Post di dicembre, 2013

dic 20 2013

Notizie dal mondo dei festival

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

  • Festival di Chaumont sur Loire: il tema scelto per la prossima edizione 2014 è il Giardino dei peccati capitali: “un festival di dissolutezza e ritegno, la brillante testimonianza di quello che è la dualità degli slanci e dei caratteri. I giardini celebreranno un’alchimia che non potrà mai essere impeccabile, cioè senza peccati, ma , secondo Valéry, “la perfezione del giusto”. Infatti, che cosa ne sono della golosità e dell’orgoglio nei giardini? Della pigrizia e della sensualità? Della collera e della voglia?. Per informazioni http://www.domaine-chaumont.fr/pdf/avis-consultation-concours-2014-it.pdf
  • Lausanne jardins: da giugno a ottobre Losanna ospiterà la quinta edizione del festival che si svolge ogni cinque anni e che coinvolge l’intera città in una manifestazione che vuole proporre riflessioni sul dialogo vegetazione-ambiente urbano. I 25 progetti, che sono stati selezionati a seguito di un concorso internazionale, proporranno idee su come far diventare un giardino luoghi residuali della città, come strade, piazze, scale, tetti, cortili…
    Per informazioni: http://www.lausannejardins.ch/en/about/concept/

Nessun commento

dic 20 2013

Giorni birmani:paesaggi di pagode I parte

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Un paese molto bello, suggestivo e che resta profondamente nel cuore: per la profonda sspiritualità di cui è permeato testimoniata dalla presenza dovunque di pagode (Zedi in birmano), che conservano le reliquie di Buddha, dei templi (pahto), deii monasteri alcuni ancora lignei, per la dolcezza gioiosa della popolazione molto povera ma accogliente, per i paesaggi ancora per poco intatti, per la vegetazione così ricca e lussureggiante. I colori e i profumi dei tanti mercati che ancora conservano, nonostante il crescente turismo, l’autenticità di veri luoghi di scambio, le distesee di fiori di loto e dei giacinti d’acqua, i fiumi imponenti, i laghi…

Bando alle parole, lasciamo parlare le immagini

Yangon Shwedagon Pagoda

Yangon Shwedagon Pagoda

Yangon Shwedagon Pagoda la grande campana dorata

Una suggestiva immagine della pagoda al tramonto

Yangon Chautktatgy Buddha: una gigantesca statua ditesa nella posizione del nirvana

Amarapura Mahaganda Monastero: l’ora del pranzo dei monaci che sfilanop con le loro ciotole

Amarapura Ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo

Amarapura: paesaggi sul  lago Taungthaman

Bagan, che sorge nel cuore della zona arida del Myanmar, fu a cavallo dei secoli XI e XII l’apoteosi del nuovo culto buddhista theravada, la forma più rigorosa ancora in vigore, che prese il posto dell’hinduismo e del buddhismo mahayana. Qui firono costruiti circa 4000 zedi e si può osservare l’evoluzione dello stile delle pagode da quelle di matrice indiana all’affermarsi dello stile birmano. Arrivare a Bagan in barca lungo il fiume Ayeyanrwady è una esperienza molto bella ed emozionante.

Bagan Mahabody temple tempio ancora di stile indiano

Particolari delle decorazioni di matrice hinduista del tempio

Le padoge e i templi spuntanto in mezzo ai campi ancora coltivati

Bagan Ananda Paya una delle tante statue del Buddha

Bagan Manuha Buddha compresso

Bagan Shwezigan: il prototipo dello stile di pagoda birmana

Bagan Shwezigan

Gli ementi che compongono la pagoda birmana

Mandalay Kuthodaw Paya: dove viene custodito inciso in oltre 700 lastre di mamro il canone buddhista frutto del sinodo del 1857 canone Buddha

Mandalay Kuthodaw Paya: immagini del Nan, gli antenati venerati come una sorta di divinità

Immagine al tramonto delle mura di quello che fu il palazzo reale tutto in legno di mandalay, distrutto dai gaipponesi durante il II conflitto mondiale

