Post di aprile, 2012

apr 25 2012

Sono presente su/a

Pubblicato da in "News"

  • Domenica 29 aprile in occasione di Ninfeamus a Villa Litta in qualità di vicepresidente di VerDiSegni terrò una conferenza con Rita Sicchi, presidente VerDiSegni, sul tema “Viaggiando attraverso i giardini d’Europa”.
  • Sabato 12 maggio a Orticola presso lo stand di Gardenia Incontro sulle tendenze del verde sulla base dei risultati dell’Indagine VerDiSegni. Interverranno Francesca Marzotto Caotorta, Emanuela Rosa-Clot, Filippo Pizzoni e per VerDiSegni Barbara Fenati e Laura Pirovano. Sul sito dell’associazione VerDisegni è possibile scaricare sintesi e rapporto completo.

Nessun commento

apr 25 2012

Scatti dal Belgio

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Sono reduce da un breve viaggio esplorativo dei giardini del Belgio: sicuramente un paese molto interessante per gli appassionati del verde sia per la presenza di molte eccellenze botaniche (giardini botanici e arboretum) che per quella di grandi paesaggisti come Pechére, Wirtz e Dhont.
Per il momento e senza commenti inserisco alcune immagini scattate qui e là

Giardino curato Kapellen, Wirtz

Cogelshof, Wirtz

Museo Van Buuren

Giardino Museo Van Buuren, Pechère

Giardino Museo Erasmo

Aiuole Museo Plantjin Moretus, Wirtz

Parc Reine Verte, Dhont

Chaenomeles Toyo Nighiki Arboretum Kalmthout

Magnolia x soulangeana Brozzonii Arboretum Kalmthout

Stachyurus Magpie Arboretum Kalmthout

Orixa japonica Variegata Arboretum Kalmthout

Giardino botanico Anversa

Giardino botanico Anversa

Gunnera chilensis Giardino botanico Anversa

Nessun commento

apr 25 2012

Suggestioni dal Fuori salone 2012

Pubblicato da in "News,Senza categoria"

Quest’anno, causa pioggia e altri impegni, ho fatto pochi giri al fuori salone e l’installazione più interessante l’ho trovata all’orto botanico di Brera. Il luogo è già magico di suo e le suggestive installazioni di Paola Navone per il marchio di lampade Barovier&Toso intitolate “The secret garden” hanno rappresentato un meraviglioso inserimento fra le aiuole dell’orto, quasi da sperare che rimangano: colore dominante il blu di Majorelle per una serie di buffi omini lampada su tronchetti e per le enormi ceste-nido di legno della medesima tonalità con piccoli fori contornati da carta stagnola per spiare le lampade iper barocche.

La passatoia botanica che introduce al Secret Garden

The secret Garden, Paola Navone

The secret garden Paola Navone

The secret garden Paola Navone

The secret garden, Paola Navone

Una bella macchia di Iris japonica

Sempre all’orto botanico Zaha Hadid ha progettato una installazione per una ditta di marmi

Zaha Hadid per Citco

Zaha Hadid per Citco

Nei cortili dell’Università statale diverse installazioni, curiose ma non geniali; la più interessante “Photosyntesis” del giapponese Akihisa Hirata per Panasonic: un ecosistema in miniatura con pannelli solari concepiti come fronde di un albero che fotosintetizzano la luce solare e come fiori lampade Led e Oled sotto le arcate.

Photosyntesis by Akihisa Hirata

Il grande albero con pannelli solari

I fiori Led

Divertente l’omaggio agli 80 anni della bottiglietta del Campari soda realizzata da Matteo Ragni

Matteo Ragni

Matteo Ragni

Molto bella l’installazione dell’architetto francese che ha progettato a Roma il nuovo Macro, Odile Decq: un gioco prospettico con un cubo formato da 31 lastre di gres porcellanato

Odile Decq

Odile Decq

Infine un grande occhio di acciaio che riflette le architetture circostanti riproducendo le reazioni della pupilla con le sensazioni di scossa e paura per i monumenti architettonici minacciati dalla distruzione, Taltos by Speech Tchoben e Kuznetson

Taltos

Taltos

Un gruppo di soci dell’associazione VerDiSegni con la scuola Arte&Messaggio ha realizzato due aiuole prototipo per il nuovo allestimento verde di via Paolo Sarpi

