acqua in forma nebulizzata

Begli accostamenti vegetali

Alberi del corallo: Erythrina cristagalli

Sparmannia africana

Riposiamo insieme!

Nessun commento

mag 15 2015

Un vivaio di graminacee: Phytotrend a Sanremo

Pubblicato da in "plant design"

Un vivaio davvero notevole che ospita un giardino dimostrativo dove si possono ammirare accostamenti molto belli con graminacee, erbacee, bulbose e restionacee: Phytotrend di Maurizio Casale.
Per info http://www.phytotrend.it/phytotrend-profilo.htm

Ecco alcune suggestioni

Pachistegia insignis

Aeonium

Uno splendido albero della Nuova Zelanda: Agonis flexuosa

Fioriture arancio di Bulbina

Una restionacea: Chondropetalum tectorum

Gli steli arancio di una piccola graminacea: Libertia

Distesa verde brillante di Sesleria autumnalis

Stipa tenuissima

Prato fiorito con prevalenza di papaveri della California

 

Nessun commento

mag 15 2015

Il giardino di Villa La pergola ad Alassio

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Un parco privato ma aperto alle visite guidate restaurato recentemente da da Paolo Pejrone che presenta scenari anglo-mediterranei, una straordinaria collezione di agapanti, di glicini, interessanti piante esotiche e ambienti boschivi molto naturali con distese di acanti, danae racemosa, ligularia.

Ecco alcune immagini

La strordinaria fioritura di Caesalpina spinosa

Il sottobosco tutto ricperto di Danae racemosa, un arbusto sempreverde da utilizzare come tappezzante nei giardini ombrosi

Sculture vegetali: Kalanchoe benarensis

Sculture vegetali

Un bel accostamento tra Erigeron karvinskianus e Ficus repens

Tappeti violetti di Lantana montevidensis

Rose accostate a nasturzi

Un tappeto di Ligularia tussilaginea

Tetrapanax papyriphera

Statue ricoperte di Ficus repens

Un angolo nel bosco

Un insolito glicine dal fiore compatto: Wisteria frutescens Amethist fall

 

 

Nessun commento

mag 15 2015

Ritorno a Le Rayol

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

La mia terza volta a Le Rayol a visitare i giardini mediterranei progettati negli anni novanta da Gilles Clément in una baia vicino a saint Tropez (vedi mio articolo http://www.giardininviaggio.it/wp-content/uploads/2011/01/AP-14-2006-Rayol-di-Gilles-Clement.pdf).

Ogni volta è una nuova scoperta di una essenza particolare, di uno scorcio, sempre sorpresa dalla maestria di Clément nel creare paesaggi planetari accomunati dal clima fatto di vento, secco e fuoco.

Ecco alcune immagini

Convolvulus floridus

Bignonia o dolichandra unguis cati

Arbutus thuretiana

Echium fastuosum

Euphorbia dendroides

Il giardino arido della California

Un angolo raffinato

Un’opera di land art

L’angolo degli ibridi di Cistus

Uno dei tanti scorci suggestivi

Felci arboree nel paesaggio della Nuova Zelanda

Una distesa di Stipa tenuissima

Una panca di legno e pietra

Un bel gioco nella pavimentazione

Piccoli particolari raffinati

La straordinaria fioritura di Leptospermum

Siepi di Muehlenbeckia

Rosa chinensis Mutabilis utilizzata come rampicante

 

Nessun commento

mag 15 2015

La campagna dentro le mura a Buggiano castello

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Grazie alle mie amiche curiose e grandi esploratrici, Donatella Lupo e Flavia De Petri, ho scoperto questa manifestazione che ha luogo a cadenza biennale a Buggiano Castello (vicino a Montecatini Terme) e che consente la visita ad alcuni deliziosi giardini privati dentro le mura del castello. (si è svolto domenica 26 aprile e 3 maggio).  Per info www.buggianocatello.it

Ecco alcune immagini di Donatella e Flavia

Buggiano Castello

Un trionfo di Ceanothus

Oxalis triangularis

 

Trionfo di agrumi

Il momento delle Aquilegia

Nessun commento

mag 15 2015

Un giardino di velluto visto al Fuori salone di Milano 2015

Pubblicato da in "plant design"

Un concerto di profumi e di sapori. Un mosaico prezioso di suoni e colori. E’ stata veramente un’esperienza unica quella del Giardino di Velluto, installazione di uno speciale bosco muschiato, nel cuore del Brera Design District, realizzato con felci, capelvenere, tillandsie, convallaria, muschi e licheni in diverse varietà. Un’autentica opera d’arte targata”Mamalab landscape & garden”, a cura dei professionisti parmigiani Roberto Malagoli, Alessandra Serri e Angela Zaffignani (www.mamalab.net).

Giardino di velluto

Giardino di velluto

Giardino di velluto

Giardino di velluto

LO SHOW COOKING: MOSS CHEF EXPERIENCE – Il protagonista dello show cookling è stato lo chef stellato Franco Madama del ristorante “Inkiostro” di Parma, che ha offerto ai visitatori  un’autentica opera d’arte culinaria, attraverso un’intuizione che ha saputo affascinare e coinvolgere il pubblico. Il bosco muschiato, attraverso pareti sapientemente intessute di cibo , è diventato così commestibile: una sorta di grande piatto nel segno della straordinaria tradizione culinaria parmigiana. Nel quadro gli ingredienti richiamavano il gusto verde delle erbe con i profumi terrosi del cacao e del maiale Nero di Parma, il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, tutti interpretati in consistenze e abbinamenti frutto della fantasia dello chef.

Angela Zaffignani, Roberto Malagoli e lo chef Franco Madama

Un piatto che interpreta il giardino di muschio

Lo chef all’opera

2 commenti presenti

mag 15 2015

Cartoline dal fuori salone di Milano aprile 2015

Pubblicato da in "News"

Alcune suggestioni dalla zona Ventura a Lambrate

 

 

 

Piatti di velluto

Una parete come una nuvola

Tappeti fatti di tanti materiali semplici d’uso comune: evviva la creatività!

Bella l’idea dei vasi appesi

Vasi insoliti

Un piccolo giardino progettato da Barbara Negretti allo spazio Selvini

Barbara Negretti

Orto botanico di Brera

Orto botanico di Brera: esplosione di Iris japonica

Orto di Brera: una bella soluzione per una recinzione o semplicemente per una parete di separazione tra zone del giardino

Orto di Brera: la stupenda fioritura di Rosa banksia lutea

Parasole solare visto nella zona Ventura

Suggestioni dallo spazio Orlandi

Spazio Orlandi

Spazio Orlandi

Spazio Orlandi

 

Nessun commento

Next »