Mandalay Shwe Nandaw Kyaung , monastero ligneo che si è salvato dall’incendio perchè sorgeva fuori dalle mura del palazzo reale

Mandalay Shwe Nandaw Kyaung Monastero: particolari delle raffinate decorazioni lignee

Un taxi locale

Mingun Mya Thei Dan Pagoda: composta da spire bianche che simboleggiano i monti mitologici

Le scimmie che popolano a Monywar le grotte scavate nella roccia con tane statue di Buddha e pitture rupestri

Monywar Po win Taung grotte scimmie con enorme statue di Buddha in posizione di nirvana

Monywar Po win Taung pagode che si stagliano sulla collina

Sambuddhe Paya , luogo di pellegrinaggio e culto in cui sono continuamente collocate piccole statue del Buddha: più di 500.000!

Paesaggi agricoli in direzione di Kalaw nello stato Shan

Verso Kalaw i tipici buoi birmani ancora utilizzati nei lavori dei campi

Campi di senape

Coltivazioni di meloni Verso Pakkoku

Gigantesche statu del Buddha verso Monywar

Zona archeologica in un villaggio nello stato Shan

Le due elfantesse bianche che sono custodite in un tempio a Yangon in quanto considerate quasi divinità

Vasi bellissimi che veniva voglia di acquistare!

2 commenti presenti

dic 20 2013

News in tema di corsi, convegni, mostre e altro ancora

Pubblicato da in "News"

Cinema

La prossima primavera a Torino partirà la XVII edizione di Cinema Ambiente, che si svolgerà dal 31 maggio al 5 giugno. Fino al 14 marzo 2014 sono parte le iscrizioni. Regolamento

Corsi e convegni

  • Mercoledì 22 gennaio a Milano presso il Centro Servizi Bezzi della Banca Popolare di Milano si terrà il convegno “Ortoterapia: sinergie tra riabilitazione, welfare e agricoltura”, orgaizzato dalla Scuola Agraria del Parco di Monza e dalla neonata associazione AssIORT, per tracciare lo stato dell’arte e analizzare i campi di applicazione dell’ortoterpia. Programma
  • 20.21 febbraio la Fondazione Benetton di studi e ricerche organizza la decima edizione delle Giornate internazionali di studio del paesaggio.
    Le giornate di studio indagheranno la nuova condizione mentale e il diffuso senso di responsabilità che oggi si manifestano come cura e coltivazione dei luoghi abitati, esplorando esperienze compiute e attitudini progettuali diverse, un mondo in divenire che vogliamo riconoscere come paesaggio. Per informazioni http://www.fbsr.it
  • Il progetto dello spazio pubblico, laboratorio di progettazione a cura di Acma master
    WORKSHOP BART BRANDS. Paesaggi della produzione oggi Milano, 26 – 30 marzo 2014
    WORKSHOP ROGER NARBONI. Luci nel paesaggio. Il progetto di illuminazione di parchi e spazi pubblici Milano, 7 – 11 maggio 2014
    WORKSHOP JEAN-MICHEL LANDECY. Milano 2014: l’osservatorio dei territori #2 Milano, 4 – 8 giugno 2014
    Per informazioni: http://www.acmaweb.com

Concorsi

  • Orticolario organizza con Aiapp il secondo concorso internazionale di giardini creativi .
    Dal 15 novembre 2013 al 31 gennaio 2014, progettisti del paesaggio e dei giardini, architetti, designer, artisti e vivaisti potranno presentare domanda di ammissione per partecipare al concorso e realizzare i loro progetti in occasione della sesta edizione di Orticolario, “per un giardinaggio evoluto”, che si terrà dal 3 al 5 ottobre 2014 a Villa Erba (Como). Essi dovranno rappresentare spazi originali, giardini vivibili e fruibili nei quali prevedere anche sedute “meditative”; stimolare un modo diverso, artistico e professionale di guardare ai giardini e agli spazi verdi, con una particolare attenzione al “Genius loci” di Villa Erba.Per informazioni: http://www.orticolario.it, mail info@orticolario.it