Una delle 2 aiuole di via Paolo Sarpi

Alcuni spunti di arredo colti qui e là

Ethimo

Dicksonia antartica in due enormi vasi colorati di Enea Landscape architecture

Un angolo molto jap con un bel vaso di azalea fra pannelli di legno

Nuove creazioni di outdoor di Patrizia Pozzi

Patrizia Pozzi

Nell’atrio della stazione Garibaldi Greenisland di Amazelab ha rappresentato una grande distesa di erbe spontanee e per l’occasione ha dato alle stampe un piccolo libro dedicato alle erbe selvatiche di Milano, Flora urbana, a cura di Claudia Zanfi, con contributi di Francesca Oggionni e una introduzione di Enrico Banfi, edito da Bolis.

Greenisland Green carpet

Un commento presente

apr 25 2012

Trasparenze retroilluminate di Federica Raggio

Pubblicato da in "Giardini e luoghi"

Ecco un altro originale contributo di Federica che ci propone una sua visione dei riflessi e un suggerimento prezioso per i nostri piccoli balconi.

Sono una gran fanatica di ombre e non potrei non esserlo, a questo punto, anche di riflessi e tanto meno di trasparenze.
Il fanatismo raggiunge l’estasi se le trasparenze diventano incandescenti, iridescenti, quasi infuocate all’incontro con il sole. Sono anche di spirito generoso, ma vado in bestia quando tutte le fatiche per curare un davanzale vengono godute solo dai passanti.
Certo è piacevole vedere faccette all’insù che sfidano resistenze articolari delle più ostinate per mangiare con gli occhi certe arditissime composizioni da davanzale.Trovo anche bellissima forma di mecenatismo addolcire le facciate di edifici con del verde e dei colori che accompagnano i percorsi dei passanti.

È anche vero che potersi godere con i propri occhi, e non solo per sentito dire, le personali sperimentazioni appaga in modo più immediato anche lo sponsor di fatiche & co.

E allora, con uno stratagemma più mentale che pratico, un piccolo spazio come un davanzale può trasformarsi in una pellicola, che in lentissimo movimento, proietta un film tutto vegetale sullo schermo-finestra.
Basta abbandonare, al momento della scelta, essenze dalle foglie più coriacee e sceglierne altre dalle più tenere consistenze o dalle venature eccentriche. Loro permetteranno alla luce del sole di filtrare e accendere tessiture e venature e segreti, ovvero, tutto ciò le piante tengono nascosto quando le si osserva in un vis-à-vis.

Tutto ciò mi fa quasi pensare ad una forma massonica di messaggi celati tra la clorofilla, e l’idea di osservare una pianta dalle sue spalle, quasi di sottecchi, diventa voyerismo vegetale e rende il gioco del davanzale intrigante anziché privativo.

E se poi capitasse che ci si senta, a propria volta, osservati, saranno le ombre delle amiche verdolone riflesse alle nostre spalle che scrutano,allora, noi.

Al passante, una volta tanto, lasciamo più scontate ostensioni di fiori.