Mostre

  • Da novembre 2013 fino a novembre 2014 Villa Panza di Biumo di Varese ospita la mostra dedicata alle installazioni luminose di Robert Irwin e James Turrell.
    Sempre a Villa Panza Il film “Postcards from the Desert Island” rimarrà in visione per il pubblico nella Project Room dal 3 al 29 dicembre 2013.
  • Dal 2 maggio al 27 luglio 2014 apertura al pubblico delle mostre di Hidetoshi Nagasawa e le opere della collezione permanente nella sede del Cassino Museo Arte Contemporanea (Camusac). Per informazioni Susanna Holm, Vanessa Montigiani Sigma C.S.C. tel. +39 055 2340742 , mob. +39 335 1864214, mail susannaholm@cscsigma.it, vanessamontigiani@cscsigma.it

Notizie dai Grandi giardini italiani

  • Per la prima volta in assoluto durante l’autunno e inverno 2013/2014 sarà possibile visitare i Giardini La Mortella nella loro incantevole veste invernale. I visitatori verranno accompagnati da competenti guide naturalistiche che racconteranno loro la meravigliosa storia dei giardini. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 081 990118 Mail info@playpustour.it
  • E’ finalmente possibile abbinare la visita dei suggestivi giardini della Reggia di Venaria Reale (TO) a quella del Parco de La Mandria. Gli oltre 6.500 ettari del Parco della Mandria sono uno spazio unico e straordinario, una delle maggiori realtà europee di tutela ambientale che conserva il più significativo esempio di foresta planiziale. Per informazioni e prenotazioni: tel. +39 011 4992333
  • “Kokebon e Gioielli Jap”mostra dell’artista giapponese Megumi Imai resso lo showroom CRESPI BONSAI – Milano
    Una mostra dell’artista giapponese Megumi Imai, dedicata ai gioielli di sua creazione presentati su kokedama, perle di muschio Japanese style. Per informazioni: CRESPI BONSAI Ufficio relazioni esterne Corso Sempione, 35 ● 20015 Parabiago (Mi) Tel. 0331 491850 ● Fax 0331 559410 www.crespibonsai.com ● info@crespibonsai.com

Intorno a Milano

Orti didattici

  • Alle elementari Diaz di via Cadorna a Bergamo è stato inaugurato lo scorso novembre un orto didattico composto da un piccolo vigneto, un filare di lamponi e dei settori per coltivazione di ortaggi; il nuovo orto ospiterà anche le erbe aromatiche e qualche erbacea perenne da taglio, dove i piccoli alunni potranno sperimentare ed imparare una nuova materia: la Natura. L’orto didattico rappresenta una nuova forma di nuova educazione ambientale, un insolito e divertente modo di imparare esperienze sane, gratificanti e sostenibili, nel rispetto del territorio.

Petizioni

Viaggi

  • E’ disponibile il catalogo dei viaggi per giardini organizzati dalla Manchester Language School per la primavera-estate 2014, guidati dallo storico dei giardini e appassionato botanico Michaeljon Ashworth. Programma

  • 21-25 maggio 2014. Dublino, territorio in sspeso a cura di Acma viaggi
    L’accelerazione temporale dell’ultimo ventennio ha innescato vistosi processi urbanistici nel sopore storico della Dublino costruita: da un lato l’ambizione per una città di rappresentanza dell’economia ruggente (i Docklands di vetro, la Grand Canal Square con Libeskind, Martha Schwartz e M.Aires Mateus, il CDD di Kevin Roche), dall’altro l’intensificazione o la fondazione di ulteriori fiduciose propaggini residenziali (Adamstown, Park West). Lo scenario post-crisi, nel lasciare vuoti i nuovi contenitori talvolta nemmeno ultimati, ha sottolineato al contrario il valore degli interventi di ricucitura : la rigenerazione dei quartieri (Ballymun, Smithfield), le infrastrutture per la mobilità urbana (Luas), la riqualificazione dei vuoti esistenti (Poppintree Park), la rielaborazione in chiave continentale dello spazio pubblico interstiziale (O’Connell Street Lanscape, Liffey Boardwalk) che va a mediare la scala dei macro parchi storici. In questo scenario di futuro accennato e di funzioni in sospeso si sta riconfigurando l’identità della capitale contemporanea che ora mette in gioco nuove forme di trasformazione basate sulla mobilitazione attiva e la partecipazione collettiva. Per informazioni e iscrizioni Tel. +39 02.70639293 Fax.+39 02. 70639761 acma@acmaweb.com www.acmaweb.com

Dal mondo dei vivai

  • Il vivaio Borgioli Taddei presenta alcune nuove varietà di ortensie, una decina tra paniculata e macrophylla, che si distinguono per il vigore vegetativo, la particolarità delle infiorescenze, la facilità di coltivazione. Coltivate in vaso 18 cm e già pronte a fiorire nella prossima stagione, il prezzo è per tutte di 13,50 euro. Le spese di spedizione, per una scatola contenente da 1 a 8 piante, ammontano a 15 euro, se paga con bonifico, a 18,50 euro, se paga alla consegna. Spediamo con Poste Italiane, Paccocelere3, consegna SDA; una volta arrivate le piante possono essere tenute tranquillamente fuori, qualunque sia la temperatura, in attesa della messa a dimora. Hydrangea paniculata ‘Wim’s Red’, H.p ‘Magical Moonlight’; Hydrangea macrophylla ‘Zebra’ , Hydrangea macrophylla ‘Dolce Kiss’ , Hydrangea macrophylla ‘Dolce Gipsy’ , Hydrangea macrophylla ‘Camino’ ,Hydrangea macrophylla ‘Salsa’, Hydrangea macrophylla ‘Chique’, H.m. ‘Vanille Sky’, H. m. Wudu’.

Nessun commento

dic 20 2013

Giorni birmani: ritratti II

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Ecco una piccola raccolta di ritratti

Donna di etnia Pao al lago Inle

Donne di etnia shan

Donna di etnia Intha al lago Inle

Isabella la mia compagna di viaggio in mezzo a un gruppo di donne di etnia Kayan con i monili che vengono aggiunti gradualmente dalla più tenera età e che facendo scendere le clavicole danno l’impressione di lunghi colli che sarebbero piaciuti a Modigliani

Etnia pallon in visita alla Ananda Paya a Bagan

Donna di etnia Pao

Bambini che si tuffano nel lago Inle (foto di Isabella Boila)

Isabella in mezzo alla scolaresca di una scuola missionaria che abbiamo visitato a Kalaw

Bambini che cantano sul Lago Inle (foto di Isabella Boila)

Insegnanti e alunni in divisa scolastica

Una bambina con le guance disegnate con polvere di tanaka

Io con un copricapo etnico!

Nessun commento

dic 20 2013

Giorni birmani: Il lago Inle, III

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Un pescatore che rema miracolosamente con il solo piede per avere le mani libere per la pesca

Forse il luogo che più mi ha affascinato è il grande Lago Inle sul quale abbiamo navigato per quasi due giorni alla scoperta degli orti galleggianti, dei pescatori che remano con il piede, dei mercati, dei villaggi con case sull’acqua in legno e bambù, dei siti archeologici in parte ancora intatti e non aggrediti dal rustico stile di restauro locale.
Un mondo vivo e ricco di artigianato, dalle tessiture di gambi di loto, ai sigari, ai coltelli.. che credo che durerà anora poco nella su autenticità: grandi insediamenti alberghieri completamente fuori luogo e fuori stile stanno già spuntando sulle falde delle piccole montagne che circondano il lago. Che peccato!