Alcea, Vivaio Anna Peyron

Ancora un'Alcea

Alocasia

Begonia evansiana

farfugium dentata

Felci

Hedera helix

tropeolo

Nessun commento

apr 25 2012

Notizie sparse: da Chaumont al Chelsea Flower ai Brueghel…

  • A partire dal 25 aprile fino al21 ottobre il parco del castello di Chaumont sur Loire sarà la sede della ventunesima edizione del Festival dei giardini che quest’anno ha come tema “Jardins de délices, jardins de délires”: 24 i giardini in mostra progettati e realizzati da paesaggisti ed equipe interdisciplinari prevalentemente di paesi europei. Oltre ai giardini è previsto un fitto calendario di appuntamenti culturali, con nuove installazioni artistiche nel parco che si è ingrandito e con l’illuminazione notturna nei mesi di luglio e di agosto.
    Unica presenza italiana selezionata Giga-g, gruppo interdisciplinare coordinato da Cristina Mazzucchelli con il giardino “Locus genii: il genio è ovunque”. Per informazioni visitare il sito
  • Ultimi posti per il viaggio organizzato dalla Manchester Language School con meta a Londra per visitare il Chelsea Flower Show e il giardino di Sissinghurst. Programma allegato
  • L’Associazione Orticola di Lombardia insieme al Comune di Milano hanno dato avvio a un percorso pluriennale dal 2012 al 2015 intitolato “La giornata di Studi di Orticola Lombardia”, per affrontare in un’ottica multidisciplinare l’evoluzione della cultura delle piante in Italia dal Risorgimento al terzo Millennio.
    Primo appuntamento mercoledì 9 maggio alle 0re 9 alla Villa Reale di via Palestro a Milano sul tema “La cultura delle piante dal ’700 all’Unità d’Italia”.
    Programma della giornata.
  • La campagna come passione: dall’orto all’agricoltura amatoriale
    Dall’Osservatorio Nomisma per la rivista Vita in Campagna il primo identikit aggiornato al 2012 e completo degli agricoltori amatoriali e degli amanti del verde.  Maschio, diplomato, di età matura, animato dal piacere di recuperare il rapporto con la natura e le tradizioni familiari o di mangiare prodotti genuini: questo è l’identikit di chi coltiva per passione terreni, orti o giardini emerso dalla ricerca realizzata da Nomisma e promossa da Vita in Campagna, con la collaborazione di Bayer Garden, Stihl e Viking, presentata a Montichiari (Brescia) il 30 marzo in occasione della seconda edizione della Fiera di Vita in Campagna.
    Lo studio mette in evidenza, per la prima volta in Italia, il profilo e la portata economica dell’attività degli agricoltori amatoriali e degli appassionati del verde e le destinazioni possibili per le superfici agricole che sfuggono ai censimenti agricoli.
    Un estratto della ricerca è disponibile su
    http://www.vitaincampagna.it/eventi/2012_LaFiera/area_stampa/comunicati_stampa/Nomisma_VIC/2012_Nomisma_Estratto_ricerca.pdf
    Fonte: Vita in Campagna
  • È partita il 19 aprile con una speciale inaugurazione Percorsi verdi, la nuova mostra dell’Urban center di Sesto San Giovanni dedicata al verde cittadino, ai giardini storici, alle esperienze degli orti e dei microgiardini e alle recenti riqualificazioni delle aree verdi urbane.
    La mostra è dedicata alla strada che è stata compiuta per costruire un patrimonio verde, a come si programmano lo sviluppo e la crescita di un sistema del verde, a quali sono i percorsi verdi, appunto, che hanno dato vita alle nostre oasi cittadine.
    Percorsi verdi è all’Urban center fino al 29 giugno Villa Puricelli Guerra, via Puricelli Guerra 24 da lunedì a giovedì 9 -18 venerdì 9 -14
    Per info: 800.30.40.40 a.covini@sestosg.net; a.vargiu@sestosg.net
  • Fino al 29 luglio, la bottega fiamminga dei Brueghel attiva tra XVI e XVI secolo è in mostra a Villa Olmo a Como con 70 dipinti e 30 fra disegni e grafiche. E con loro un Bosch. Un tripudio di fiori quello di Jan Brueghel il Vecchio, soprannominato ‘dei Velluti’ per la resa quasi tattile dei suoi soggetti, e di suo figlio Jan il Giovane che si distinsero particolarmente nelle composizioni floreali.
    Per info: http://www.comocity.it/it/eventi/eventi-di-como/6128-como-villa-olmo-brueghel.html
  • Riparte la navigazione estiva sulla Linea delle Conche, uno dei percorsi storici lungo le sponde del Naviglio di Milano.
    Si parte dall’Alzaia e, attraverso il Vicolo dei Lavandai, si prosegue verso uno dei più significativi complessi monumentali del primo tratto del canale, composto dalla chiesa, dal ponte e dal lavatoio di San Cristoforo. Si ritorna poi verso il Vicolo dei Lavandai e, passando sotto il ponte detto dello ‘Scodellino’, si entra nella Darsena. Successivamente si passa nel Naviglio Pavese, che si percorre fino alla chiusa della ‘Conchetta´, e si rientra poi in Alzaia, passando nuovamente per la Darsena.
    Fonte Lombardia Notizie

Nessun commento

apr 25 2012

Educazione alla complessità

Pubblicato da in "News"

L’altra sera Fazio nella sua trasmissione “Che tempo che fa” ha intervistato Edgar Morin, sociologo e filosofo francesce che ha fatto della complessità il nucleo del suo pensiero filosofico e che ha da sempre teorizzato la necessità di superare la separazione dei saperi. Allarga il cuore e direi la mente ascoltare personaggi di questo tipo: un novantenne con un cervello ancora assai brillante e con una vocazione piuttosto rara nello spiegare senza banalizzare i suoi concetti, con tanta foga ancora e desiderio di cambiare il mondo!
In un italiano perfetto ha risposto alle domande di Fazio che con l’occasione presentava al pubblico italiano la traduzione del suo ultimo libro “L’avvenire dell’umanità” edito da Cortina.