Lago Inle

Le lunghe e strette imbarcazioni sulle quali si attraversa il lago

Distese di fiori di loto che vengono coltivate per la produzione di tessuti stupendi in loto, una fibra che un pò come la canapa scalda in inverno e rinfresca l’estate

Tipiche case sull’acqua

Templi e Pagode sulle rive del lago

Una imarcazione con un uccello sacro che viene fatta sfilare durante la festa del lago Inle a ottobre

Un monastero sull’acqua

Distese di giacinti d’acqua

Particolare degli orti galleggianti, tutti ordinati, fisssati sul fondo con lunhe canne di bambù, attraversati da piccoli canali e coltivati con ortaggi tra cui molti pomodori: I giacinti d’acqua che li contornano sono usati come concime

Orti galleggianti

Trasporto di bambù al mercato settimanale

Scene del mercato galleggiante

Vendita di pesce

Un banchetto che prepara le foglie di betel

Tessitura del loto

Il Burmese Cat Village, doce vengono ospitati molti esemplari della razza bumese su iniziativa di un gruppo di Hong Kong in funzione di salvaguardia della razza. Presso il villaggio si trova un resort molto bello con 6 bungalow dove si può alloggiare facendo anche corsi di cucina

Un gruppo di gatti (foto di Isabella Boila)

 

I gatti burmesi sono molto affettuosi e amano arrampicarsi sulle spalle…

Gli orti del resort

Swwe Indeyn: sito archeologico sulle rive del lago

 

 

Nessun commento

dic 20 2013

Giorni birmani: vegetazione, IV

Pubblicato da in "plant design"

Caryota urens

Tanti alberi molto belli, boschi di Ficus che ricordano per la sacralità e la solennità gli antichi oliveti della nostra Puglia, tante fioriture, orchidee di ogni tipo che si arrampicano anche sui  fusti delle palme. E novembre non è periodo di particolari fioriture.
Ecco una galleria di immagini della flora birmana che in parte sono riuscita ad identicare grazie al prezioso aiuto di Enrico Banfi.

Adonidia merrillii

Uno sutpendo esemplare di Ficus

Malemonia usitata : l’abero da cui si estrae la lacca

Tanti i frangipani, Plumeria sp

Neem Tree Azadirachta indica

Papaya

Rain Tree Albizia saman

Tamarindo, Tamarindus indica

L’albero del tek,Tectona grandis, di cui la Birmania è ricchissima

Alberi del tek

Star flower Tree Mimusops elengi

Cassia roxburghii

Erythrina variegata

Jackfruit Artocarpus heterophyllus

Mangifera indica

Sandonicum indicum

Senna multijuga

Taanaka Tree Murea exotica

Nascondi
Bauhinia x blakeana

Boccioli di loto essiccati

Caesalpinia pulcherrima

Canna da zucchero Lago Inle

Clitoria ternatea

Coral tree Erythrina blakei

Cotone Gyssopium

Dragon fruit Hylocereus

Durion fruit

Pepe Piper nigrum

Tabacco Nicotiana tabacum

Euphorbia pulcherrima stella di natale

Orchidee sui tronchi delle palme

Hamelia patens aggrovigliata su un vecchissimo ficus

Malvaviscus arboreus

Mussaenda erythrophylla

Fiori di loto in vendota sulle bancarelle

Philodendron sui fusti delle palme

Zingiber zerumbet

 

 

 

10 commenti presenti

dic 20 2013

Novità dal mondo dei libri

Pubblicato da in "News"

  • Eva Boasso Ormezzano, Ortensie e idrangee. La storia, le varietà e la coltivazione, Editrice L’artistica, 2013, 176 pp, 200 foto a colori. Disponibile presso la Libreria della natura di Milano
    Con immagini inedite di testi ed erbari, concesse dai Musei di Storia Naturale di Londra, Parigi, Leida e Torino viene ripercorsa la storia della introduzione  e della classificazione di questo genere, dalla fine del 1600 a oggi, cui fanno seguito  note relative alla coltivazione  e cinquanta schede relative ad altrettante varietà, illustrate e descritte , corredate di immagini e curiosità.
    Il libro nasce ovviamente dalla  passione dell’autrice – insegnante di Storia naturale al liceo classico di Pinerolo – per questi fiori: ne coltiva 150 varietà in giardino su cui sperimenta  collocazioni e associazioni, ma anche dal suo interesse per la botanica e i testi dei naturalisti del ’700, da cui ha direttamente attinto, riportando, con la traduzione, i brani rilevanti.
    Non mancano brevi cenni di classificazione e di morfologia del fiore, per consentire di comprendere al meglio le informazioni( sono  insegnante di Scienze Naturali al liceo classico di Pinerolo). Completa la trattazione un appendice con
    glossario, elenco delle manifestazioni e giardini visitabili, breve bibliografia. La presentazione di Paolo Pejrone apparsa su La Stampa di ottobre http://www.giardininviaggio.it/wp-content/uploads/2013/12/Articolo-25.101.jpg
  • Una nuova collana dedicata ai temi del verde è stata lanciata dall’Editore Guido Tommasi con la cura del paesaggista e storico dell’arte Filippo Pizzoni: il primo titolo, di cui abbiamo già parlato è Latino per giardinieri di cui Pizzoni ha realizzato la traduzione
  • Anna Lambertini. Urban Beauty! Luoghi prossimi e pratiche di resistenza estetica, Edizioni Compositori, 2013. (segnalato da Nemeton magazine)
    Il libro propone un viaggio attraverso l’Europa, per raccontare storie di cambiamenti – di paesaggi urbani, di idee e forme del giardino contemporaneo, di luoghi comuni – condotte da attori diversi e con modalità differenti, ma tutte accomunate dallo stesso desiderio di costruzione di habitat quotidiani più belli. Dal riuso creativo di superfici a parcheggio alla rilettura di piazze e strade come inaspettati spazi ludici, dalla riconfigurazione partecipata di vuoti dimenticati e asettiche aree verdi all’affermazione di una poetica arte del giardino resistente: a comporsi è un panorama eterogeneo e vitale di paesaggi della vita di tutti i giorni, fatto di azioni critiche, pratiche immaginative e riletture dei consueti modelli di spazio pubblico. Una costellazione di luoghi e di sguardi sulla città contemporanea, che si traduce in un invito a promuovere una cultura delle trasformazioni urbane in cui possano trovare gioco, assieme a molteplici idee di bello e differenti forme di spazio pubblico, gli strumenti e i materiali dell’architettura del paesaggio, del progetto di giardino e dell’arte.


Nessun commento

dic 20 2013

Quick hedge

Pubblicato da in "plant design"

Una novità interessante per poter disporre di siepi mature pronte da piantare è “Quick hedge”, che consiste in siepi di differenti essenze sia persisenti che caducifoglia di 2 metri di altezza che vengono fornite in contenitori in cartone biodegradabile che possono essere direttamente piantate in piena terra. Le commercializza una ditta olandese sul cui sito è possibile vedere tutte le caratteristiche tecniche e consultare le specie disponibili. Per info http://www.quickhedge.nl/index.php?page=quickhedge_frans

Il prodotto è distribuito in Italia dal vivaio Goi di Canneto sull’Oglio, http://www.vivaigoi.comQuick hedge

 

Nessun commento

dic 20 2013

Ortaggi, frutti e spezie declinati in bianco

Pubblicato da in "News"

chinese white fungus

Le foto che pubblico perchè sono amio parere molto belle e inconsuete sono opera di Michele Maino, giovane chef che da un anno ha inaugurato un ristorante di cucina vegetariana molto interessante, all’insegna della contaminazione delle cucine del mondo e anche esteticamente molto appagante. Dal mese di dicembre l’Osteria 55 di via Messina di Milano ha inaugurato anche pranzi vegetariani con menu più semplici rispetto alla sera ma sempre originali e appetitosi.
Per info http://www.osteriaal55.it/

asparagi bianchi

cardi

cocco fresco

crosnes cinesi

kaki secco

loto

mais bianco

pepe bianco

 

Nessun commento