Per Morin il problema oggi è l’eccesso di specialismo e la mancanza di una visione globale che sappia superare la logica dei compatimenti stagni e dei piccoli problemi; i concetti di progresso e sviluppo vanno ripensati. Le due nuove minacce dell’umanità sono il potere della speculazione finanaziaria da un lato e i fanatismi religiosi dall’altro. Occorre un pensiero complesso che nell’etimologia latina significa tenere insieme, favorire le connessioni per poter ricostruire una visione globale. Accanto alla crescita è necessaria la decrescita, come accanto alla globalizzazione la salvaguardia dei localismi che sappiano dare voce alle esperienze marginali e accanto alla democrazia rappresentativa quella diretta e partecipativa.

Per ascoltare il podcast della trasmissione

Per ascoltare la sua conferenza “Le sfide della conoscenza per un umanesimo planetario”, in occasione del conferimento della Laurea ad honorem, Università di Macerata, novembre 2011.

Un commento presente

apr 25 2012

Piccole suggestioni visive

  • Il tempo è pazzo ma ci regala dei tramonti indimenticabili.
    Ecco qui due immagini scattate da mio marito Raffaele che è un fotografo decisamente più brillante di me…

    Tramonto sul lago, Laveno aprile

    Tramonto sul lago, Laveno aprile
  • Un’idea che può venire solo dal Giappone! Un’amica giapponese di Federica Raggio, Yoko Uchida, invece di gettar via le teste delle carote le coltiva in piccoli deliziosi piatti…

    Composizione con carote!

Nessun commento

apr 25 2012

Due appuntamenti dopo l’estate: Bergamo e Cernobbio

  • Dal 30 agosto al 16 settembre si ripeterà a Bergamo l’evento “Maestri del paesaggio” con workshop di paesaggisti (tra gli altri Luciano Giubbilei, Cleve West, Franco Zagari, West eight) e fotografi (Philip Smith), un meeting internazionale che si terrà nell’weekend dell’1-2 settembre. Per l’occasione Piazza vecchia si trasformerà in una piazza verde.

    Bergano alta edizione 2011

  • Dal 5 al 7 ottobre torna a Villa Erba a Cernobbio Orticolario che quest’anno per la sua quarta edizione avrà come tema “per un giardino evoluto: emozioni sonore”. A coordinare il gruppo di creativi che disegneranno il contenitore della manifestazione sarà Stefano Passerotti che ha realizzato in giro per il mondo i suoi progetti di giardini sonori.
    Il 27 giugno presso Ethimo, via Meravigli, Milano, sarà presentato alla stampa il programma definitivo.

    vista aerea Orticolario

Nessun commento

apr 12 2012

Gli incontri dello Studio Battisti proseguono mercoledì 18 aprile

Pubblicato da in "News"

L’incontro del 27 marzo presso lo Studio Battisti, di cui a breve sarà possibile ascoltare la registrazione sul sito entro pochi giorni, è stato veramente molto interessante.
Pubblico qui di seguito una lettera dell’arch. Battisti che ha organizzato un altro incontro per mercoledì 18 aprile alle 17.30 presso il suo studio in viale Caldara, ingresso da via della Braida 1.

Oltre ad aver presentato il progetto partecipato e condiviso siamo anche stati informati dell’adeguamento di quello di Bodin-Guazzoni-Rizzatto-Rossi per il recupero della Darsena che dovrà essere realizzato per Expo 2015 ed è stato anche presentato il progetto di Roberto Biscardini e Andrea Cassone. Inoltre l’interessantissimo intervento di Maurizio Brown ci ha consentito di sapere quali sono i condizionamenti tecnici alla riapertura dei Navigli nel tratto urbano da Cassina de’ Pomm alla Conca di Viarenna.
E stato molto importante anche il convegno organizzato dall’AIM e dall’Associazione Amici dei Navigli che si è tenuto in Regione il 28 marzo su “La riapertura dei Navigli: condizioni di fattibilità e opportunità di crescita per la città”, perché ha dimostrato che il tema è ormai fatto proprio anche da Regione e Comune.

In tale occasione l’assessore De Cesaris ha infatti dichiarato di volerlo portare avanti subito dopo aver approvato il PGT e la questione è stata da lei ripresa anche in occasione dell’incontro organizzato dal Gruppo Radicale il 29 marzo sul tema dei concorsi d’architettura per i privati e sul contenimento del consumo di suolo, riferendo dettagliatamente l’orientamento dell’Amministrazione comunale non solo in merito ai Navigli ma anche a proposito del recupero urbano degli scali ferroviari e della cruciale trattativa in atto per rinegoziare, in termini più vantaggiosi per il Comune, l’accordo di programma definito tra FS e la precedente amministrazione.
Proprio su questo tema ho quindi deciso di organizzare il prossimo incontro perché, scali, Circle Line e secondo passante rappresentano questioni molto importanti per lo sviluppo di Milano e della Regione che non possono certamente essere trattate separatamente dal PGT in quanto d eterminanti per definire il futuro scenario della città e del territorio metropolitano.Ne parleremo con Giorgio Goggi architetto e urbanista già assessore ai Trasporti del Comune di Milano, Giorgio Spatti esperto di trasporti e logistica, Roberto Camagni docente di Economia urbana al Politecnico di Milano, Marco Broglia Direzione Sistemi della Mobilità di MM e con la mia omonima Francesca Battisti con la quale ho collaborato a uno studio sul recupero urbano dei sette scali milanesi e del tracciato ferroviario in funzione del trasporto rapido di massa.

Io, come di consueto, introdurrò brevemente l’incontro e coordinerò gli interventi.

Vi aspetto nel mio studio mercoledì 18 aprile alle ore 17,30 in viale Caldara 13/7

(ingresso da via della Braida, 1)

Nessun commento

apr 06 2012

Eventi tra Milano, il Monferrato, il lago Maggiore e il Mugello

Pubblicato da in "News"

  • La floricoltura Coccetti si rinnova e riparte con un bel programma di corsi e laboratori per la primavera-estate 2012 che si terranno presso il vivaio di Lisanza (Sesto Calende): dal giardino all’orto biologico, alla cura delle ortensie con Gian Franco Giustina, ad una mostra di annuali insolite del vivaio Cascina Bollate.
  • Al giardino medioevale della Rocca di Angera da fine aprile prende l’avvio un programma di appuntamenti che includono piccoli corsi di cucina con le erbe selvatiche, di aromaterapia, di produzione di saponi naturali, concerti, aperitivi e altro ancora.
  • A Milano, camminare per parchi con AIM e Sentierando: un calendario di passeggiate il mattino dalle 9 alle 12.30 al parco delle Cave (17 aprile), al Parco Nord (24 aprile), al Boscoincittà (8 maggio), al Parco del Ticinello (15 maggio); per informazioni tel. 02/468068, mail milano@internetsaloon.it.
  • L’associazione Virgola organizza il 21-22 aprile a Galliano Mugello (FI) un seminario residenziale per il riconoscimento, la raccolta e cucina di erbe selvatiche e spontanee. Programma e informazioni.
  • L’ultimo weekend di aprile (28-29) a Villa Litta di Lainate nasce Ninfeamus, una nuova iniziativa che si ripeterà una volta l’anno promossa dall’Associazione Amici di Villa Litta e dal Comune di Lainate: mostra di piante con la presenza di eccellenze del mondo vivaistico, laboratori creativi, visite guidate e conferenze. Programma degli eventi.
  • Sabato 14 aprile prenderà il via, con un incontro su Il giardino e l’acqua”,  l’edizione 2012 de “Il giardino diffuso”, un programma di viste ai giardini storici e di interesse botanico del Monferrato casalese con un programma di incontri tematici organizzati dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni. Programma e informazioni.
  • “Un colpo d’occhio” il nome dell’opera di land art ideata dalla paesaggista Clare Littlewood: sorge in cima alla collina della tenuta Cardinale a Catania dove si è tenuta la prima mostra mercato di piante per il giardino mediterraneo dal 7 al 9 aprile. La gebbia situata all’interno della tenuta – una grande cisterna piena d’acqua che fa parte dell’antico sistema di irrigazione degli agrumeti – si è trasformata nella pupilla di un enorme occhio. Informazioni e immagini.

Nessun commento

Next »